F1 | McLaren, Alonso: “Contento per la nostra gara ed orgoglioso del progetto Honda”

Vandoorne: "Ho subito dei danni al via, sembrava di guidare una macchina da rally: abbiamo fatto il massimo"

F1 | McLaren, Alonso: “Contento per la nostra gara ed orgoglioso del progetto Honda”

Due punti per concludere dignitosamente l’era McLaren-Honda: il team di Woking lascia Abu Dhabi con un 9° e un 12° posto, opera rispettivamente di Fernando Alonso e Stoffel Vandoorne.

Il pilota spagnolo, nel post-gara, si è soffermato sulla corsa di Yas Marina e sulla fine della partnership con Honda: “È stata una gara importante per noi, l’ultima di questo progetto e volevamo completarla in modo positivo. Abbiamo avuto una battaglia interessante con Massa davanti e Sainz dietro. Abbiamo scelto di passare Felipe con l’undercut ed ha funzionato abbastanza bene, poi in seguito abbiamo gareggiato in solitaria per la maggior parte del tempo. Abbiamo avuto una gara solida, una buona partenza, una buona strategia e abbiamo anche conquistato due punti, quindi sono contento. È stata una stagione dura, così come gli ultimi tre anni, ma sono ancora molto orgoglioso di questo progetto. Abbiamo fallito in termini di risultati, ma comunque tutti hanno combattuto e lavorato molto duramente. Ora che ci separiamo, auguriamo il meglio alla Honda e una buona fortuna anche al nostro progetto McLaren-Renault. Si apre un nuovo capitolo per entrambi”.

Queste, invece, le parole rilasciate da Vandoorne: “L’inizio di gara è stato molto difficile. Ci sono stati dei danni alla macchina, eravamo in difficoltà. Era un po’ come guidare una macchina da rally. Non c’era grip, la macchina scivolava molto, sembrava ci fossero dei grossi problemi. Non ho avuto un buon feeling nel primo stint, ma anche dopo il primo pit-stop ho continuato a lottare. A poco a poco la situazione è migliorata, abbiamo recuperato un po’, ma mi sentivo ancora poco a mio agio nella macchina e il ritmo non era affatto all’altezza. Dovremo controllare cosa è successo. Sono stato felice di vedere la bandiera a scacchi e di chiudere la stagione. Abbiamo fatto il massimo contenendo il gruppo alle nostre spalle. È stato un anno con molti alti e bassi, in termini di risultati non è stata la stagione che speravamo. Ci sono stati molti problemi tecnici e penalità sulla griglia, ci è mancata la performance. Non vediamo l’ora che inizi la prossima stagione. Siamo fortemente motivati: c’è molto lavoro da fare, ma siamo entusiasti per questa nuova sfida”.

Federico Martino

F1 | McLaren, Alonso: “Contento per la nostra gara ed orgoglioso del progetto Honda”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. dvaosta

    27 novembre 2017 at 10:45

    Veramente mi pare che massa l’abbia superato in pista, peraltro proprio sul rettilineo (https://www.youtube.com/watch?v=WHCqUc77g2I), ma capisco che ora che è stato deciso di passare ai Renault voglia continuare a pensare che la Honda non abbia fatto progressi…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati