Heidfeld: “Alonso campione grazie agli ordini di scuderia? Una vergogna per la F1”

Heidfeld: “Alonso campione grazie agli ordini di scuderia? Una vergogna per la F1”

Secondo Nick Heidfeld se gli ordini di scuderia impartiti dalla Ferrari ad Hockenheim saranno decisivi per l’assegnazione del mondiale piloti a Fernando Alonso sarebbe una vergogna per la Formula 1. A due gare dal termine lo spagnolo ha 11 punti di vantaggio su Mark Webber nella classifica piloti.

7 di quei punti sono stati guadagnati ad Hockenheim, quando Alonso ha superato Felipe Massa grazie agli ordini di scuderia, nonostante fossero vietati dal regolamento.

La Ferrari è stata multata di 100.000 dollari ma Alonso ha mantenuto i suoi punti.

“Se Alonso vincesse il campionato con un margine inferiore ai 7 punti, cio’ svaluterebbe il campionato, ma è una visione personale” ha dichiarato l’ex presidente della FIA, Max Mosley.

Il team boss della Red Bull, Christian Horner ha dichiarato che sarebbe frustrante perdere il campionato a causa dei punti extra guadagnati da Alonso in modo illegale.

“Dal punto di vista del team, gli ordini di scuderia sono forse comprensibili” ha dichiarato Heidfeld. “Ma sarebbe una vergogna se il campionato venisse deciso dal fatto che la Red Bull ha seguito le regole mentre gli altri hanno agito in modo diverso. Se accadrà, spero davvero che il comportamento della Red Bull sia visto in modo positivo” ha dichiarato il tedesco all’agenzia SID.

Il team boss della McLaren, Martin Whitmarsh ha invece rifiutato di criticare la Ferrari e Alonso: “Penso sia stato un bel campionato ed è a questo che dovremmo pensare, punto”.

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

62 commenti
  1. ciccio

    5 Novembre 2010 at 23:43

    shumy ha vinto 5 mondiali così… non vedo cosa ci sia di nuovo e strano

  2. Moz

    6 Novembre 2010 at 05:15

    Io invece penso che Heidfeld abbia pienamente ragione e che ai vari Horner, Frank Williams e pochi altri andrebbe fatto un monumento solamente x lo spirito sportivo dimostrato, sportività che soprattutto in casa Ferrari è ormai assente da anni.
    A chi afferma che gli ordini di scuderia in F1 sono sempre esistiti rispondo che un conto è attuarli a poche gare dal termine nel caso in cui uno dei due piloti risulti estromesso dalla lotta al titolo, ben diverso è darli a metà campionato o addirittura partire dalla prima gara con un pilota che fa da gregario.
    A chi sostiene che alla fine l’importante è vincere e che il fine giustifica i mezzi (è decisamente più semplice puntare su un solo pilota già ad inizio stagione) rispondo che un appassionato ricorda molto più volentieri le lotte interne tra Senna-Prost (McLaren) o Piquet-Mansell (williams) giusto per citarne alcune, piuttosto che i 5 mondiali vinti da Schumacher in Ferrari.
    C’è poi chi dice “…ma sai, ci sono in ballo tanti soldi quindi è normale che si faccia di tutto per vincere” …. beh, francamente a quelli non so proprio cosa dire … neanche se li intascassero loro sti c..zo di soldi da giudicare tutto così NORMALE.
    Ciao a Tutti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati