F1 Test | Alfa Romeo Racing, Raikkonen: “Il team ha fatto un ottimo lavoro durante l’inverno”

"Giornata positiva, ma possiamo ancora migliorare", ha aggiunto Kimi

F1 Test | Alfa Romeo Racing, Raikkonen: “Il team ha fatto un ottimo lavoro durante l’inverno”

L’Alfa Romeo Racing questa mattina ha tolto i veli alla nuova C38, e Kimi Raikkonen l’ha portata subito in pista completando 114 giri e finendo in quinta posizione. Il finlandese è stato costretto a parcheggiare la sua vettura nel finale di sessione, probabilmente a causa del pescaggio della benzina, niente di preoccupante dunque, mentre in mattinata è stato protagonista di un errore che gli ha fatto perdere un po’ di lavoro, finendo sulla sabbia in curva 5 e scaturendo la prima bandiera rossa della stagione.

“E’ stata una giornata molto positiva – ha detto Raikkonen. Non stiamo facendo molto con la macchina, proviamo a fare qualcosa qui o là. Sono ottimista, i ragazzi hanno fatto un ottimo lavoro durante l’inverno e abbiamo un pacchetto buono con il quale poter lavorare, possiamo ancora migliorare. Tutto sembra normale rispetto a quanto provato ad Abu Dhabi, ma rispetto alla Sauber è sicuramente un grande passo in avanti. E’ sempre difficile girare in condizioni di freddo, ma a parte questo tutto è andato per il meglio. Sento bene la macchina, anche se ancora è presto per fare delle valutazioni”.

“In giornate come queste non devi concentrarti sulle prestazioni, bisogna attenersi al piano di lavoro – ha dichiarato Fred Vasseur, team principal dell’Alfa Romeo Racing. Avevamo un programma chiaro e lo abbiamo rispettato: la performance è poco rilevante, perché nessuno conosce i quantitativi di carburante degli altri, i vari assetti e le mappature del motore. Dobbiamo rimanere concentrati sul nostro lavoro, non sul confronto con la concorrenza, per quello abbiamo a disposizione 21 gare”.

F1 Test | Alfa Romeo Racing, Raikkonen: “Il team ha fatto un ottimo lavoro durante l’inverno”
5 (100%) 5 votes
Leggi altri articoli in Alfa Romeo Sauber

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati