Vettel: “Non sono contento, la pole era possibile”

Il tedesco si lamenta del suo secondo posto in griglia

Il campione del mondo appare deluso: desiderava ottenere la pole nella "sua" Hockenheim e invece è stato beffato da uno strepitoso Fernando Alonso
Vettel: “Non sono contento, la pole era possibile”

Sebastian Vettel non è assolutamente soddisfatto del suo giro di qualifica in Q3, e ritiene che la pole position al Gran Premio di Germania fosse possibile per lui.

Il pilota della Red Bull domani partirà dalla prima fila alle spalle di Fernando Alonso, dopo aver terminato quattro decimi dietro la Ferrari dello spagnolo: un divario notevole, che Vettel considera causato da suoi errori di guida sul bagnato. “Non sono contento del mio giro”, ha ammesso il tedesco nella conferenza stampa dopo le Qualifiche. “La strategia di Fernando era un po’ più veloce della nostra, avrei potuto andare meglio, ma non sappiamo se sarebbe stato sufficiente per la pole. In queste condizioni è difficile, si perde facilmente il controllo della vettura quando si attraversano i rigagnoli che tagliano la pista ed è difficile effettuare giri senza sbavature. Tuttavia abbiamo avuto il passo di oggi per mettere la macchina in pole alla fine. Penso che sarebbe stato possibile conquistarla. Abbiamo bisogno di dare uno sguardo a ciò che Fernando ha fatto alla fine a livello di strategia, forse quello era il modo migliore per affrontare il finale, ma nel complesso penso che in queste condizioni è anche un po’ una lotteria”.

Vettel spera che la sua Red Bull sarà più forte domani in gara con tempo asciutto: “La macchina non va male se si gira nella finestra giusta quindi abbiamo bisogno di guardare a ciò che abbiamo fatto nella FP3 di questa mattina. Con le condizioni miste non riusciamo a trovare un passo costante, ma credo che i cambiamenti che abbiamo apportato dovrebbero consentirci di avere un buon ritmo”. Il campione del mondo ha anche rivelato di essere stato ostacolato dal compagno di squadra Mark Webber, che inizierà la gara dalla ottava posizione. “Ho perso un giro dietro di lui, ma è difficile in queste condizioni e non si riesce a vedere nulla nello specchietto, così probabilmente lui non mi ha visto”, ha ipotizzato Vettel. “A due giri dalla bandiera a scacchi non si può fare marcia indietro e cercare di ripetere il giro ancora. Di sicuro, ho perso un po’ di tempo”, ha concluso.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

24 commenti
  1. frederick

    21 Luglio 2012 at 16:28

    http://www.santanderconsumer.it/

    Registrati qui Seb, che forse a Monza la fai la pole.

    • My.Name

      21 Luglio 2012 at 16:31

      Sbaglio o l’anno scorso a Monza ha fatto la pole Vettel?
      Rinnovo l’invito a farti una vita al di fuori del pc 😉

      • frederick

        21 Luglio 2012 at 16:33

        L’anno scorso era l’anno scorso 😉 Quest’anno è quello che è purtroppo per la credibilità di questo sport.

      • My.Name

        21 Luglio 2012 at 16:34

        Ah certo la Santander ha iniziato quest’anno a pagare per far vincere Alonso,ovvio…
        Peccato che gia dall’anno scorso iniziavi con ste c*****e!
        E poi tu parli di coerenza?Fatti un giro va…
        Se questo sport ti sta sulle scatole,non seguirlo piu’…fai un favore a tante persone fidati 😉

      • frederick

        21 Luglio 2012 at 16:38

        E’ dal 2010 che paga 😀 E ti ricordo i risultati di Alonso nel 2011 nelle gare Santander.
        Ovvero.
        Primo in Inghilterra, Secondo in Germania, non ricordo se secondo o terzo in Italia, e quinto in Spagna dopo aver fatto i primi giri per la parata trionfale al primo posto proprio perchè aveva una vettura penosa 😉

      • My.Name

        22 Luglio 2012 at 00:33

        Come come?!
        ”L’anno scorso era l’anno scorso” ma poi dici che la Santander paga dal 2010?!
        Ma scusa,l’anno scorso non era il 2011?Quindi gia pagava no?
        Come mi spieghi questo fatto?

    • Martina

      21 Luglio 2012 at 16:39

      Beviti una Red Bull che ti mette le ali, così puoi volare via da questo blog.

      • frederick

        21 Luglio 2012 at 16:43

        In Gp2 ha vinto Cecotto che ha una bella scritta Santander sull’alettone posteriore. Oddio. Ahah.

      • Martina

        21 Luglio 2012 at 16:47

        Te l’ho chiesto? No.

  2. Strige

    21 Luglio 2012 at 16:34

    la pole era possibile, bastavano due cose da fare:
    1) cambiare le gomme
    2) evitare di fare errori (mi pare al tornantino).

  3. K20™

    21 Luglio 2012 at 16:37

    Beh è comunque in seconda posizione, mica ventesimo. Sono sicuro che domani sarà tra i protagonisti.
    Ha pagato quel lungo al tornante, dove forse ha perso 2-3 decimi, sarebbe stato l’unico a giocarsi la pole con Fernando.

  4. anonima tifosa vettel

    21 Luglio 2012 at 17:46

    Sarebbe stata pole senza quella piccola sbavatura.Pazienza anche la seconda posizione e’buona.Poi domani………….

  5. Michele Antonelli

    21 Luglio 2012 at 18:15

    Il gap con la RB è stato colmato. Ora si apre un campionato ad armi pari. Sarà interessante e bello fino alla fine. Mi aspetto e spero un ritorno delle Mc Laren- Hamilton merita una vettura migliore e Webber più fortuna (maledetto cambio). Vettel è sempre li aggressivo, anche se sotto pressione non corre come vuole. Alonso oltre ad una ritrovata Ferrari si trova in una forma smagliante. Oggi il miglior pilota in pista.

    Un caro e sincero auguri a tutti questi campioni che ci regalano emozioni.

  6. Frenk

    21 Luglio 2012 at 19:39

    Io lo dicevo ieri,le qualifiche bagnate sono una lotteria,un pelo di acqua in più o in meno…
    Se deve piovere è meglio che accada in gara,in quel caso le strategie sono decisive,ma bisogna dire che ogggi la Ferrari l’ha azzeccata alla grande!

  7. alo

    21 Luglio 2012 at 21:30

    la FERARRI e tornata. ALONSO: vettel e pregato di uscire dalla porta secondia!

  8. tatanka

    21 Luglio 2012 at 21:41

    Domani spero in una gara al cardiopalma.
    Vettel passa primo alla prima curva, subito dietro un agguerrito Michael Schumacher e poi Hamilton autore di una partenza straordinaria e Raikkonen pronto a martellare fin dal primo giro per la vittoria tanto cercata.

    Tutti grandi campioni con doti velocistiche fuori dal comune…con la gara che si svolge a colpi di giri veloci e si decide in pista con sorpassi e contro sorpassi!

  9. frency

    22 Luglio 2012 at 09:26

    per rispondere a frederick: te dici che alonso e’ aiutato dalla santander( cioe’che lui sarebbe una shiappa)percio lui vince per quello, ma quando stava alla meclaren la santander non cera lo stesso o sbaglio? eppure favorivano hamilton.

    • tatanka

      22 Luglio 2012 at 12:04

      In McLaren non ho mai visto favoritismi…altrimenti non arrivava all’ultima gara a giocarsi il mondiale con il “cocco” di Ron Dennis

  10. Riccardo84

    22 Luglio 2012 at 10:34

    Grande notizia dell’ultimo minuto, la reb bull forse verrà penalizzata o squalificata, motivo:
    mappatura diversa fra le due red bull, cioè a quanto capito che a medio regime il motore eroga più coppia. Ragazzi questa e la Red bull….Forza Ferrari leali sempre Buona gara da Riccardo84

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati