Button: “La pena a Vettel è meritata”

La McLaren promossa al secondo posto in Germania

La scuderia inglese è stata velocissima in pista e anche nei pit-stop, realizzando il più veloce cambio gomme di sempre in 2''31
Button: “La pena a Vettel è meritata”

Jenson Button ha insistito che la pena di Sebastian Vettel nel Gran Premio di Germania era giustificata: per l’inglese la manovra del tedesco è stata scorretta e ben ha fatto la Direzione di gara a penalizzarlo di 20”.

A Hockenheim il britannico si è assicurato il suo miglior risultato dal Gran Premio della Cina in aprile. Button era in seconda posizione al penultimo giro, ma in crisi con le gomme ha subito l’assalto di Vettel che lo ha passato alla parte esterna al tornantino dopo aver messo tutte e quattro le ruote fuori pista. “Quella di Sebastian era una questione molto semplice: le regole dicono che non si può andare fuori pista per ottenere un vantaggio”, ha detto il pilota della McLaren. “La situazione è chiara, non ci sarebbe stata più opportunità per lui prima della fine della gara perché eravamo al penultimo giro. Le mie gomme posteriori erano danneggiate, questo perché ho ​​dovuto spingere al massimo per cercare di prendere Fernando Alonso, il che significava non avevo più niente per la fine della gara”.

Ma la McLaren sull’asciutto quest’oggi era velocissima, sia in pista che nei pit-stop: grazie a un cambio gomme incredibile in soli 2”31, Button ha potuto passare Vettel ai box e conquistare il secondo posto. Si tratta di un nuovo record mondiale, mai nessuno è riuscito a cambiare le gomme così in fretta. Ma per Button è tutta la vettura ad essere diventata un fulmine: “Ci sono due lati positivi da portare via oggi: in primo luogo, anche se si è rivelato molto difficile sorpassare, siamo proprio lì con Ferrari e Red Bull in termini di velocità. Il nostro pacchetto di aggiornamento funziona bene: se riusciamo a risolvere i problemi nelle Qualifiche, siamo nel gruppo dei primi, e avremo la possibilità davvero di vincere varie gare in questa stagione. In secondo luogo, anche se s’è detta qualche parola negativa sui nostri pit-stop, i ragazzi hanno fatto un lavoro incredibile oggi. Il mio miglior stop è stato di 2”31, un batter d’occhio, e, mi dicono, il più veloce pit-stop nella storia. I ragazzi sono stati fenomenali e hanno dato assolutamente tutto oggi, tutti i nostri sforzi stanno davvero dando i frutti. Sono già impaziente di andare in Ungheria, è un posto speciale per me, e mi sento molto incoraggiato dal fatto che possiamo avere un’altra grande gara il prossimo weekend”. Lo scorso anno Button vinse all’Hungaroring, una delle sue tre vittorie della stagione. Chissà che non si ripeta anche quest’anno.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

145 commenti
  1. Elena (mclaren)

    23 Luglio 2012 at 09:54

    ..scusate se non faccio come molti che qui si danno addosso l’uno all’altro…
    ..commento la dichiarazione di Button…penso che abbiano fatto bene a penalizzarlo..l’unica cosa che mi dispiace è che Vettel ha perso punti nei confronti di Alonso (che è nel momento di gloria ma che non può durare all’infinito secondo me)..Button si è meritato il secondo posto..ieri finalmente ho visto una bella Mclaren e complimenti per i pit-stop velocissimi!!!

    • Slauzy

      23 Luglio 2012 at 14:24

      finalmente qualcuno che parla della squadra del cuore, e non dà addosso agli altri per sport

  2. Elena (mclaren)

    23 Luglio 2012 at 10:04

    ….è possibile che per la maggior parte di questo articolo ci siano commenti insensati ed immaturi…che schifo!

    parlando invece dell’articolo…sono soddisfatta che Vettel sia stato penalizzato..anche se questo in ottica di campionato va a favore di Alonso (in stato di grazia ma penso che non durerà ancora molto..non può andargli sempre tutto bene)..
    Sono contenta di aver visto una bella Mclare e sopratt dei pit-stop velocissimi..bravo Jenson!

  3. Beppe (Tifoso Redbull)

    23 Luglio 2012 at 10:23

    In questo momento gira così ma la stagione si chiude a Novembre quindi ride bene chi ride ultimo.
    Giornataccia purtroppo da portare a casa in Redbull, verranno periodi migliori!!1

    Beppe

    • Francesco

      23 Luglio 2012 at 22:25

      può essere beppe, quando vi permetteranno di RUBARE ancora con le vetture farlocche e illegali!!!

  4. Beppe (Tifoso Redbull)

    23 Luglio 2012 at 10:25

    Troppa gente agitata, ricordo che il mondiale si chiude a Novembre!!

    Beppe

    • Maria

      23 Luglio 2012 at 14:04

      @Beppe: io son pessimista….

      • Federico Barone

        23 Luglio 2012 at 18:46

        E se anche vincesse Alonso? Non credo sarebbe la fine del mondo. Penso anzi che se lo meriterebbe. Vi saranno altre occasioni anche per gli altri…

        Ma questi discorsi non si possono fare ora, Alonso potrebbe non andare a punti nelle prossime 3 gare e la siatuazione sarebbe piuttosto diversa. Inoltre – soprattutto – vi sono ancora 250 punti in palio fino alla fine del campionato. Penso che nessuno possa essere sicuro ora di aver già vinto o di aver già perso.

        Quindi calma e gesso sperando che frederick non abbia la possibilità di collegarsi alla rete per molto tempo… 😉 (a me personalmente non interessa, semplicemente mi rattrista leggere ciò che scrive e nella frequenza in cui scrive).

      • Maria

        24 Luglio 2012 at 10:31

        Federico il mondo secondo i Maya finirà comunque il 21 dicembre 2012, che Alonso vinca o no 😉
        A me non piace e per questo non sarei contenta se vincesse, però quest’anno purtroppo non sembra esserci un rivale alla sua altezza.
        Spero sempre che Vettel si ripigli come nella 2a parte del 2010 in cui vinceva a raffica, però 44 punti di distacco sono tanti 🙁

  5. Slauzy

    23 Luglio 2012 at 10:31

    Qui come al solito i soliti non fanno che parlare male dei piloti avversari, mai che parlino bene dei propri beniamini, com’è giusto che faccia un vero tifoso. Mah!

  6. Francesco_Iceman

    23 Luglio 2012 at 11:47

    io gli avrei dato 5 secondi di penalità comunque perchè il sorpasso lo ha fatto al giro 66 e non c’erano i tempi tecnici per ridare la posizione

  7. Paolo C.

    23 Luglio 2012 at 11:54

    Non voglio commentare le nefandezze scritte da altri personaggi davvero poco credibili su questo sito, ma i FATTI che hanno condotto alla penalizzazione, giusta e sacrostanta a Vettel.
    Ci sono vari punti:
    1) Posizione dei piloti all’uscita di della curva. E qui viene in aiuto questo filmato dal secondo 43 in avanti.
    http://youtu.be/awehPqX3iP0?t=43s
    Si nota come fosse Button ad avere il muso avanti rispetto al tedesco, fatto per cui era suo diritto impostare la traiettoria in uscita.
    2)Chi riferisce la regola che dice che bisogna lasciare spazio all’altra macchina, ciò vale solo in caso di pericolosità della manovra, che potrebbe portare a contatto o causare un’incidente. Qui non esisteva tale condizione. Non c’erano muretti, barriere o altri ostacoli, ma una comoda via di fuga in CEMENTO. Vettel, vedendo che Button era davanti, seppur di poco, avrebbe dovuto lasciar sfilare la McLaren, passando o meno all’ESTERNO del tracciato.
    3) le due parole in maiuscolo erano volute per analizzare il 3° punto.
    Vettel ha deliberatamente usato una parte esterna al tracciato, perfettamente sicura e agibile, oltrechè con notevole grip, per poter portare a compimento il sorpasso.

  8. Jess

    23 Luglio 2012 at 13:30

    Scusate, a tutti coloro che dicono di essere stufi dei commenti di Frederick…Se cominciassimo ad ignorarlo? Parliamo di formula 1 e basta, che è bellissima quest anno, soprattutto adesso che i top team hanno cominciato a capire come funzionano le gomme! E grazie anche alle tante squadre emergenti che vanno a insidiarli costantemente!

  9. Controaltare

    23 Luglio 2012 at 13:42

    A me la pena inflitta a Vettel non pare per niente meritata: ammesso che Vettel abbia superato in modo irregolare, la pena corretta è l’inversione di posizione con Button, non certo la retrocessione al 5° posto, che finisce per danneggiare eccessivamente Vettel premiando invece in maniera immeritata chi era meritatamente giunto al traguardo dopo Vettel. Lo stesso Alonso riceve un vantaggio da una situazione rispetto alla quale era totalmente estraneo. Regola ingiusta!

    • Jess

      23 Luglio 2012 at 16:46

      il fatto è che vettel avrebbe dovuto rendere la posizione a Button subito dopo, non proseguire la gara in seconda posizione. In quel caso non lo avrebbero penalizzato per niente. Penso che la punizione sia più che giusta.

    • Francesco

      23 Luglio 2012 at 22:29

      vitellino avrebbe dovuto restituire la posizione subito, altrimenti la penalità corretta è un DT, ovvero circa 20 secondi di penalità: TUTTO CORRETTO E NELLA NORMA!!!

      e come diceva la mitica Caterina Caselli…

      BOSOGNA SAPER PERDERE!!!!!

      NON SEMPRE SI PUO’ VINCERE!!!!!

  10. crashkid

    23 Luglio 2012 at 15:27

    Tu non stuzzicare la fortuna,
    che già ne hai avuta tanta…

    essere sulla Brawn..nell’unico momento in cui esisteva ….
    e una fortuna paragonabile solo a quella…
    diciamo un unico sei al superenalotto?

    Allora dire che Vettel se lo meritava…
    meglio non dire..
    In questo caso invece non se lo meritava,
    un’altra assurdità delle regole attuali…

    Gilles ha fatto non so quanti sorpassi sull’erba,
    e tutti belli…

    Piuttosto quel pugno alzato…..al sorpasso di Hamilton..
    quello proprio non lo doveva fare…

    Ora un’altra botta di c….forse ti tocca ..la Rossa…dico la Rossa!!!!

    e allora a volte è meglio tacere..
    perché la fortuna..e come la carta…

    può girarti le spalle..
    senza che te accorgi..e potresti ritrovarti…invece che seduto nella Rossa..
    seduto..per terra…

    ci vuole poco..
    molto poco..
    credimi!!!!

    • Maria

      24 Luglio 2012 at 10:33

      speriamo che alla rossa prendano Vettel michele… moccioso o meno avrà tempo di maturare, ha ancora appena 25 anni!
      Ma perché hai cambiato nick?

      • crashkid

        24 Luglio 2012 at 11:46

        Ho letto molte volte i post di un certo “michele”,
        non erano male.

        Ora quel “michele” non c’è più….
        qualcuno se lo è portato via….

        evidentemente avrà deciso che non voleva essere microchippato….
        e…lo capisco…

        la libertà è una gran cosa…!!
        ….una volta ho letto un suo post….che diceva:

        non conosco un uomo davvero libero che sia infelice!!!

        Perciò ovunque egli sia …non dimenticherà… e ogni tanto penserà a tutti gli amici più cari del blog…
        con tanta nostalgia…

        ciao Maria cara…

  11. G11

    23 Luglio 2012 at 15:48

    Frederick ma tu pensi veramente che Santader possa corrompere un’intero sistema?
    Guarda che esistono sponsor in F1 MOLTO più ricchi della santader, ad esempio tutte le sponsorizazzioni Sauber Messicane o una delle prime banche mondiali come UBS tra l’altro sponsor ufficiale della F1. Spiegami come uno sponsor come la Santader potrebbe corrompere la F1? Ci sono altri 10000 sponsor!

  12. Slauzy

    23 Luglio 2012 at 16:41

    E ora basta con queste assurde polemiche sulla Santander che farebbe vincere Alonso. Dov’era la Santander nei due anni passati?? E poi: siccome è lo sponsor ufficiale McLaren, perchè non li fa vincere?
    Basta, non voglio più leggere queste fregnacce.

  13. G11

    23 Luglio 2012 at 16:43

    Button si sbaglia, Vettel non meritava di arrivare quinto, bastava solo invertire le posizioni.
    Poi ricordo che in Australia 2011 Button tagliò completamente una chicane perchè non riusciva a superare massa, pretendendo di avere ragione. Quindi deve essere proprio l’ultima persona a parlare

  14. go_webber

    23 Luglio 2012 at 23:24

    hey paracarro il tuo sorrisone dura pochissimo!

  15. go_webber

    23 Luglio 2012 at 23:25

    hey paracappo il tuo sorrisone ti durerà poco!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati