Button: “La pena a Vettel è meritata”

La McLaren promossa al secondo posto in Germania

La scuderia inglese è stata velocissima in pista e anche nei pit-stop, realizzando il più veloce cambio gomme di sempre in 2''31
Button: “La pena a Vettel è meritata”

Jenson Button ha insistito che la pena di Sebastian Vettel nel Gran Premio di Germania era giustificata: per l’inglese la manovra del tedesco è stata scorretta e ben ha fatto la Direzione di gara a penalizzarlo di 20”.

A Hockenheim il britannico si è assicurato il suo miglior risultato dal Gran Premio della Cina in aprile. Button era in seconda posizione al penultimo giro, ma in crisi con le gomme ha subito l’assalto di Vettel che lo ha passato alla parte esterna al tornantino dopo aver messo tutte e quattro le ruote fuori pista. “Quella di Sebastian era una questione molto semplice: le regole dicono che non si può andare fuori pista per ottenere un vantaggio”, ha detto il pilota della McLaren. “La situazione è chiara, non ci sarebbe stata più opportunità per lui prima della fine della gara perché eravamo al penultimo giro. Le mie gomme posteriori erano danneggiate, questo perché ho ​​dovuto spingere al massimo per cercare di prendere Fernando Alonso, il che significava non avevo più niente per la fine della gara”.

Ma la McLaren sull’asciutto quest’oggi era velocissima, sia in pista che nei pit-stop: grazie a un cambio gomme incredibile in soli 2”31, Button ha potuto passare Vettel ai box e conquistare il secondo posto. Si tratta di un nuovo record mondiale, mai nessuno è riuscito a cambiare le gomme così in fretta. Ma per Button è tutta la vettura ad essere diventata un fulmine: “Ci sono due lati positivi da portare via oggi: in primo luogo, anche se si è rivelato molto difficile sorpassare, siamo proprio lì con Ferrari e Red Bull in termini di velocità. Il nostro pacchetto di aggiornamento funziona bene: se riusciamo a risolvere i problemi nelle Qualifiche, siamo nel gruppo dei primi, e avremo la possibilità davvero di vincere varie gare in questa stagione. In secondo luogo, anche se s’è detta qualche parola negativa sui nostri pit-stop, i ragazzi hanno fatto un lavoro incredibile oggi. Il mio miglior stop è stato di 2”31, un batter d’occhio, e, mi dicono, il più veloce pit-stop nella storia. I ragazzi sono stati fenomenali e hanno dato assolutamente tutto oggi, tutti i nostri sforzi stanno davvero dando i frutti. Sono già impaziente di andare in Ungheria, è un posto speciale per me, e mi sento molto incoraggiato dal fatto che possiamo avere un’altra grande gara il prossimo weekend”. Lo scorso anno Button vinse all’Hungaroring, una delle sue tre vittorie della stagione. Chissà che non si ripeta anche quest’anno.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

145 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati