Vettel: “La mappatura del motore non ci ha penalizzati in qualifica”

Il tedesco dà la colpa al bilanciamento per il terzo posto in griglia a Budapest

Per il campione del mondo la Red Bull potrebbe approfittare del comportamento migliore con la vettura a pieno carico al via
Vettel: “La mappatura del motore non ci ha penalizzati in qualifica”

Sebastian Vettel non sorride nella conferenza stampa dei primi tre classificati in qualifica al GP di Ungheria. Ma non è la decisione della FIA di utilizzare una nuova mappa motore alla Red Bull il motivo del divario di quattro decimi dal poleman Hamilton.

“Non credo che la nuova mappa del motore ci abbia veramente danneggiato tanto quanto la gente pensa”, ha detto il tedesco. “Abbiamo faticato un po’ a trovare l’equilibrio per tutto il weekend ma questo non ha nulla a che fare con la mappatura. Sembra che abbiamo perso un po’ qualcosa rispetto a ieri, quindi in qualifica non siamo riusciti a migliorare la nostra posizione”.

Tuttavia, il campione del mondo è convinto di poter covare ancora la speranza di lottare per la vittoria, pur avendo Romain Grosjean con la Lotus tra lui e la McLaren di Hamilton in griglia. “Romain era alla mia portata oggi, ma non Lewis. Era troppo veloce”, ha aggiunto. “Ma io continuo a pensare che avremo un buon passo di gara domani perché il ritmo della nostra RB8 con il pieno di carburante è meglio del ritmo senza carburante”, ha concluso Vettel.

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

33 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

Ferrari, Arrivabene: “Ungheria gara chiave”

“È un appuntamento che non possiamo fallire”, le parole del team principal del Cavallino
In Ferrari non intendo minimamente alzare bandiera bianca davanti allo strapotere Mercedes. Dopo la scialba prova mostrata di Silverstone, la
News F1

L’Hungaroring si rifà il look

Iniziati i lavori di ristrutturazione di asfalto e strutture
A luglio aveva annunciato un importante piano di restyling grazie all’intervento del governo locale.L’Hungaroring ha già iniziato a cambiare volto.