Ferrari, Arrivabene: “Ungheria gara chiave”

“È un appuntamento che non possiamo fallire”, le parole del team principal del Cavallino

Ferrari, Arrivabene: “Ungheria gara chiave”

In Ferrari non intendo minimamente alzare bandiera bianca davanti allo strapotere Mercedes. Dopo la scialba prova mostrata di Silverstone, la scuderia del Cavallino confida nelle caratteristiche favorevoli  del tracciato dell’Hungaroring per tornare ad essere competitiva. Propria un anno fa, sulla pista che sorge alla periferia di Budapest, Sebastian Vettel regalò uno straordinario successo a Maranello, grazie ad una fulminea partenza dove il tedesco bruciò le Mercedes di Lewis Hamilton e Nico Rosberg.

Come ha dichiarato il team principal Maurizio Arrivabene, l’appuntamento in terra magiara rappresenterà l’ultima chiamata per la Ferrari per cercare di dare il via alla rimonta iridata: “Dopo l’Ungheria non potremo più scherzare. Sarà una gara fondamentale che ci farà capire quali saranno le nostre possibilità.  È un appuntamento che non possiamo fallire”.

All’inizio della stagione abbiamo avuto alcuni problemi al motore – ha continuato Arrivabene – e siamo riusciti a risolverli. Ad oggi il nostro punto di forza è proprio la power unit. Ora dobbiamo lavorare sull’affidabilità e su altri settori come l’aerodinamica”.

Nelle ultime due gare, Sebastian Vettel ha dovuto fare i conti con la sostituzione del cambio. Parlando della trasmissione, Arrivabene ha dichiarato: “Abbiamo delle lacune da colmare. Dobbiamo capire se la rottura del cambio è stata causata da un problema di progettazione o da alcuni materiali

Piero Ladisa

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

L’Hungaroring si rifà il look

Iniziati i lavori di ristrutturazione di asfalto e strutture
A luglio aveva annunciato un importante piano di restyling grazie all’intervento del governo locale.L’Hungaroring ha già iniziato a cambiare volto.
Focus F1

Massa: “Gara compromessa alla partenza”

Il ferrarista in Ungheria non va oltre il 9° posto ma è convinto che sarà competitivo dopo la sosta estiva
Felipe Massa chiude nono a Budapest una gara assolutamente anonima, in cui ha perso due posizioni rispetto al via.