Senna: “Gara divertente, sarà la svolta della stagione”

Il brasiliano ottiene un ottimo 7° posto a Budapest

Se stupisce il nipote di Ayrton Senna, in Ungheria delude Maldonado, che è stato punito dai commissari per un contatto con Di Resta
Senna: “Gara divertente, sarà la svolta della stagione”

Bruno Senna è stato la sorpresa del GP di Ungheria: il brasiliano della Williams, finora sempre criticatissimo, ha invece messo in piedi una gara tatticamente eccelsa, in cui ha beffato il connazionale Massa, chiudendo 7° all’Hungaroring.

“Oggi è stata una bella gara, abbiamo spinto molto forte e grazie alla strategia, è stata dura soprattutto perché le condizioni della pista e il tempo erano molto diversi da quello che ci aspettavamo”, ha spiegato il nipote di Ayrton Senna. “Sono contento della squadra e spero che possiamo continuare su questo slancio. C’erano un sacco di incognite per me ed era difficile tenere le gomme in condizioni accettabili, perché le temperature erano davvero alte, ma è bello iniziare al nono posto e finire in settima posizione. Credo che questo sia un punto di svolta per noi”. Senna si è pure permesso di tenere dietro dapprima Jenson Button, compromettendogli la gara, e poi Mark Webber, che non è riuscito nel finale a passare la Williams. “La gara è stata bella, è stato un weekend divertente, ma ora diamo il benvenuto alla pausa estiva in quanto ci sarà la possibilità di riposare prima di continuare a spingere nella seconda parte della stagione”, ha concluso il talento sudamericano.

Pastor Maldonado invece ha deluso le attese, a causa di una penalità subita per un ruota a ruota contro il britannico della Force India Paul Di Resta. “E’ stata una gara difficile oggi. ho avuto una brutta partenza e ho perso un sacco di posizioni che hanno compromesso la nostra gara fin dall’inizio. Era difficile tenere il passo nel traffico e poi abbiamo anche dovuto scontare una penalità, un drive-through. Ero al limite con Di Resta, quando ho bloccato i freni e perso un po’ il grip, ma io ero sulla parte interna della curva e quindi c’è stato un leggero contatto. Abbiamo dovuto concentrarci sulla gestione dei pneumatici ma almeno abbiamo raccolto un sacco di informazioni per il futuro. Non siamo stati competitivi come siamo stati in passato, ma ora abbiamo bisogno di lavorare duramente per concentrarsi sulla seconda parte della stagione dopo la pausa estiva”, ha commentato il venezuelano.

Lorena Bianchi

Senna: “Gara divertente, sarà la svolta della stagione”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

13 commenti
  1. Lorenzoh

    29 luglio 2012 at 18:49

    Ottima gara! Ora iniziano i circuiti che conosce già dall’anno scorso e può fare ancora meglio!

  2. Davide Alex

    29 luglio 2012 at 19:09

    Senna è criticatissimo, ma Maldonado si trova più avanti in classifica solo per la gara vinta in Spagna, poi non s’è proprio visto, mentre il nipote di Ayrton prende punti con una certa costanza!

  3. raug

    29 luglio 2012 at 19:18

    Tutti che lo criticano! Invece sta facendo benissimo, però siccome si chiama Senna allora deve vincere per forza altrimenti direte sempre che è scarsissimo. Non paragonatelo allo zio, anche perché non lo facciamo per quelli che vicono, figuriamoci ad un (quasi) debuttante!

  4. Stu

    29 luglio 2012 at 20:03

    Oggi ha fatto una buona gara, ma ha fatto schifo nelle precedenti, sopratutto in qualifica.
    Adesso con un 7° posto è un fenomeno.
    Stiamo calmi coi giudizi e riparliamone a fine stagione.

    • massi

      29 luglio 2012 at 20:11

      schifo nelle precedenti?
      va beh certi commenti non andrebbero nemmeno considerati
      l’obiettività è merce rara

      che in qualifica salvo in ungheria sia stato deludente ok, ma gare scandalose ne avrà fatte un paio

      • tatanka

        30 luglio 2012 at 09:40

        Veramente è la prima gara decente che gli ho visto fare e tra tutti i piloti dello schieramento mi sembra uno di quelli che in F1 ci stanno con un piede si ed uno no

    • Daniele

      30 luglio 2012 at 11:06

      L’hai vista la gara in malesia?

      Maldonado, esclusa la vittoria di Barcellona, ha collezionato ben 4 punti.
      Bruno senna 24 punti.
      Il venezuelano s’è montato la testa e si è perso per strada, il brasiliano invece sta piano piano trovando se’ stesso.

  5. massi

    29 luglio 2012 at 20:08

    ottimo Bruno, davvero ottimo

    alla fine in gara, pur partendo dietro al compagno è praticamente arrivato sempre davanti, eccetto a barcellona e ad altri due gp

    fossi in williams se dovessi scegliere uno dei due punterei su senna, non può far altro che crescere

    se prende il ritmo anche in qualifica come in ungheria si toglierà altre soddisfazioni

    vamos Bruno, push!

  6. pecos64

    30 luglio 2012 at 00:57

    Come già detto ” una rondine non fà primavera ” non consideravo Bruno un fermo prima e non lo considero un campione ora, le valutazioni sia per lui che per Pastor saranno fatte a fine campionato. E’ certa sino ad oggi una cosa che ambedue hanno raccolto meno di quanto la vettura permette, con la differenza che Pastor ha prodotto una vittoria. Ma la cosa più importante non sono i risultati spot, per quanto interessanti e meritati, è necessario raggiungere la continuità di risultati, di Q3 di zona punti, base per rilanciare una prossima stagione a livelli ancora più alti. Se oggi questo non è ancora successo è necessario valutare le motivazioni, sicuramente non è colpa della sfortuna.
    Ultima annotazione, la penalità a Pastor è assurda ! siamo in Formula 1 e non in un corso di guida sicura, in Kart ogni sorpasso si fà in quel modo!. Comune questo non giustifica Pastor, in quanto le regole ( stupide ) sono ugualiper tutte se lui ci casca ed altri no, la colpa non è certo delle regole. Giudizi ai piloti sino ad oggi: Intelligenti ma non si applicano, hanno ampie possibilità di miglioramento, l’importante è approfittarne e non rimanere eterne promesse, in quanto l’eternità è un cncetto divino, in F1 si ragiona in termini di stagioni, siamo a metà quindi rimbocchiamoci le maniche e FORZA RAGAZZI

    • monza

      30 luglio 2012 at 10:00

      come sempre ottima analisi. La williams quest’anno con 2 piloti di alto livello avrebbe moltissimi punti in più. Maldonado ( che non è certo un fenomeno ha dimostrato che la vettura era spesso da primi 5 posti ) ed infatti si è qualificato spesso nei primissimi ed ha vinto una gara ( scusate se è poco ).Senna adesso viene osannato come un fuoriclasse perchè ha fatto un settimo posto grazie a strategie suicide di button e webber. Cosa ci sia di ottimo nel fare un settimo posto con questa williams non riesco a capirlo perchè a me sembra la normalità assoluta anzi spererei in qualcosa di più come dimostrato da maldonado ( senza errori possibilmente ). La penalità di ieri semplicemente ridicola come il circuito.

  7. crashkid

    30 luglio 2012 at 12:57

    @redazione

    Quando ho letto il titolo…per un momento..non ci ho pensato troppo e pensavo l’avesse detto Ayrton…
    che colpo!!!!!!!!!

    ma..state attenti a scrivere così..

    scrivete Bruno senna…
    io ci tengo alle mie coronarie!!!!

  8. massi

    30 luglio 2012 at 13:11

    adesso non è che la williams sia vettura da podio ad ogni gara

    è a livello della sauber, qualche exploit, ma come livello è sotto le prime

    che poi i piloti avrebbero potuto far più punti ok, ma l’inesperienza porta a commettere errori talvolta

    poi quale pilota esperto avrebbe rischiato di firmare per la williams dopo l’annata scorsa? nessuno

    e poi senza il cash portato dai piloti attuali anche quest’anno avrebbe lottato per il 15esimo 16esimo posto sempre

    per me, quest’anno un anno di transizione, auto che cresce e piloti che maturano

    le vere potenzialità di entrambi le si vedranno l’anno prossimo

    certo è che i piloti devono riuscire a mettere la williams davanti a sauber, force india e forse anche mercedes nel mondiale squadre, perchè non è un obiettivo irrealistico visto il potenziale

  9. massi

    30 luglio 2012 at 13:14

    poi ragazzi credo che rispetto a maldonado e senna di meglio in giro ci siano solo gli inarrivabili alonso, duo williams e red bull, raikkonen

    gli altri piloti sono al loro stesso livello
    buone prestazioni e prestazioni opache

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati