Vettel: “Impressionato dal passo della McLaren”

Il tedesco vede nella scuderia inglese la principale minaccia per la vittoria

Il campione del mondo avrebbe voluto testare le novità introdotte dalla Red Bull a Hockenheim con la pista asciutta, ma le previsioni danno maltempo sulla Foresta Nera almeno fino a domani
Vettel: “Impressionato dal passo della McLaren”

Sebastian Vettel crede che la McLaren potrebbe essere la sorpresa al GP di Germania e vede la vettura inglese con la principale concorrente per la vittoria.

“Sembravano molto competitivi questa mattina, non c’è dubbio”, ha detto Vettel in merito alle prestazioni della McLaren. “Non potevamo avere quello stesso ritmo, non eravamo del tutto soddisfatti del bilanciamento questa mattina. Del resto è un venerdì, ed è difficile trarre delle conclusioni. Anche la McLaren sembrava competitiva a Silverstone il venerdì, ma nel resto del weekend non era così competitiva. Dobbiamo aspettare e vedere domani”.

Vettel è stato penalizzato dalla pioggia e al di là del suo terzo posto nella FP2, avrebbe sperato in un po’ più di asciutto. “Non abbiamo potuto imparare troppo oggi, quindi semplicemente dobbiamo abituarci alle condizioni, in quanto potrebbe esserci la pioggia anche domani e domenica. Le previsioni non sono ottime. Sarebbe stato bello aver avuto un po’ di pista asciutta, soprattutto questo pomeriggio, per testare un paio di cose e vedere come la macchina va con le novità, è difficile ottenere una valutazione adeguata quando le condizioni cambiano in continuazione. Dobbiamo quindi lavorare al massimo domani, quindi abbiamo ovviamente cercato di limitare l’usura su questi pneumatici”, ha concluso il campione del mondo.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

10 commenti
  1. frederick

    20 Luglio 2012 at 17:36

    Che vincano pure, ormai la McLaren è quasi fuori dai giochi. Per Vettel è importante soprattutto andare a podio, o stare davanti ad Alonso a fine gara. Ora siamo nella fase della stagione in cui si può anche lasciare spazio agli altri e marcare stretti i diretti avversari.

    • Jess

      21 Luglio 2012 at 14:00

      A metà stagione, con la vittoria che vale 25 punti e la possibilità che le auto si rompano (gia successo in RB) dire certe cose è da assoluti incompetenti!

  2. Beppe (Tifoso Redbull)

    20 Luglio 2012 at 17:48

    Vettel si deve dare una svegliata poche scuse, se vuole veramente lottare per il mondiale.
    Quest’anno Alonso e la Ferrari sembrano in forma quindi o si sveglia o fa il gregario al Webber.

    Beppe

  3. DIE HARD

    20 Luglio 2012 at 18:08

    se fossi in non direi che mclarene fuori dai giochi specialmente hamilton. cmq sia sull’ asciutto che sul bagnato la ferrari e in palla. CONTINUATI COSI FORZA RAGAZZI

  4. frency

    20 Luglio 2012 at 18:48

    vettel e’ un buon pilota su questo non c’e’ dubbio, pero ancora a molto da imparare. quarda se parte davanti arriva primo a venti secondi dal secondo,ma se si trova in mezzo alla mischia non conclude piu di tanto. se gli diamo la red bull di vettel ad alonso vedi che mondiale che vince.

    • DIE HARD

      20 Luglio 2012 at 19:13

      quoto frency, però non tutti lo ammettono.

    • Beppe (Tifoso Redbull)

      20 Luglio 2012 at 19:15

      Tutto può essere … …

    • tatanka

      20 Luglio 2012 at 20:50

      Può darsi pure che non si qualificherebbe per la Q3 e farebbe 50 punti in tutto l’anno.

      • f1erally

        20 Luglio 2012 at 21:04

        Certo Tatanka, può darsi…

        E questo è pure anche uno dei tuoi migliori ragionamenti…

        Un analisi da vero sportivo…

        Complimenti…

  5. windhouse

    21 Luglio 2012 at 10:30

    Ognuno ha ciò che si merita, chi è più in sintonia con la monoposto e riesce a svilupparla meglio raccoglie i suoi frutti (vedi Massa-Alonso) poi i budget fanno il resto.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati