Button: “Gli aggiornamenti ci rendono competitivi, ma dobbiamo migliorare con la pioggia”

La McLaren in Germania è veloce sull'asciutto, meno sul bagnato

Button: “Gli aggiornamenti ci rendono competitivi, ma dobbiamo migliorare con la pioggia”

Jenson Button è ottimista dopo aver valutato la portata degli aggiornamenti introdotti dalla McLaren a Hockenheim. L’inglese sa però che occorre molto lavoro per rendere la vettura competitiva anche sul bagnato.

La McLaren per questa gara ha introdotto molte modifiche, la più rilevante delle quali è rappresentata da una serie di paretine antiscorrimento di ispirazione aeronautica montate sulla parte superiore delle fiancate, che hanno lo scopo di indirizzare il flusso d’aria verso il posteriore. “L’ultimo paio di gare sono state difficili per tutti noi in termini di velocità”, ha detto Button. “Non temo la gara. Sono anzi eccitato all’idea di correre: con le nuove parti e alcune nuove idee che abbiamo avuto per la vettura dovremmo avere un degrado molto minore delle gomme. Dobbiamo essere ottimisti, anche se non voglio essere veloce solo il venerdì: sono fiducioso nelle mie capacità e nella macchina, ma bisogna continuare a spingere per tutto il weekend e speriamo di fare una buona gara in ogni condizione. A volte sei fortunato, a volte la fortuna ti dimentica e, talvolta, le cose non vanno come vorresti, ma spero che faremo risultato questo fine settimana”.

Button appare estremamente carico dopo la prima giornata di prove al GP di Germania. Ha detto che la giornata era stata molto produttiva, nonostante la pioggia. E’ è proprio il funzionamento dei pneumatici sul bagnato e col freddo la chiave di volta da perfezionare. “Il pacchetto che abbiamo montato sulla macchina oggi sta funzionando bene e ne siamo felici. Abbiamo avuto un sacco di informazioni utili. Abbiamo provato molte cose, ma c’è ancora molto lavoro per migliorare. La prima sessione era asciutta e abbiamo ottenuto il miglior tempo, la FP2 invece è stata difficile. Abbiamo dimostrato che stiamo ancora lottando per riuscire ad avere gomme che lavorano in quelle condizioni. Moltissimo lavoro sarà necessario in questo settore, dobbiamo essere veloci sul bagnato, perché penso che le Qualifiche potrebbero svolgersi sotto la pioggia”, ha commentato il britannico.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

3 commenti
  1. TifosoHam

    20 Luglio 2012 at 19:24

    forse tu dovrai migliorare con la piggia.

    perchè lewis sull’acqua è un fulmine!
    senza andare tanto lontano basta vedere Q3 e Q2n di silverstone, 2 settimane fa…

    cmq in bocca al lupo ad entrambi, sarebbe ora che facessi un po’ il gioco di lewis per il mondiale piloti…

    • io

      20 Luglio 2012 at 19:39

      Eh…ti rode tifare per il secondo pilota, per quello che è e resterà il secondo pilota (sempre che non se ne vada altrove).
      Brucia un pò eh sì….ma passerà dai, devi soltanto abituartici…

  2. TifosoHam

    21 Luglio 2012 at 17:23

    eh stavolta lewis le ha prese da button sul bagnato…

    incredibile, non le ha mai prese da nessuno sul bagnato!

    riguardo il secondo pilota non rispondo perchè il tuo punto di vista mi pare completamente scollato dalla realtà…

    Merito a Button invece che ci aveva visto giusto: la situazione in germania si è comploetamente capovolta rispetto a silverstone dove con le gomme da bagnato (full wet) lewis era un fulmine

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati