F1 | Horner: “I nostri meccanici hanno fatto un lavoro eccezionale in Ungheria”

"Tutta la griglia li ha applauditi dopo le riparazioni sulla macchina di Verstappen", ha aggiunto

F1 | Horner: “I nostri meccanici hanno fatto un lavoro eccezionale in Ungheria”

La gara di Max Verstappen in Ungheria rischiava di terminare ancor prima della partenza. L’olandese della Red Bull infatti è andato a sbattere nel giro di schieramento in uscita dai box a causa dell’asfalto reso viscido dalla pioggia. La RB16 ha subito dei danni al musetto, visto che l’ala è stata distrutta, ma è stata la sospensione anteriore sinistra a dare più preoccupazioni al team. In meno di venti minuti i meccanici sono riusciti a mettere la vettura a posto e permettere così a Verstappen di partire e arrivare secondo al traguardo dopo una partenza straordinaria. Chris Horner, team principal della Red Bull ha raccontato di aver trascorso con estrema tranquillità quei momenti, certo delle capacità dei suoi uomini.

“La cosa divertente è che non ero affatto preoccupato – ha ammesso Horner. Sapevo che i nostri meccanici sarebbero stati in grado di riparare quel danno. Non appena è arrivato in griglia, si sono attivati e hanno visto che si poteva procedere. E’ stata una corsa contro il tempo per cambiare quelle parti della sospensione, è una grande impresa perché sono piuttosto complicate nel design della nostra vettura. Devi essere un pianista eccezionale per riuscire a muovere le dita in quello spazio così ristretto. Hanno fatto tutti la loro parte: il meccanico principale, i ragazzi dell’anteriore e tutti sono stati perfetti, è stato tutto ben coordinato anche perché gli altri hanno preparato il resto della macchina per la partenza. A circa cinque minuti dallo scadere del tempo, il capo meccanico mi ha fatto l’occhiolino per darmi l’ok. I meccanici degli altri team hanno applaudito i nostri ragazzi in griglia: è stato un grandissimo lavoro di squadra, e tutti hanno svolto i rispettivi compiti con sincronia nel poco tempo a disposizione”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati