F1 | Caso Ferrari-FIA, comunicato congiunto di sette team: “Vogliamo chiarezza!”

Tutte le squadre, escluse Alfa Romeo e Haas si riservano il diritto di andare per vie legali

F1 | Caso Ferrari-FIA, comunicato congiunto di sette team: “Vogliamo chiarezza!”

Ha dell’incredibile quello che sta succedendo in Formula 1 sulla questione FIA-Ferrari in merito alla legalità della Scuderia di Maranello dopo il controllo sulla sua power unit: sette team, escluse ovviamente Alfa Romeo e Haas hanno mandato un comunicato stampa congiunto nel quale chiedono chiarezza alla Federazione dopo la nota rilasciata la scorsa settimana, dove di fatto le specifiche dell’accordo sono rimaste segrete appunto tra l’ente sportivo internazionale e la Ferrari. Dunque si prospettano mesi di battaglie, anche per vie legali se necessarie, perché i team vogliono chiarezza e trasparenza in merito all’indagine conclusa dalla FIA.

“Noi e i team sottoscritti – si legge nella nota – siamo rimasti sorpresi e scioccati dal comunicato della FIA dello scorso venerdì, 28 febbraio, in merito alla conclusione delle indagini sulla power unit Ferrari. Un ente sportivo internazionale ha la responsabilità di agire con i più alti standard di governance, integrità e trasparenza. Dopo mesi di indagini intraprese dalla FIA, solo a seguito di richieste da parte di altri team, ci opponiamo fermamente al fatto che la Federazione raggiunga un accordo di transazione confidenziale con la Ferrari per concludere la questione. Pertanto, dichiariamo pubblicamente il nostro impegno condiviso a perseguire la piena e corretta divulgazione, per garantire che il nostro sport tratti tutti i concorrenti in modo equo. Lo facciamo per conto dei fans, dei partecipanti e delle parti interessate presenti in Formula 1. Inoltre, ci riserviamo il diritto di andare per vie legali, nel’ambito del giusto processo della FIA e dinanzi ai giudici competenti”.

McLaren Racing Limited
Mercedes-Benz Grand Prix Limited
Racing Point UK Limited
Red Bull Racing Limited
Renault Sport Racing Limited
Scuderia Alpha Tauri S.p.A.
Williams Grand Prix Engineering Limited

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

8 commenti
  1. Niente

    Niente

    4 Marzo 2020 at 12:24

    Anche noi vorremmo sapere perché k@zzo il motore honda sulla mclaren non ansava, e invece l’anno scorso in relbull si.

  2. stefanoabbadia

    4 Marzo 2020 at 12:34

    Abbastanza semplice la risposta: la McLaren non era e non è la RB, la RB è un team molto serio e con Persone di elevata competenza, hanno chi segue gli sponsor perché ne ha le competenze, hanno chi mette i soldi (il padrone che fa il PAdrone) hanno un direttore Tecnico con dovute competenze, non permettono a nessuno di crescere a spallate nel team senza le competenze necessarie…hanno un Padrone….collaborano bene con Honda e vinceranno ANCHE con Honda

  3. Raphael

    4 Marzo 2020 at 13:20

    I buoi che danno del cornuto all’asino.
    Comunque questa segretezza non l’ho capito neanche io, fa male la Formula 1 per far male anche questa lettera dei team.

    • Raphael

      4 Marzo 2020 at 13:21

      E.c….fa male alla F1 e fa male anche questa lettera dei team.

    • Raphael

      4 Marzo 2020 at 13:22

      P.S. Meno male che la formula 1 non esiste più da un pezzo 😀

  4. Pingback: F1 | E’ Toto Wolff l’autore della lettera dei team contro Ferrari e FIA

  5. Zac

    5 Marzo 2020 at 08:55

    Suppongo che, se proprio non si vogliono adire le vie legali, si debba addivenire ad una transazione; i cui termini non saranno interamente divulgati.

  6. Pingback: F1 | Caso Ferrari-FIA, Helmut Marko: “Che scandalo! E’ un’offesa alla Formula 1”

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati