Test F1 | Toro Rosso, Tost soddisfatto: “Honda ha preparato una monoposto molto affidabile”

Il team principal della scuderia faentina sorride per i 305 giri totalizzati ad Abu Dhabi nella due giorni di test Pirelli

Test F1 | Toro Rosso, Tost soddisfatto: “Honda ha preparato una monoposto molto affidabile”

Intervenuto microfoni del sito ufficiale della Toro Rosso, Franz Tost ha analizzato il lavoro svolto nella due giorni di test Pirelli dal “rientrante” Daniil Kvyat e dal fidato collaudatore Sean Gelael, in attesa di vedere in azione Alexander Albon, nuovo pilota ufficiale al posto di Brendon Hartley.

“Nei due giorni di test Pirelli post-stagione, Toro Rosso-Honda ha completato 305 giri (1.693 km)” – ha esordito Tost. “Si tratta della più alta distanza percorsa in due giorni di prove, quindi vorrei congratularmi con il team e con la Honda per il duro lavoro svolto, poiché hanno preparato una monoposto molto affidabile. Sean Gelael ha guidato per noi durante la prima giornata: i suoi puntuali feedback tecnici hanno permesso di trovare un setup ottimale per le prove di oggi e per gli pneumatici Pirelli del 2019. Siamo stati tutti più che felici di rivedere Daniil in Toro Rosso per il secondo giorno di test, durante il quale ha immediatamente mostrato una buona performance. Con tutti i dati che abbiamo raccolto, gli ingegneri avranno una valida piattaforma sulla quale lavorare per le gomme del prossimo anno. Guardiamo già alla nuova stagione: Daniil e Alex sono piloti molto competitivi e non vediamo l’ora che scendano in pista”.

Test F1 | Toro Rosso, Tost soddisfatto: “Honda ha preparato una monoposto molto affidabile”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. Zac

    30 novembre 2018 at 10:28

    Kvyat con 155 giri che fa leggermente peggio di Russell (Williams) con 38 giri.
    Alla faccia del setup ottimale di Gelael.
    Pur di attirare sponsor o convincere quelli che ci sono a rimanere, farebbero di tutto.
    Non trovo altro modo per spiegare l’ottimismo di facciata, e non mi riferisco solo a Pollo Rosso.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati