Massa: “Sono dispiaciuto, occasione persa”

il ferrarista domani partirà 13° per la penalizzazione di Perez

Un lungo poco prima che il diluvio scendesse sulla pista di Hockenheim ha impedito al brasiliano di entrare in Q3 e di giocarsi un posto di prestifio sulla griglia del GP di Germania
Massa: “Sono dispiaciuto, occasione persa”

Felipe Massa chiude 14° le Qualifiche del GP di Germania, ma grazie alla penalizzazione di Sergio Perez con la Sauber per scorrettezze, il brasiliano guadagna una posizione e scatterà dalla 13ma piazza: una magra consolazione per lui, visto anche il potenziale della Rossa capace di conquistare la pole position con Fernando Alonso.

“Sono molto dispiaciuto dopo questa qualifica. Non sono riuscito a fare il tempo all’inizio di Q2 perché sono andato largo alla curva 8 e non sono stato così in grado di mettere insieme un buon giro nell’unica finestra disponibile”, ha commentato il paulista. “In quel punto del tracciato l’asfalto è diverso ed è molto facile bloccare le ruote e perdere così tantissimo tempo. Poi pioveva tanto e c’era aquaplaning: dovevo cercare di rimanere in pista e provare a migliorare il mio tempo ma non c’erano assolutamente le condizioni per farlo, nemmeno quando ho provato con le gomme da bagnato estremo”.

A Massa è mancata la giusta scelta di tempo che invece ha premiato il suo compagno di squadra: vedendo i tempi, per lui sarebbe stata alla portata senz’altro la seconda fila. “E’ un vero peccato perché la macchina era ed è competitiva, sia sul bagnato che sull’asciutto, ma domani prenderò il via troppo indietro per lottare per le posizioni di vertice. Cercheremo di fare il massimo, come sempre. Sarà importante usare le gomme giuste al momento giusto: abbiamo qualche indicazione ma è vero che non abbiamo potuto fare delle serie di giri molto lunghe in questi due giorni”, ha concluso il pilota della Ferrari.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

14 commenti
  1. AleMans

    21 luglio 2012 at 18:58

    In condizioni di pista come oggi l’errore nel giro buono puó capitare a chiunque (tipo Vettel all’ultimo giro per la pole), quindi non é un problema.

    Peró stava rischiando dopo di rovinare anche il giro buono ad Alonso, e questo si che sarebbe stato un problema 🙂
    Probabilmente lo hanno avvisato in radio.

    • frederick

      21 luglio 2012 at 19:01

      Oh povero. Stava per rovinare il giro buono al Dio 🙁 Come facciamo…Il Dio però è passato. Massa siccome qualcuno non ha voluto fermare la sessione è stato eliminato 🙂

      • frederick

        21 luglio 2012 at 19:01

        Stendiamo un velo pietoso sul tuo commento AleMans. Stendiamolo…

      • Frenk

        21 luglio 2012 at 19:05

        Plurale maiestatis,capisco…

      • Frenk

        21 luglio 2012 at 19:09

        Fred,un pò mi spaventi…in un modo o nell’altro siete sempre più di uno!

      • reaper

        21 luglio 2012 at 23:32

        Massa, non ti devi dispiacere, non è colpa tua è la Santander che ti ha fatto fare il malocchio.

    • Frenk

      21 luglio 2012 at 19:01

      Nell’ufficio del megapresidente,quello con la sedia di pelle umana…

      • AleMans

        21 luglio 2012 at 19:08

        Gli avrebbero fatto vedere “La corazzata Potëmkin” fino al prossimo GP.

  2. Endrix

    21 luglio 2012 at 19:45

    Chissà perchè tutti gli altri son entrati in q3 e lui no. Dai,avanti così! un’altro passo verso l’addio. Perdere il mondiale costruttori sarà il pretesto per cambiare secondo pilota.

    • reaper

      21 luglio 2012 at 23:33

      in realtà in Q3 sono entrati in 10, non tutti quanti.

  3. lorenzo biundo

    21 luglio 2012 at 21:29

    mi quanto la fate lunga un pilota può fare degli errori sara una gara in rimota per lui

    • ing. Cosimo

      22 luglio 2012 at 09:00

      non è una questione di 1-3 errori qua si parla di errori ad ogni gp!

      ogni sbaglio ora pesa come un macigno perché ha fatto pietà finora, e la scusa che non sitrovava bene con le gomme o con la macchina sono scuse belle e buone qualsiasi pilota deve sapersi adeguare a ciò che la casa costruttice gli rifila, quando non si sente a suo agio posso anche capire che accumula una differenza di 30-40 punti, ma 100 e passa punti sono un’enormità!

      per me massa non merita di stare in ferrari soprattutto ora che le vetture si equivalgono e la differenza la fa il manico.

  4. ale

    22 luglio 2012 at 10:42

    oggi lotterà per la vittoria

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati