GP Monaco, Schumacher in pole davanti a Webber, Alonso 6°

Il tedesco sarà penalizzato e partirà sesto: domani primo in griglia sarà Webber

L'ex ferrarista ottiene a 43 anni la sua 69ma pole position, ma non partirà domani in prima posizione a causa della sua penalizzazione ottenuta in Spagna: davanti a tutti sarà Webber, che ha chiuso a 80 millesimi. Deludono in Q3 le Ferrari
GP Monaco, Schumacher in pole davanti a Webber, Alonso 6°

Michael Schumacher ha ottenuto il miglior tempo nelle qualifiche del GP di Monaco. Il tedesco però deve scontare una penalità di cinque posizioni e sarà domani al sesto posto in griglia.

Il tedesco della Mercedes ha avuto la meglio in una Q3 tiratissima, in cui ha girato in 1’14”301 e ha battuto di 80 millesimi la Red Bull di Mark Webber. Terzo posto per Nico Rosberg con l’altra Mercedes a mezzo decimo dall’australiano, poi Lewis Hamilton con la McLaren staccato di 280 millesimi, quindi la Lotus di Romain Grosjean che precede le Ferrari di Fernando Alonso e Felipe Massa, a sei decimi dalla vetta. La top 10 viene completata da Kimi Raikkonen con l’altra Lotus che è ottavo, davanti a Pastor Maldonado nono con la Williams e al decimo posto di Sebastian Vettel, che non ha girato in Q3 con la sua Red Bull. Ma a causa delle penalizzazioni, la griglia domani sarà questa: Webber in pole, poi Rosberg, Hamilton, Grosjean, Alonso, Schumacher, Massa. Maldonando invece partirà dalla 19ma piazza.

La Q1 è iniziata con la penalizzazione subita da Pastor Maldonado per decisione della direzione di gara: per aver ostacolato Sergio Perez nella FP3, il venezuelano è stato penalizzato di dieci posizioni in griglia. Anche Schumacher era stato punito in Spagna per l’incidente con Bruno Senna e dovrà scontare cinque posizioni in meno domani in gara. Fernando Alonso che è stato tra i primi a uscire in pista ottiene un tempo di 1’17”128, prima che arrivi la bandiera rossa: Perez va a sbattere con la sua Sauber contro le barriere nella zona delle piscine, rompe lo sterzo e la sospensione posteriore sinistra della sua vettura. Il messicano cerca di tornare ai box ma perde la ruota posteriore e su tre ruote è costretto a parcheggiare alla Rascasse, mentre un commissario afferra al volo il pneumatico che pericolosamente danzava in pista. La Q1 riparte con l’eliminazione del pilota della Sauber, mentre tutti montano le Soft; le Mercedes Volano, con Nico Rosberg che abbassa il tempo di 1”2 e rifila mezzo secondo al compagno di squadra Schumacher. L’ex ferrarista però migliora e scende di un decimo abbondante sotto il muro dell’1’16”. Massa gira veloce e si posiziona a un decimo da Schumi, con Alonso che gioca al risparmio e si piazza a mezzo secondo dai primi. Ancora guai per la Sauber, con il pilota superstite Kamui Kobayashi che graffia le barriere alla curva di Sainte Devote ma il giapponese non rovina la vettura e riesce a proseguire. A cinque minuti dalla fine della manche il miglior tempo lo realizza Nico Hulkenberg con la Force India dotata di gomme Supersoft, girando in 1’15”418 e abbassando di tre decimi il record di Schumi: i piloti più in difficoltà montano le stesse gomme, come è costretto a fare Kimi Raikkonen che rischia l’eliminazione. Anche Vettel monta le Supersoft e se il finlandese della Lotus risale al quinto posto, il tedesco fatica tantissimo e non fa meglio della quarta piazza, battuto oltre che da Hulkenberg, anche da Kobayashi e Grosjean (che però montava gomme Soft). A essere eliminati dalla Q2 sono, oltre a Perez, anche Heikki Kovalainen e Vitaly Petrov con la Caterham, Timo Glock con la Marussia, Pedro De La Rosa con la HRT, Charles Pic con la seconda Marussia e infine Narain Karthikeyan con l’altra HRT.

La Q2 vede tutti i piloti scendere in pista con le Supersoft. Impressiona Nico Rosberg girando in 1’15”022, 13 millesimi meglio di Mark Webber; terzo posto per Lewis Hamilton a un decimo e mezzo, davanti alla Ferrari di Alonso, staccato di soli 22 millesimi. Massa è settimo e Vettel nono: durante i loro giri veloci i due si sono imbattuti in Vergne che ha danneggiato il musetto all’uscita del Tunnel, nel punto ove lo scorso anno sbatte Rosberg. Il brasiliano arriva velocissimo nella zona delle Piscine ed è costretto a zigzagare tra le due Toro Rosso, con Vergne che ha l’alettone incastrato sotto alla vettura. Non sembra però che il ferrarista possa essere penalizzato a causa della sua manovra. Vettel via radio si lamenta del suo assetto saltellante, mentre Massa e Alonso tornano in pista con gomme Supersoft nuove, al pari delle Lotus. Raikkonen però non va oltre il 12° posto, mentre Grosjean è decimo ed esclude al momento Vettel dalla Q3. La Ferrari invece vola: Massa batte il muro dell’1’15” e ottiene 1’14”911, il campione del mondo risponde ma ottiene che l’ottavo posto. Anche Jenson Button è a rischio eliminazione: il finale è incandescente, con Raikkonen che agguanta la Top 10 proprio all’ultimo secondo. Alla fine l’inglese della McLaren viene clamorosamente eliminato: la Q2 viene dominata da Massa davanti a Robserg e Maldonado, poi Webber, Schumi, Alonso, Hamilton, Grosjean, Vettel e Raikkonen. Esclusi dalla Q3 Hulkenberg, Kobayashi, Button, Bruno Senna con la Williams, Paul Di resta con la Force India e le due Toro Rosso di Daniel Ricciardo e Jean-Eric Vergne.

La Q3 vede la Lotus di Grosjean splendere di luce propria, con il francese che abbassa di tre decimi il tempo di Massa nella Q2, prima che Rosberg ottenga il miglior tempo in 1’14”572. Le Ferrari hanno un solo tentativo a disposizione e attendono fino alla fine per il tempo: Alonso scende in pista a 3’30” dalla bandiera a scacchi e chiude quinto, mentre Massa è sesto a otto decimi dalla vetta. Mark Webber intanto fa il miglior tempo, subito battuto da Michael Schumacher che gira in 1’14”301 e ottiene la sua 69ma pole position a 43 anni: a causa però della penalizzazione da scontare, il tedesco partirà sesto e a partire in prima fila sarà l’australiano della Red Bull, accanto a Nico Rosberg.

Lorena Bianchi

Ecco i tempi delle Qualifiche:

Pos  Driver                Team                 Tempo           Gap   
 1.  Michael Schumacher    Mercedes             1m14.301s
 2.  Mark Webber           Red Bull-Renault     1m14.381s   + 0.080
 3.  Nico Rosberg          Mercedes             1m14.448s   + 0.147
 4.  Lewis Hamilton        McLaren-Mercedes     1m14.583s   + 0.282
 5.  Romain Grosjean       Lotus-Renault        1m14.639s   + 0.338
 6.  Fernando Alonso       Ferrari              1m14.948s   + 0.647
 7.  Felipe Massa          Ferrari              1m15.049s   + 0.748
 8.  Kimi Raikkonen        Lotus-Renault        1m15.199s   + 0.898
 9.  Pastor Maldonado      Williams-Renault     1m15.245s   + 0.944
10.  Sebastian Vettel      Red Bull-Renault     no time

Q2 
11.  Nico Hulkenberg       Force India-Mercedes 1m15.421s   + 0.510
12.  Kamui Kobayashi       Sauber-Ferrari       1m15.508s   + 0.597
13.  Jenson Button         McLaren-Mercedes     1m15.536s   + 0.625
14.  Bruno Senna           Williams-Renault     1m15.709s   + 0.798
15.  Paul di Resta         Force India-Mercedes 1m15.718s   + 0.807
16.  Daniel Ricciardo      Toro Rosso-Ferrari   1m15.878s   + 0.967
17.  Jean-Eric Vergne      Toro Rosso-Ferrari   1m16.885s   + 1.974

Q1 
18.  Heikki Kovalainen     Caterham-Renault     1m16.538s   + 1.120
19.  Vitaly Petrov         Caterham-Renault     1m17.404s   + 1.986
20.  Timo Glock            Marussia-Cosworth    1m17.947s   + 2.529
21.  Pedro de la Rosa      HRT-Cosworth         1m18.096s   + 2.678
22.  Charles Pic           Marussia-Cosworth    1m18.476s   + 3.058
23.  Narain Karthikeyan    HRT-Cosworth         1m19.310s   + 3.892
24.  Sergio Perez          Sauber-Ferrari       no time

107% di tempo: 1m20.697s

GP Monaco, Schumacher in pole davanti a Webber, Alonso 6°
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

230 commenti
  1. giacomo

    26 maggio 2012 at 16:52

    “Alonso scende in pista a 3’30” dalla bandiera a scacchi e chiude quinto, mentre Massa è sesto a otto decimi dalla vetta”.
    cara Lorena, ma lei ha visto le prove?
    se fosse sulla strada qualcuno le direbbe ma chi le ha dato la patente

  2. marco

    26 maggio 2012 at 16:58

    RISPOSTA a GIACOMO: il taroccamento eventuale avviene invece da qualche anno proprio con le gomme che vengono sorteggiate ma le toccano SOLO la Pirelli e la Fia.Le scuderie appena le cambian le gomme le consegnano subito ai tecnici Pirelli.Nessuno ha la possibilita’ di analizzarle le mescole solo la Fia e la Pirelli.Ma comunque non ascoltatemi sono tutte stupidaggini… vedere e lo ripeto force india qualche anno fa’ a Monza che quasi fece la pole per poi sparire le gare successive misteri del denaro….

    • giacomo

      26 maggio 2012 at 17:10

      mi sembra difficile perchè l’attribuzione delle gomme alla varie squadre avviene tramite sorteggio e a questo assitono i rappresentanti di ciascuna…se se ne conoscesse il meccanismo , sarebbe possibile comprendere meglio.
      certo un trucco non è impossibile ma forse è più semplice farlo con i pesi…

      • lettore

        26 maggio 2012 at 17:44

        @giacomo
        dipende come viene fatto il sorteggio
        se è digitale è facile taroccarlo
        se è a mano… è facile taroccarlo

      • giacomo

        26 maggio 2012 at 17:56

        caro lettore, ma questa “facilità” implica la stupidità di chi subisce la “cattiva sorte”

      • lettore

        26 maggio 2012 at 19:45

        bhè con tutti i $$$$$$$$$$$$$$$$ è difficile dire cattiva sorte

  3. marco

    26 maggio 2012 at 17:04

    comunque e’ vero: la redazione mi ha in passato censurato dei commenti su questo forum e lascia che alcune persone adderittura bestemmino roba da matti!

    • lettore

      26 maggio 2012 at 17:45

      come non darti un pollice verde? se potessi ne metterei 100

      • michele

        26 maggio 2012 at 19:09

        Non ci fare caso lettore….

        domani c’è Monaco 2012,

        e conta solo quello,

        e sappi che le vere porcate…
        non le fanno sul blog,

        ma a Monaco qualcuno ne fa….di più pesanti davvero!!!!

        ciao fratello!

  4. kimi87

    26 maggio 2012 at 17:09

    mi sono messo a salatare di gioia mi sono uscite le lacrime di felicità, dopo tutta la rabbia della spagna. bellissimo vederlo con la mano alzata e con il guanto rosso ferrai, incredibile ha fatto la pol il nostro campione, colui che per molti anni a portato nelle case degli italiani la passione per guardare le gare di f1 per vedere trionfare la ferrari. e pensare che nonostante sapesse di essere penalizzato ha avuto tanta voglia e motivazione di fare la pol. ho sempre immaginato questo momento oggi e arriavto non vedo l’ora di vederlo salire sul podio a centro grande schumi. e grazie montezemolo senza di te forse non sarebbe più tornato, posso immaginare che probbabilmete anche tu sarai stato felice di vedere l’uomo che per molti anni di ha dato tante soddisfazione.
    forza schumi tutta l’italia e con te o almeno più della metà.

    • giacomo

      26 maggio 2012 at 17:59

      boh, ah, ho capito si tratta di un ex ferrarista…e quindi è come se avesse vinto la ferrari; ma avete notato che in televisione non ci sono state interviste né ai piloti della rossa né al team principal

  5. marco

    26 maggio 2012 at 17:31

    non ho capito cosa centra Monte zucca Agnelli col ritorno di Scumi???guarda che la Fiat non e’ padrona della mercedes se mai e’ il nostro paese che e’ svenduto! Monte zucca sara’ anche contento ma per quel che ci capisce lui di F1 e imbenzinato come e’ di solito conìme suo padre Gianni sarebbe ancora capace di dichiarare che “oggi con scumacher la nostra Ferrari e’ andata forte”

  6. marco

    26 maggio 2012 at 17:50

    per Lettore: almeno questa volta abbiamo la stessa opinione!grazie

    • lettore

      26 maggio 2012 at 19:47

      @marco
      non si tratta solo di avere la stessa opinione perchè spesso ci scontriamo solo per il modo di esprimerci

  7. Matti10

    26 maggio 2012 at 17:57

    Grande Schumy!
    Chissà come rosica il telocronista RAI che fino a quel momento non aveva fatto altro che sottolineare i decimi e punti di distacco da Rosberg 😀

  8. Hit

    26 maggio 2012 at 18:10

    APPLICHIAMO LA CURA PER I TIPI COME NR. NON RISPONDETE ALLE SUE CA@@ATE. QUANDO AVRA’ RISPETTO E SARA’ PIE’ EDUCATO VERSO TUTTI GLI RIVOLGEREMO NUOVAMENTE LA PAROLA. A PARTE I CONTENUTI E’ DI UN IDIOZIA UNICA.

    • MrSchumi71

      26 maggio 2012 at 21:49

      GIUSTO!!!!!!

      • NR

        26 maggio 2012 at 23:31

        ma stai zitto c.ul.a.t.t.o.n.e………

    • NR

      26 maggio 2012 at 23:39

      Prima di parlare dovresti renerti conto di chi offende per primo rileggiti dall’inizio i commenti e vedrai che sono sempre i soliti che partono con le offese personali.

  9. Francesco

    26 maggio 2012 at 18:57

    alcuni tifosi del kaiser da ricovero

    lasciano offese gratuite e arrivano pure a bestemmiare !!

    • Maria

      26 maggio 2012 at 19:32

      E quando mai su questo sito si è potuto commentare serenamente?
      Le offese e le bestemmie vanno bene, applausi alla redazione 😀

      • Francesco

        26 maggio 2012 at 20:23

        maria la cosa più strana

        è che fanno questo per una pole

        che nemmeno potrà sfruttare visto che partirà sesto !

        non oso pensare cosa diranno in caso di un podio

        o di una vittoria…

        la redazione bè deve fare qualcosa, certa gente non sta bene !

  10. alekimi

    26 maggio 2012 at 19:08

    NR makkè significa ha fatto una pole ke non può usufruire, miski fiski con fiaski, lui sta pagando un errore della scorsa gara, mika ha barato x avere la pole a montecarlo. Questa pole è sacrosanta, anzi tanti piloti campioni in una pista come montecarlo le hanno prese di santa ragione. Poi il tempo in Q2 ke k..zo centra ke era mezzo secondo + alto di Rosberg.
    Per non parlare di altri contenuti delle tue risposte ke sinceramente non mi ribasso nemmeno a commentare. Ma ti scrivo x un motivo anzi un consiglio + ke altro. Ma xkè non vedi uno psicologo ?

    • NR

      26 maggio 2012 at 23:41

      invece di replicare con tante c.a.z.za.t.e. fatti capire quando parli , ho solo detto che non potra sfruttare la pole perchè partirà sesto e mi sembra strano che sia stato dietroa Rosberrg per tutto il weekend per poi passargli davanti all’ultimo giro.

  11. MikeCTF (tifoso Ferrari)

    26 maggio 2012 at 19:22

    Grande Schumi! Mi e’ sembrato di tornare indietro di 10 anni!!! Che botta di emozioni!!!

  12. Albe

    26 maggio 2012 at 20:01

    Interessante poi una cosa:ha battuto il record del circuito (che apparteneva sempre a lui e aveva segnato nel 2004).

  13. Adry

    26 maggio 2012 at 20:46

    Brividi, complimenti zio Schumi, ti stimerò sempre.
    Spero che non ci siano casini alla partenza, eccetto per Hamilton e Grojean che mi stanno sulle scatole.

    arrivederci e forza Ferrari, altrimenti lo Zio!

  14. lettore

    26 maggio 2012 at 21:14

    oggi lascio il blog contento per un fatto importante in tanti utenti ci siamo stufati dell’irrispettosità di alcuni che non permette a nessuno di dialogare liberamente… spero che la redazione colga la palla al balzo

  15. salvatore

    26 maggio 2012 at 21:27

    spero che le cose comincino a girare per il verso giusto.

  16. vincenzo

    26 maggio 2012 at 21:42

    Dalla morte di Ayrton Senna (1994) ad oggi (2012) la Formula 1 ha avuto un solo Re: Sua Maestà Michael il Supremo !!!

  17. Gianni

    26 maggio 2012 at 22:20

    bastonati tutti…1969 klasse di ferro:) vai nonno!!

  18. sgog tifoso di shumy e ferrari

    27 maggio 2012 at 11:29

    NR SUCCHIA IL KAZZOOOOOOO!!!!

    • NR

      27 maggio 2012 at 13:25

      invece tu lo succhierai al nonno dopo la sua solità cappelata……

    • NR

      27 maggio 2012 at 15:50

      La gara è finita il nonno ha fatto le sue solite c.a.c.a.c..a.t.e vai succhiargli la m.i.n.c.h..i.a
      cosi lo tiri su..hahahhahahahahahahhahahhahahahhahahah

  19. Michael

    29 maggio 2012 at 20:52

    Michael ha avuto di nuovo sfortuna, poichè gli si è danneggiata la pompa del carburante. Non è possibile: in Australia il problema al cambio, poi in Cina, il bullone non fissato alla ruota, in Spagna gli hanno dato la penalità, che ha influito negativamente anche la recente gara di Montecarlo, a Monaco, con l’arretramento di cinque posizioni, dopo aver ottenuto la 69 pole (che poi gli è stata sottratta) facendolo ritirare anche in quest’occasione e stavolta a causa di un problema alla pompa del carburante. Cosa dire??? Quale problema ancora manca all’appello??? INCREDIBILE. Speriamo nella prossima gara (stavolta senza penalità) in Canada, dove non dimentichiamo l’ottima prestazione dello scorso anno, con la pioggia. DAI, su, coraggio!!! Tieni duro Schumy!!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati