Formula 1 | Tsunoda a caccia di conferme ad Imola: “Spero di ottenere un buon risultato”

"Inizierò il weekend aumentando gradualmente il ritmo", ha proseguito Tsunoda

Tsunoda, obiettivo punti per il fine settimana di Imola
Formula 1 | Tsunoda a caccia di conferme ad Imola: “Spero di ottenere un buon risultato”

Dopo l’ottimo piazzamento a punti conquistato nel Gran Premio del Bahrain, Yuki Tsunoda è pronto a confermarsi nel prossimo Gran Premio dell’Emilia Romagna e del Made in Italy, secondo appuntamento del mondiale 2021 di Formula 1. Tramite le colonne del sito ufficiale AlphaTauri, il giapponese ha analizzato gli obiettivi per il fine settimana ad Imola, evidenziando come la conoscenza del tracciato lo aiuterà ad estrarre il massimo dalla AT02 fin dalle prime libere in programma venerdì, ovviamente senza incappare in errori che potrebbero compromettere il sabato e soprattutto la domenica.

“Mi sono davvero goduto il mio primo weekend di gara di Formula 1 in Bahrain e adesso non vedo l’ora che arrivi il secondo, a Imola”, ha affermato Yuki Tsunoda. “Del Bahrain mi ha sorpreso la grande mole di lavoro con i media, non me lo aspettavo! Ovviamente, la gara e le qualifiche sono state nuove per me, ma niente di troppo sorprendente. Non ho alcun rimpianto per la nostra strategia nelle qualifiche del Bahrain, perché impegnarmi a passare alla Q3 con la gomma media è stata una bella esperienza e per il team è stata una sfida nuova. Ho imparato tanto, anche se mi aspettavo di poter partire più avanti sulla griglia, avendo il potenziale per essere nei primi cinque o sei”.

“Sono sempre rimasto concentrato”, ha proseguito. “Non mi sentivo teso, non ero sotto pressione. Probabilmente mi ha aiutato il fatto di aver svolto i test pre-stagione sulla stessa pista. Penso che quando arriveranno tracciati nuovi per me, come Portimao o Monaco, sarà più difficile rispetto al Bahrain. Imola non sarà un problema, perché ho già girato molto lì e quindi posso lavorare in maniera simile a quanto già fatto in Bahrain. Avrò dalla mia parte l’esperienza della prima gara e ho già fiducia nell’auto. Il circuito ha tante curve di media velocità e qualcuna molto veloce. Mi piacciono le chicane veloci come le Curve 1 e 2, credo di non aver mai provato niente di simile prima, sono davvero una particolarità di Imola. Adoro anche i diversi saliscendi, perché rendono questa pista diversa da tutte le altre. Mi piace anche il tratto delle Acque Minerali, le Curve 11 e 12, dove si va giù per la collina e poi destra-destra. In effetti, mi piacciono tutte le curve, ma in particolar modo quelle.

“Inizierò il weekend aumentando gradualmente il ritmo. Questa sarà la chiave per evitare errori nelle prime libere che possono minare la fiducia. Avendo già girato a Imola, potremo concentrarci solo sull’assetto della vettura e cercare di massimizzare il vantaggio, speriamo di poter ottenere un buon risultato. È importante perché per il team è una gara casalinga e lo è un po’ anche per me, sembra davvero di essere a casa. È stato interessante vedere la reazione da parte dei fan europei rispetto a quelli giapponesi. Credo sia una questione culturale, i fan giapponesi vogliono prima vedere i miei risultati ancora per qualche gara per poi farsi una giusta impressione. Ma sono rimasto sorpreso dalla reazione in Europa. Non me l’aspettavo, perché per me il Bahrain non è stato un weekend perfetto e speravo di fare meglio. Sono felice del sostegno dei tifosi, ma non mi sento sotto pressione per questo: è una cosa positiva e questo fine settimana mi concentrerò sul mio lavoro”, ha concluso.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati