Formula 1 | Mercedes, Wolff soddisfatto: “Guadagnati dei punti importanti sui nostri avversari”

Poi loda la McLaren: "Bellissimo rivederla competitiva, dimostra che con le decisioni giuste puoi migliorare davvero"

Formula 1 | Mercedes, Wolff soddisfatto: “Guadagnati dei punti importanti sui nostri avversari”

Soddisfazione in casa Mercedes per il terzo posto di Lewis Hamilton e il quinto di George Russell. Considerando anche le prestazioni di Aston Martin e Ferrari, la squadra di Brackley torna a casa (ossia a qualche centinaio di metri dal circuito di Silverstone, ndr) con un buon bottino di punti. Sorprende e non poco la difficoltà e alla fine impossibilità nel passare la McLaren nel finale di gara, e questo dimostra come il lavoro duro paghi anche in una Formula 1 così bloccata sotto tanti punti di vista. Al di là di questo, il passo della W14 è stato ancora una volta eccellente se paragonato al giro secco in qualifica.

“Siamo andati meglio oggi che in qualifica – ha detto Toto Wolff, team principal della Mercedes dopo la gara di Silverstone. Abbiamo guadagnato qualche punto sui nostri diretti rivali, quindi possiamo essere soddisfatti. La terza e quinta posizione vanno bene, e ci sono degli aspetti positivi da prendere in considerazione in questo weekend. E’ importante vedere la potenziale della macchina e il nostro obiettivo resta il divario da colmare con i primi. Volevamo differenziare le strategie e la soft si è ben comportata, confermando le impressioni di venerdì. Dopo la ripartenza le gomme di Lewis non hanno reso e la McLaren è andata via: bello vedere un team del genere rinascere, dimostra che se prendi le giuste decisioni puoi fare dei passi in avanti importanti ed è positivo per il nostro sport: la loro macchina andava bene, si è visto soprattutto nel finale, quando con la gomma hard sono riusciti a ottenere una prestazione notevole”.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati