Formula 1 | GP Singapore, Pirelli soddisfatta al termine delle prime libere

Hamilton ha chiuso la prima giornata di libere a Marina Bay al comando della classifica

Verstappen lontano, Vettel e Leclerc positivi
Formula 1 | GP Singapore, Pirelli soddisfatta al termine delle prime libere

Soddisfazione in casa Pirelli per il comportamento delle mescole C3, C4 e C5 nelle prime libere del Gran Premio di Singapore, quattordicesimo appuntamento di questo mondiale 2019 di Formula 1. Nonostante la poca gommatura e la sporcizia presente in pista, infatti, i piloti hanno commentato positivamente il comportamento delle gomme, soprattutto quelle di fascia intermedia (C4.ndr), aspetto che fa ben sperare in vista delle sessioni in programma domani.

Hamilton, ricordiamo, ha chiuso questa prima giornata di lavoro al comando, infliggendo distacchi pesantissimi a Max Verstappen, l’altro favorito per questo fine settimana a Marina Bay, e agli altri rivali per la vittoria. Una situazione che lo pone in netto vantaggio per quello che riguarda la qualifica di domani (diretta dalle ore 14.30 su Sky Sport F1 HD.ndr).

COSA ABBIAMO IMPARATO DA FP1 ED FP2

* La prima giornata di prove libere si è svolta secondo le aspettative: oggi la pista si presentava sporca e scivolosa, con temperature elevate e un alto tasso di umidità, in condizioni piuttosto diverse tra FP1 (disputata nel pomeriggio) e FP2, simili a quelle in gara.
* Al momento il divario tra Red soft e Yellow medium è di oltre un secondo al giro, mentre ci sono 8 decimi tra medium e White hard.
* La seconda sessione si è svolta in condizioni piuttosto rappresentative per la gara, con 29° ambiente e 33° asfalto.
* Durante FP1 non si sono verificati casi di graining o blistering. Il grip è progressivamente aumentato man mano che la pista si è gommata.
* La prima sessione è stata interrotta dalla bandiera rossa dopo l’incidente di Valtteri Bottas (Mercedes) durante un long run.
* Max Verstappen (Red Bull) e Lewis Hamilton (Mercedes) hanno ottenuto rispettivamente il miglior tempo in FP1 e FP2: entrambi su mescola C5 soft, la più morbida della gamma.

“Non ci sono grandi sorprese dalla prima giornata di prove libere qui a Singapore, con condizioni simili al 2018″, ha affermato Mario Isola. “I tempi sul giro sono equiparabili a quelli dello scorso anno, anche se come sempre ci aspettiamo un’importante evoluzione della pista. Questo tracciato è uno dei più impegnativi della stagione, soprattutto dal punto di vista fisico: nonostante ciò, oggi non si sono verificati episodi di blistering o graining”.

“I Team hanno potuto raccogliere molti dati utili in vista della gara, che qui potrebbe arrivare al limite delle due ore”, ha proseguito. “Oggi i piloti hanno provato tutte e tre le mescole disponibili, favorendo però l’utilizzo della soft. Sia medium che hard sembrano valide opzioni per una strategia di gara a una sosta, specialmente per i piloti che partiranno dalla seconda metà della griglia. Con un divario attuale piuttosto elevato tra medium e soft, sembra piuttosto difficile superare il Q2 su C4 medium”.

Formula 1 | GP Singapore, Pirelli soddisfatta al termine delle prime libere
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. Zuffenhausen

    20 settembre 2019 at 19:41

    Al di la di tante parole di rito … se le gomme non fossero andate bene la Pirelli avrebbe detto di essere insoddisfatta? Non ho mai sentito l’oste dire che il suo vino non è buono … Essendo la Pirelli unico fornitore in esclusiva non potrebbe essere altrimenti …

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati