F1 | Racing Point, Perez loda il COTA: “E’ una delle piste migliori dell’era moderna”

"Nel primo settore si raggiungono velocità incredibili durante le qualifiche", ha detto Stroll

F1 | Racing Point, Perez loda il COTA: “E’ una delle piste migliori dell’era moderna”

Dopo la scorpacciata di emozioni vissute in Messico, la Racing Point si appresta ad affrontare il Gran Premio degli Stati Uniti, una sorta di seconda casa per i due piloti. Perez ha conquistato il settimo posto all’Autodromo Hermanos Rodriguez, compiendo una super gara di fronte al proprio pubblico, e vista la grande presenza di messicani solitamente in Texas, vorrà ripetere questo risultato. Per quanto riguarda Stroll, il pilota canadese vorrà invertire la tendenza in questa ultima parte di una stagione fino a qui parecchio difficile, specialmente nel confronto col compagno di squadra.

“Austin è il luogo ideale per correre – ha detto Stroll. E’ una città piena di emozioni ed fantastico stare in Texas! Molti fans vengono a vedere la gara, quindi c’è sempre un’ottima atmosfera, mentre lontano dalla pista a volte mi piace ascoltare un po’ di musica dal vivo, cerco di sfruttare anche il mio tempo libero per un bel barbecue. Il circuito è molto tecnico, con diverse curve ad alta e bassa velocità, il che rende difficile trovare un buon set up. Preferisco il primo settore: curva uno è in salita ed è cieca, e la macchina si ferma che è una meraviglia vista la pendenza. Da lì, la sequenza di curve è davvero sorprendente: la velocità che raggiungiamo durante le qualifiche è incredibile, è molto divertente. E’ difficile seguire le altre vetture in questa pista, ma ci sono tante opportunità di sorpasso, è molto larga in curva 1, quindi puoi frenare più tardi e inserirti all’interno. Il rettilineo opposto è lunghissimo, e se hai una buona uscita dal tornante, puoi superare la vettura davanti”.

“Sono ancora elettrizzato per la gara del Messico – ha ammesso Perez. Finire subito dietro i top è stato il massimo ottenibile, abbiamo mostrato i nostri punti di forza come squadra e i progressi che stiamo facendo con questa vettura, pur essendo alla fine dell’anno. Sento che possiamo andare a punti nelle restanti gare da qui ad Abu Dhabi. Austin è come una seconda gara di casa per me, ci sono sempre tanti fans messicani, ed è strano averla dopo il Messico, perché solitamente avviene il contrario. Mi piace avere queste due settimane l’una accanto all’altra, sono momenti importanti per la stagione e molto divertenti. Le bandiere del mio paese sulle tribune danno una grande spinta”.

Checo si concentra sulle caratteristiche del circuito“E’ interessante da affrontare per i piloti, perché ci sono tante tipologie di curve: è sicuramente una pista impegnativa, in particolar modo il primo settore, mi piace per la presenza delle curve ad alta velocità. Si può frenare tardi in curva 1 per via della pendenza, ma è facile perdere corda. Si può anche approcciare in diversi modi essendo la carreggiata molto larga. Ci sono parti del circuito che me ne ricordano altri: il primo settore ad esempio è simile alle “Snake” di Suzuka! E’ una pista divertente, mi soddisfa guidarci ed è sicuramente una delle migliori dell’era moderna”.

F1 | Racing Point, Perez loda il COTA: “E’ una delle piste migliori dell’era moderna”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati