F1 | Mercedes, Lewis Hamilton è secondo: “Sono felice e sopraffatto”

"Non ce lo aspettavamo, ma il nostro ritmo gara è molto buono, possiamo giocarcela" ha aggiunto il sette volte campione del mondo

F1 | Mercedes, Lewis Hamilton è secondo: “Sono felice e sopraffatto”

Sollievo o delusione: difficile capire quale sia il sentimento predominante in Lewis Hamilton alla fine delle qualifiche a Baku. Certo, la Mercedes ha avuto più di qualche problema durante il weekend, anche se qualche sprazzo positivo c’è stato nelle FP3, quando il sette volte campione del mondo riesce a segnare il terzo miglior tempo grazie al gioco di scie, guadagnando sei decimi. In qualifica le Mercedes sembrano faticare all’inizio, ma poi l’Hamilton di sempre è tornato e lo dimostra la seconda posizione conquistata alla fine del caotico Q3. Non solo Leclerc, in pole, ma Hamilton dovrà sopratutto guardarsi le spalle da Max Verstappen, terzo, aiutato dal “cugino” di scuderia Pierre Gasly in quarta: l’olandese ha attualmente quattro punti di vantaggio nella classifica iridata e tenterà il tutto e per tutto per lasciare Baku a posizioni immutate.

Date le difficili circostanze, sono davvero sopraffatto e molto felice del mio giro – ha spiegato Sir Lewis – di sicuro non ce lo aspettavamo, ed è un risultato incredibile per noi perché abbiamo faticato come non mai questo weekend, è da non credere. Abbiamo mantenuto la calma e abbiamo continuato ad avere conversazioni difficili in sottofondo, sfidandoci a vicenda e senza mai accettare un ‘no’ come risposta” ha spiegato il sette volte campione del mondo.

Quella di oggi è stata la rimonta più grande che io abbia mai fatto tra le FP3 e la qualifica. Abbiamo scoperto qualcosa, alla fine delle FP3 e abbiamo continuato in quella direzione – rivela Hamilton – è stato davvero difficile, la squadra ha lavorato tantissimo, sia nei box che in fabbrica e spero che tutti siano felici del risultato di oggi, anche se abbiamo ancora una missione da portare a termine domani. Il nostro passo gara è di gran lunga migliore rispetto a quanto abbiamo mostrato nel giro secco, in gara saremo più vicini. Non siamo ancora riusciti a capire perché, ma mi piace pensare che domani riusciremo a giocarcela con gli altri team“.

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati