F1 | Massa: “Il problema è la Ferrari, non Vettel”

"Non c'è mai stata davvero la macchina per vincere"

Il brasiliano prende le difese del quattro volte campione del mondo
F1 | Massa: “Il problema è la Ferrari, non Vettel”

Il quattro volte iridato lascerà la scuderia di Maranello a fine stagione, ancora non si sa nulla dei suoi piani futuri ma c’è chi, ha puntato il dito contro Sebastian Vettel, colpevole di non aver portato la Ferrari alla vittoria mondiale. Tuttavia, l’ultimo trionfo del team italiano risale al 2008 con il campionato costruttori ed in merito a questo, Felipe Massa (che in quell’anno perse il mondiale per solo un punto, ndr) crede che le mancate vittorie di titoli, non siano da imputare ai piloti che sono arrivati dopo lui.

“Non possiamo dimenticare che l’ultima volta che la Ferrari ha vinto il campionato (costruttori, ndr) è stato nel 2008. E’ vero che nel team sono arrivati dei piloti forti che però non sono stati in grado di vincere ma dopo il 2008 ero lì, e non abbiamo mai avuto davvero la macchina o la squadra per vincere. Fernando ha sicuramente fatto un lavoro incredibile nel 2010. È arrivato davvero al limite combattendo per il campionato. Ma forse, a dire il vero, la macchina non è stata in grado di vincere in quell’anno. Secondo me, ha fatto un ottimo lavoro. Poi Sebastian, Kimi, non sono stati in grado di vincere perché la squadra non era completamente perfetta per vincere la stagione. Quindi non dipende da Vettel, ha fatto molte gare fantastiche, ha vinto molte gare o ha combattuto ed è sempre stato di fronte al suo compagno di squadra, anche un buon compagno di squadra e un campione come Kimi”. 

Massa inoltre si è detto sorpreso per il fatto che al posto di Vettel la Ferrari non abbia preso Daniel Ricciardo:

“Mi aspettavo che andasse lui alla Ferrari perché tutti pensano che sia lui la persona giusta. Però penso che dobbiamo rispettare la decisione di Binotto e del team di prendere Carlos, dimostra di avere talento. Nel suo primo anno di Formula 1 se cerchi di vedere tutte le gare, penso che lui e Verstappen fossero molto vicini. Ha davvero dimostrato di avere la velocità, ha il talento e lavora molto. È un grande lavoratore in termini fisici, ma anche nella squadra. È cresciuto molto nella sua carriera e l’anno scorso ha fatto un anno davvero fantastico con la McLaren. Ha l’esperienza, quindi ha la capacità di dare quello che vuole la squadra”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati