F1 | GP Sakhir, partenza in salita per la Ferrari sull’Outer Circuit

Leclerc senza un tempo in FP2, Vettel in difficoltà col bilanciamento

Ferraro, inizio complicato sul tracciato dell'Outer Circuit, teatro del prossimo GP di Sakhir
F1 | GP Sakhir, partenza in salita per la Ferrari sull’Outer Circuit

Il venerdì di prove libere sull’Outer Track del Bahrain International Circuit, teatro del Gran Premio di Sakhir, penultima tappa della stagione 2020, si è rivelato più difficile del previsto per la Scuderia Ferrari. Dopo la prima sessione, che ha visto Sebastian Vettel e Charles Leclerc piazzarsi rispettivamente all’ottavo e al decimo posto, nella seconda il monegasco è stato impossibilitato a girare da un guasto al semiasse, mentre il tedesco ha lavorato sia in configurazione gara, con alcuni long run, che in chiave qualifica, dove ha incontrato maggiori difficoltà non riuscendo, di fatto, a far segnare un tempo con la mescola Soft.

FP1. Ci si aspettava di vedere i tempi sul giro più bassi della storia della Formula 1, e le attese non sono andate deluse fin dalla prima sessione di libere. Come di consueto, la pista si è evoluta rapidamente man mano che le vetture sul circuito hanno depositato gomma sull’asfalto. Il nuovo tratto centrale del circuito – che questa settimana misura appena 3.543 metri, quasi due chilometri in meno della versione tradizionale – si è dimostrato veloce ma anche piuttosto sconnesso rendendo più complicata del previsto la vita dei piloti. A questa componente, si sono aggiunti il traffico e i limiti della pista che hanno costretto molti protagonisti ad abortire dei tentativi di giri veloci o a vedersi cancellare i tempi ottenuti. Nella prima ora e mezza sia Charles che Seb hanno girato unicamente con pneumatici Soft: il tedesco ha completato 40 tornate, cinque in più del compagno di squadra. Seb nel suo miglior giro ha fermato i cronometri a 55”281, mentre il monegasco ha ottenuto 55”449.

FP2. I secondi 90 minuti per Charles, come detto, non sono praticamente nemmeno iniziati. Dopo aver effettuato un giro di preparazione il monegasco si è lanciato ma alla fine del secondo settore la sua vettura ha accusato un problema a un semiasse che l’ha costretta al box per il resto della sessione. Sebastian ha invece faticato a cercare il limite della propria SF1000 incappando in due testacoda mentre stava simulando la qualifica con pneumatici Soft. Il tedesco ha poi concluso il lavoro con i tradizionali long run su gomma Medium. Il suo miglior tempo della serata è dunque rimasto un 55”830 ottenuto proprio con questa mescola. Per lui in totale 43 passaggi.

Programma. Domani la terza e ultima ora di prove libere prenderà il via alle 17 (15 CET), mentre le posizioni sulla griglia di partenza saranno assegnate a partire dalle 20 (18 CET). Il Gran Premio di Sakhir scatterà domenica alle 20.10 (18.10 CET).

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati