F1 – GP di Russia: Sesto e nono posto per Alonso e Raikkonen

F1 – GP di Russia: Sesto e nono posto per Alonso e Raikkonen

Ferrari F1 – Sesto e nono posto per la Scuderia Ferrari nel primo Gran Premio di Russia di Formula 1. Fernando Alonso è stato autore di una grande partenza, mentre Kimi Raikkonen ha lottato con il coltello fra i denti per difendere il suo piazzamento in zona punti fino all’ultimo giro.

Al via Fernando è scattato alla perfezione, recuperando due posizioni, mentre Kimi, partito altrettanto bene, ha visto vanificato il proprio sforzo dopo essere stato stretto contro le barriere.

Fernando nella prima parte di gara è stato tra i protagonisti, riuscendo addirittura ad essere in lotta per il podio, ma il passaggio alle gomme Medium non gli ha permesso di contrastare con successo le cinque vetture motorizzate Mercedes che alla fine lo hanno preceduto. Kimi, poco più indietro, dopo il cambio gomme ha lottato con diversi piloti per difendere, con successo, la nona posizione dagli attacchi della Force India di Sergio Perez e della Williams di Felipe Massa, altre due vetture a motore Mercedes.

La gara è stata vinta dalla Mercedes di Lewis Hamilton (che raggiunge Nigel Mansell a 31 vittorie) che ha preceduto quella del compagno Nico Rosberg e la Williams di Valtteri Bottas. Davanti a Fernando si sono piazzate le due McLaren di Jenson Button e Kevin Magnussen mentre dietro lo spagnolo sono finite le Red Bull di Daniel Ricciardo e Sebastian Vettel. Raikkonen ha preceduto Sergio Perez (Force India) che ha chiuso la zona punti. Prossimo appuntamento il 2 novembre con il Gran Premio degli Stati Uniti.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

11 commenti
  1. ASOT

    12 Ottobre 2014 at 16:05

    Grande ALO! Massacrato anche stavolta l`anonimo eunuco dalla tundra finnica.

    • Kaso

      12 Ottobre 2014 at 19:06

      Ma tu esisti solo per dare contro Raikkonen? Ci trovi gusto? Bravo.

      • ASOT

        12 Ottobre 2014 at 21:23

        e voi solo per dofendere l’indifendibile mezzasega finnica?

      • ASOT

        12 Ottobre 2014 at 21:23

        *difendere

  2. felicinoss

    12 Ottobre 2014 at 16:38

    VERSO IL FUTURO Capitolo futuro. «La cosa più importante nelle prossime 3 settimane è pensare a Jules Bianchi sperando in buone notizie. Il mio futuro non è una priorità adesso. Come ho detto a Suzuka sono 2-3 mesi che è già tutto deciso nella mia testa e tutto sta andando nella direzione che voglio. Al momento opportuno prenderò la decisione migliore per me e per la Ferrari. Tutte le scelte fatte in questi anni sono state fatte perché la Ferrari venga al top».

    …STRANE PAROLE DI ALONSO…COSA BOLLE IN PENTOLA?

  3. .

    12 Ottobre 2014 at 16:40

    vergognia ferari!

  4. Radioattivo

    12 Ottobre 2014 at 17:38

    I numeri danno ragione ad Alonso.
    Pensate a correre con 2 Raikkonen, 9 e 10 posto assicurati. Macchina scandalosa.

    Ha dichiarato con una vela polemica che il venerdì si imbarca poca benzina per generare aspettative (ovviamente poi trasformate domenica). La cosa è passata inosserata.. ma è allucinante come gestione ferrari.

    Non capisco come con tutti i soldi che disponde la ferrari non riesca a coordinarsi. Presentata così è una scuderia allo sbando.

  5. gimclark27

    12 Ottobre 2014 at 18:31

    purtroppo la ferrari oggi rispecchia la nazione Italiana tanti soldi sprecati tanti caporioni e TUTTI INCAPACI ma NESSUNO RESPONSABILE , alla Schettino , tanto per intenderci.

  6. Kaso

    12 Ottobre 2014 at 19:04

    Ma tu esisti solo per dare contro Raikkonen? Ci trovi gusto? Bravo.

  7. .

    12 Ottobre 2014 at 20:57

    altra figuraccia del porcodio!
    dovrebbero schiavizzarli come i negri sti infami che non sanno lavorare!

  8. gr8wings

    13 Ottobre 2014 at 12:14

    Ferrari inguardabile e FORMULA NOIA !

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Hakkinen: “Bottas è un grande pilota”

Nel corso di un'intervista, l'ex campione del mondo crede che Bottas abbia le qualità per puntare al titolo nel 2020
Tra i più grandi estimatori di Valtteri Bottas, c’è chi ha avuto l’opportunità di lavorare con il pilota finlandese a