F1 | Ferrari, Turchia dal “sapore” dolce

Vettel sul podio, Leclerc subito alle sue spalle

Ferrari, domenica estremamente positiva all'Istanbul Park
F1 | Ferrari, Turchia dal “sapore” dolce

Sedici posizioni recuperate complessivamente, terzo podio ottenuto in questo campionato, miglior risultato stagionale del team. La Scuderia Ferrari ha saputo reagire come una squadra unita alle qualifiche decisamente deludenti del Gran Premio di Turchia: a concretizzare il grande lavoro degli uomini presenti in pista all’Istanbul Park così come di coloro che hanno lavorato a Maranello, tra cui il team Principal, Mattia Binotto, sono stati Sebastian Vettel e Charles Leclerc che, dopo essere partiti rispettivamente 11° e 12°, sono riusciti a piazzarsi terzo e quarto portando a casa 27 punti preziosissimi per la classifica Costruttori. La squadra è ancora sesta nella graduatoria, ma a sole 24 lunghezze dal terzo posto. Per Seb si tratta del primo podio del 2020, che arriva dopo i due ottenuti da Charles in Austria e Gran Bretagna.

Partenze opposte. Vettel ha cominciato a costruire il proprio risultato fin dal primo giro, quando è risalito immediatamente al quarto posto, diventato terzo alla tornata successiva, dopo un errore di Lewis Hamilton in curva 11. I piloti che scattavano dalla parte destra dello schieramento sono stati chiaramente avvantaggiati in termini di aderenza e Seb ha sfruttato meglio di tutti la situazione. Charles invece, al pari degli altri partenti a sinistra, ha fatto fatica perdendo due posizioni.

Prima parte. I giri iniziali hanno visto Sebastian tenere a bada le Red Bull di Max Verstappen e Alex Albon, mentre davanti c’erano le due Racing Point di Lance Stroll e Sergio Perez. Charles invece, nel gruppo, perdeva tempo ed è per questo che la squadra ha deciso di anticipare il cambio gomme del monegasco che alla fine del settimo giro è passato dalle coperture da bagnato pesante a quelle intermedie. Leclerc ha iniziato immediatamente a girare fortissimo entrando nei primi dieci della classifica nel giro di appena cinque tornate.

Fase centrale. Al giro 32 Stroll e Perez erano ancora al comando mentre Albon era riuscito a superare Seb. Charles, che si era appena fermato per montare il suo secondo treno di intermedie, era invece nono davanti alla McLaren di Lando Norris. Al giro 34 anche Vettel ha effettuato la propria sosta per intermedie nuove rientrando quinto davanti ad Albon ma perdendo la posizione a vantaggio di Hamilton e Verstappen. Al giro 40 Seb ha superato Stroll per il quarto posto ma poco dopo ha dovuto cedere il passo a Charles che stava rimontando con un ritmo migliore e gomme più fresche.

Ultimi giri. Charles ha raggiunto e superato Verstappen che poco dopo si è fermato al box restituendo a Seb la quarta piazza. Nei giri finali i piloti della Scuderia si sono avvicinati con un gran ritmo alla Racing Point di Perez. I due sono piombati su di lui nella tornata conclusiva: il messicano ha commesso un errore in curva 11 e Charles è riuscito a sorpassarlo, ma Checo si è messo in scia alla SF1000 e ha tentato il controsorpasso. Leclerc a quel punto ha cercato di difendersi allungando la frenata ma è finito lungo in curva 12. Sebastian ha approfittato della bagarre per superare il compagno di squadra ed è passato sul traguardo ad appena tre decimi da Perez. Charles si è classificato quarto. La gara è stata vinta da Hamilton che ha conquistato per la settinma volta il titolo di campione del mondo eguagliando Michael Schumacher. Complimenti a Lewis per un titolo pienamente meritato!

Numeri. Per Sebastian si tratta del podio numero 121, il 55° con la Ferrari. Per quanto riguarda la Scuderia si tratta del numero 773. Il Mondiale di Formula 1 osserva ora l’ultima pausa: si riprenderà domenica 29 con il Gran Premio del Bahrain che aprirà l’ultima tripletta di gare della stagione 2020.

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati