F1 | Ferrari, Carlos Sainz: “Il tempo di adattamento ad un nuovo team non è fisso”

Lo spagnolo ha dato una buona risposta all'esordio

F1 | Ferrari, Carlos Sainz: “Il tempo di adattamento ad un nuovo team non è fisso”

Carlos Sainz è stato protagonista di un debutto in Ferrari quantomeno incoraggiante, dimostrandosi competitivo in qualifica – nonostante il giro non magistrale in Q3 – e in gara, chiusa all’ottavo posto e in crescendo, con anche qualche bel sorpasso effettuato, come quello doppio ai danni di Vettel e Alonso.

Il pilota madrileno è noto per la sua grande consistenza e l’attitudine al lavoro, e ha promesso di diventare più aggressivo nell’approccio ai GP appena sentirà il massimo feeling con la nuova monoposto. Per ora però Carlos ha già dato prova di trovarsi bene al volante della SF21, e lo stesso pilota ha spiegato come non esista un termine fisso per adattarsi ad una nuova scuderia, ben potendo volerci più o meno tempo a seconda di diversi fattori.

“Ad esempio penso che nell’adattamento ad una nuova squadra conti molto l’esperienza di aver già cambiato spesso team, come nel mio caso. Non c’è una deadline fissa per ambientarsi al meglio in una squadra le parole del pilota della Ferrari raccolte da GPFans.comNon si può dire con certezza ci vogliono tre, quattro, cinque gare. Dipende prima di tutto dalla monoposto, da quanto è immediato il feeling con la macchina, e da come vanno le prime gare. E’ difficile dire quanto ci vuole per dare il meglio. In alcune squadre ci ho messo una o due gare, in altre ho speso molto più tempo. Fino a che non avrò disputato qualche gara in più non saprò dire con esattezza quanto ho portato la macchina vicino al limite”

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati