Pirro: “Alonso era diventato un problema”

Per il pluri-vincitore della 24 H di Le Mans l'arrivo di Vettel è stato un bene per la Ferrari

Pirro: “Alonso era diventato un problema”

Sono tempi davvero duri, questi, per il Samurai di Oviedo.

Tra l’incidente al Montmelo dello scorso febbraio, il costante rischio ritiro con una McLaren da zona Manor e gli insulti di giornalisti, dirigenti e colleghi che in poche parole lo hanno definito più pesante di una peperonata mangiata a mezzanotte, ora si è aggiunto il commento critico di Emanuele Pirro, ex formulista e pilota di endurance convertito a commissario, che a Radio Anch’io Sport ha definito l’arrivo in Ferrari di Vettel come una ventata di freschezza.

“Quest’anno a Maranello possono contare su un Sebastian straordinario – ha dichiarato – In Cina ha guidato al top portando la macchina al limite. Credo che anche a Monaco, dove l’uomo conta di più, potrà dire la sua”.

“In inverno gli esperti dicevano che le vittorie Mercedes sarebbero durate almeno un paio di stagioni, invece la Scuderia ha creato incertezza grazie a grandi cambiamenti relativi al motore, suo punto debole nel 2014, al pacchetto tecnico e alla line-up – ha proseguito – Ormai Alonso era diventato più un problema che una risorsa”.

Dal canto suo il Principe Fernando infischiandosene del vociare negativo e archiviato l’ennesimo weekend difficile, ha deciso di mettere a disposizione del mondo, tramite l’amato Twitter, un pensiero filosofico: “La felicità è qualcosa di interiore, non esteriore e per questo dipende da ciò che uno è e non da ciò che ha”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

34 commenti
  1. Federico Barone

    13 Aprile 2015 at 21:16

    La mia opinione sulla questione Alonso è che:

    1 – non capisco perchè Alonso non si sia ancora deciso a non rispondere ad alcuna provocazione e ad impegnarsi semplicemente per far progredire la McLaren-Honda: questa dovrebbe essere la sua priorità. Ai miei occhi anche quest’ultimo tweet mostra una certa mancanza di serenità dello spagnolo.

    2 – allo stesso modo non capisco l’accanimento di chi ora fa certe dichiarazioni, come quest’ultima di Pirro (ora non so se le parole siano state esattamente quelle riportate, anche nei casi di altre dichiarazioni dallo stesso tenore, di altri addetti ai lavori), il valore di Alonso come pilota non si discute e – una volta sistemati i problemi in quel di Woking – molti potrebbero doversi rimangiare le parole profuse.

    Penso che si potrebbe parlare anche di altro, in F1… della crisi e delle poche vetture, per esempio o della possibile sfida della Ferrari alla Mercedes, o di altro ancora…

    • calb

      14 Aprile 2015 at 02:09

      Il punto 2 è molto semplice:
      Parlare di Alonso nel bene o nel male crea discussioni e polemiche e fa vendere giornali.

      Una persona intelligente e in buona fede, domande come “ma sei pentito di aver lasciato la Ferrari?” non dovrebbe nemmeno farle. Non esiste risposta giusta:

      -se non risponde si dice che rosica;
      -se risponde di no si dice che è scemo;
      -se risponde di sì si dice che se lo merita;

      In ogni caso il titolone è assicurato.

      • calb

        14 Aprile 2015 at 02:10

        Dopodichè io dico che sul pilota non si discute. Sul fatto che ormai fosse anche un problema per la rossa….eh…..un’idea me la sono fatta.

    • hero

      14 Aprile 2015 at 08:32

      La cosa più incredibile è che fino a ieri Alonso era un grandissimo e Vettel un pivellino,ora che sono cambiate le carte in tavola uno è diventato un brocco e l’altro un fenomeno,viva la coerenza!
      Aggiungo che i progressi della McLaren sono lenti ma costanti e presto potrebbero esserci sorprese…

  2. Dariok

    13 Aprile 2015 at 21:20

    penso che la carriera di Alonso terminerà, nel bene o nel male, in McLaren; non so che altra squadra vorrebbe accattarsi un pilota bravo sì, ma rognoso ed ingrato come forse nessun altro; non posso certo dare ragione alla Saluzzi, ma insomma…
    e sulla sua seconda carriera in McLaren vedremo, per ora Button gli è stato davanti, e non so se questo lo porterà ad ulteriori polemiche

    • Marcocelli

      13 Aprile 2015 at 22:54

      ecco!! Fino a che ci stanno i tifosi del tuo calibro l’Italia avrà un vanto sul resto del Mondo.
      Alonso ha fatto 2 gare e in entrambe è arrivato davanti a Button. Questo nonostante il trauma oltremodo serio e i pochi km percorsi.

    • Marcocelli

      13 Aprile 2015 at 22:55

      Capito stron*o di mer*a come stanno realmente le cose?

      • Dariok

        13 Aprile 2015 at 23:02

        fatti visitare, hai evidenti problemi psichiatrici se offendi le persone che non conosci così
        comodo da dietro un monitor vero?

      • ferraristadeluso

        13 Aprile 2015 at 23:02

        Non ti sembra di esagerare un tantino? I moderatori qui dormiranno pure, ma il buonsenso non lo danni i moderatori che avrebbero dovuto bannare questo tuo commento. Datti una calmata….

      • Underdog

        13 Aprile 2015 at 23:18

        Hahaha ma che dici…in prova gli è stato davanti due su due e se non fosse stato per l’incidente con maldonato gli stava davanti anche in Cina, e sui tempi in girava molto più veloce Button…

      • Giovanni83

        14 Aprile 2015 at 07:10

        alonzo loser…

  3. cavallino

    13 Aprile 2015 at 21:26

    Sarà, ma io l’ho visto abbacchiato lo zio Fonso.
    Starà pensando a quei bei tortellini che poteva magnar al ristorante di maranello….bah..

  4. kimi-kimino

    13 Aprile 2015 at 21:27

    Ci mancava pure Pirro a gettare benzina sul fuoco. Ma è possibile che tutte queste cattiverie sul Samurai di Oviedo vengono fuori solo ora? Quando correva per la Ferrari tutti a osannarlo e a dire che vettel vinceva solo per la red bull. La coerenza…una qualità sempre più rara!! Cmq il principe ancora una volta dimostra tutta la sua superiorità esternando il suo pensiero zen. Un complimento a Chiara per la tempestività delle news!!! Però sei cattiva a paragonare un grande campione a una peperonata!!!

  5. albino

    13 Aprile 2015 at 21:39

    Ma proprio tutti a spara contro Nando se ne andato non aveva piu fiducia nel team meno che mai in Mattiacci la honda l’ha corteggiato e pagato profumatamente basta. Oltretutto come punizione per aver abbandonato la Ferrari ora deve guidare la mc Flinstones mi sembra piu che sufficiente

  6. Alecx

    13 Aprile 2015 at 22:13

    Ma è incredibile come la gente frustrata riversi le proprie frustrazioni nel giudicare un pilota, incredibile. Questo non è sport.

    La McLaren Tornerà a vincere entro fine anno, ne sono sicuro, o qualcuno crede che resteranno per tutto l’anno in fondo al gruppo?

    Le parole se le rimangeranno in tanti, altrochè e saranno parole indigeste.

    Se la Mercedes vincerà il mondiale, Alonso avrà cmq avuto ragione. E nel 2016 magari sarà la Mclaren l’auto da battere.

    • Emanuele

      13 Aprile 2015 at 22:31

      Tu ne sei sicuro? Ma ci credi davvero?
      La mclaren è molto indietro e ha meno gettoni di ferrari e renault, e sono già messi meglio, se consideri poi che i giappo sono tesdardi e non ammettono consigli aiuti esterni tipo prendere qualche ing. da altre squadre con più esperienza io la vedo dura, almeno per quest’anno.
      Poi forse l’anno prossimo se ne riparla ma gli altri non vanno in vacanza la renault è un anno avanti nei lavori per me ha più possibiltà della honda di far bene l’anno prossimo, per non parlare di ferrari che è quella con le possibilità maggiori.
      E cmq la honda ha già fallito in f1 non dimenticatevi l’ultima volta che è entrata in f1 cosa ha ottenuto…

      • Marcocelli

        13 Aprile 2015 at 23:02

        Non esiste la bacchetta magica.
        La Ferrari è passata dalla padella alla brace dal 2010 al 2011 poi è rinata nel 2012 e nuovamente perita nel 2013 e 2014.
        Non esistono certezze.

      • Marcocelli

        13 Aprile 2015 at 23:08

        Se fosse come dici tu avrebbero imposto un pilota giapponese,
        invece alla McLaren gli ha chiesto esclusivamente Fernando Alonso, ovvero il miglior pilota in circolazione.

  7. Emanuele

    13 Aprile 2015 at 22:25

    Ragazzi si accaniscono tutti ora perchè prima per rispetto della ferrari si tenevano tutto dentro quello che pensavano di alonso.
    Inoltre le sue dichiarazioni post rottura hanno fatto capire a chi ancora non l’aveva capito che tipo di uomo è alonso.
    Se poi ci metti che la squadra è rinata a detta di tutti da quando lui è partito ecco che si chiude il cerchio e lo si vede e descrive per quello che è.
    Inoltre è normale che tutti ne parlino ora, cosa chiedi ad un pilota, ex pilota o addetto ai lavori di f1?
    Semplice : come vedi la ferrari adesso?
    Come spieghi la scelta di Alonso?
    Ha fatto bene ad andare via?
    Vedete che ad ognuna di queste domande praticamente tutti sono costretti a dire che la ferrari è rinata, che lui era ormai un problema e che errore più grosso lui non poteva fare.

    • ferraristadeluso

      13 Aprile 2015 at 23:09

      Beh, fondamentalmente tutti si accaniscono perché lui non ha perso occasione di sputare nel piatto in cui ha mangiato a quattro mani per 5 lunghi anni. Io sono stato sempre il primo a dire che Alonso non ha mai avuto la macchina per fare bene, ma anche raikkonen ha dovuto far i salti mortali con una F60 che faceva pena, ci ha vinto una gara, ci ha fatto tutta una serie di podi, ed è stato cacciato per fargli posto. Eppure mai una parola contro la sua ex scuderia. Perché lui deve continuare a madre frecciatine idiote, soprattutto vista la situazione in cui versa la sua nuova squadra?
      Io dico che almeno per rispetto dei tifosi che lo hanno supportato e sopportato dal 2010 ad oggi avrebbe dovuto avere il buon gusto di mettere a freno la lingua e mettersi a lavorare, che di soldi per il suo lavoro ne guadagna fin troppi

      • Dariok

        14 Aprile 2015 at 09:24

        centrato il punto!

  8. Fabry

    14 Aprile 2015 at 00:07

    Aria fritta, intanto si porta a casa 30 milioni di euro all’anno!

  9. SuperKIMI2007

    14 Aprile 2015 at 00:40

    Lo dico da una vita i tifosi della ferrari soni solo dei b.a.c.i.a.p.is.e.l.l.i di turno quando avrei voluto che Schumacher avesse vinto i suoi titoli con un’altra macchina sai quante m.e.r.d..ed.a.t.e anche su di lui …..c’è da dire che Alonso ha polverizzato il mio Kimi ,mentre con Vettel almeno sul passo gara sono simili ….

    • Giovanni83

      14 Aprile 2015 at 07:15

      sei ancora qua a sparare sete caxxate su Michael? era meglio che la testa andavi a fraccartela te a meribel..

    • AntonioX

      14 Aprile 2015 at 09:50

      Baciapiselli lo dici a tua madre, … vista la testa di caxxo che ha cresciuto.

    • Giovanni83

      15 Aprile 2015 at 12:48

      appunto… kimy2007 figghio de bottanaaaaa

  10. max02

    14 Aprile 2015 at 03:32

    alonso è troppo intelligente per abbacchiarsi per le chiacchere di chiunque, vuole solo vincere avere il mezzo giusto e gli girano sicuramente perchè deve sempre aiutare a far crescere queste macchine invalide, ma comunque la sua bella vita non la intacca nessuno, rimane il piu forte e completo.

  11. mauroo

    14 Aprile 2015 at 10:15

    Alonso non era diventato un problema. ……….Alonso è sempre stato un problema. ………dal primo giorno in Ferrari.

  12. mawii

    14 Aprile 2015 at 10:37

    Alonso non risponde a provocazioni perchè ha testa, ha cuore ! Tutti quelli che girano attorno dicono solo un mucchio di fesserie…. Vettel, Vettel, Vettel !! Ma che razza di pilutone è sto Vettel ?? Ha portato la macchina al limite ?? Alonso, che risultati ha ottenuto l’ anno scorso portando una macchina al limite… IL vero pilota lo vedi quando corre su un mezzo mediocre ( Ferrari 2014 ) e nonostante tutto ottiene risultati… In 5 anni di Ferrari è arrivato 3 volte secondo… per colpa sua, o per colpa della squadra o di una macchina che era sempre mezza competitiva ? Sono tifoso Ferrari da piu di 20 anni, ma adesso è giunto il tempo di cambiare !!!! Troppa politica in Ferrari, troppa mafia in Ferrari, poco cuore per chi lavora al 110 %.

    • Federico Barone

      14 Aprile 2015 at 14:50

      Alonso ha spesso risposto alle provocazioni (giornalistiche). Altre volte, quando i nervi non lo sorreggevano, ha perfino provocato. Quei “geni” della Ferrari, per esempio… oppure giudicando “ridicola” und situazione (Hockenheim, 2010), o facendo un pisolino in auto nel box in Ungheria 2007, durante un cambio gomme in qualifica.

      Tutte cose evitabili, se non si vuole provocare.

    • Emanuele

      14 Aprile 2015 at 18:20

      Ma smettetela di dire queste scemenze, la ferrari non era veloce come la red bull ma era molto più affidabile e in certe gare l’ha spuntata, era la seconda forza del mondiale ed è arrivata seconda, nessun miracolo così come non ne farà in mclaren, se vi siete fatti abbindolare dalle sue dichiarazioni problemi vostri i fatti sono che la ferrari vinceva prima di alonso e poi basta ora se ne va e vince ancora. La f1 è uno sport di squadra lui può essere anche veloce ma se fa lavorare la squadra è meglio perderlo che trovarlo

  13. f1erally

    14 Aprile 2015 at 11:26

    Alonso era il vero problema della Ferrari………

    ahahahah…. cioè: in 5 anni di Alonso in Ferrari non sò quante volte i più grandi Campione nominavano lui vincitore del Campionato….
    Tutti i più grandi esperti e veterani accentuavano le sue gesta con mezzi sempre inferiori da 7 decimi a salire verso la Red Bull…
    Mai che vinse una gara di prestazione da macchina pura, “cioè, partenza al palo e distaccare gli avversari con pista totalmente asciutta in un circuito da carico aerodinamico (sono tutti così oggi)” ma sempre con il manico, con l’ astuzia le strategie che solo lui poteva far funzionare, le incognite di pioggia ed imprevisti e con qualche piccola possibilità di qualche pista dove il carico delle macchine di Newey non contava tanto, provando almeno di essere davanti in velocità di punta scaricando tutto il carico…
    L’ unico paragone che si può tentare di fare con Vettel è l’ anno scorso: dove Vettel al primo anno senza il missile si è fatto sopravanzare ed infilzare in pista da un comprimario come Ricciardo!!
    Non quest’ anno chiaramente: dove chi ha progettato tutte le Ferrari di Alonso è stato finalmente cacciato anche se troppo tardi…

    Ecco: Alonso con queste Ferrari si è giocato i mondiali, Vettel al primo anno senza i mostri attaccati al suole di Newey si fà mettere dietro dal “signor nessuno” paragonandolo ai suoi titoli ed i suoi record!!
    Vettel???
    Un iperfortunato!!
    Identico nella guida ad un Raikkonen “tranne essere un pò più perfetto in qualifica” ma all’ ultimo uno dei tanti: che senza macchina sprofondano e che di loro non riescono a mettergli niente…
    Cmq ormai e finalmente il problema non c’ è più e si ritorna a vincere come per miracolo…
    si si tutto da ricondurre alla sua dipartita…
    B.a.c.i.a.p.i.s.e.l.l.i? perfetto!!

    • f1erally

      14 Aprile 2015 at 11:27

      nominavano lui vincitore del “MORALE” del Campionato….

    • Emanuele

      14 Aprile 2015 at 18:32

      La fortuna non esiste uno se la crea da solo.
      Voi potete pensare sia tutto frutto del caso ma non è così, non si vincono 4 mondiali per caso.
      Vettel ha fatto quello che nessuno ha mai fatto ne prima ne dopo in f1, eccetto shummy.
      L’anno scorso doveva andare via lo sapeva lui e la red bull, lo hanno sfavorito per ricciardo e gli è capitato tutto a lui guarda caso.
      Aveva fatto più giri ricciardo in inverno che vettel in inverno più i primi 3 gp.
      Cmq ora lo vediamo andare via dalla red bull e la squadra è allo sbando arriva in ferrari e la ferrari torna a vincere.
      Hamilton se ne va da una mclaren vincente e la mclaren fa schifo, arriva in mercedes e la mercedes che era mediocre vola, per te sono coincidenze frutto del caso?
      L’ing. forghieri insegna che il pilota è fondamentale per lo sviluppo della monoposto, per dare le giuste indicazioni agli ing. per essere in grado di portarle al limite ecc.
      Il sig. Alonso prendeva in mano buone macchine ad inizio campionato per finire con carrette che manco giravano alla fine dell’anno, e lo sviluppo durante l’anno lo ha sempre guidato lui, la red bull invece partiva in sordina e poi da metà campionato volava, tu pensi siano coincidenze o fortuna?
      Io assolutamente no.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Ferrari

Emanuele Pirro: “Schumi jr in Ferrari? Sarebbe una bella favola”

"Raccomandato? Il mondo del racing è ancora abbastanza meritocratico. La sua attività principale dovrà essere il campionato di F2 con Prema", ha detto l'ex pilota italiano a Repubblica
Emanuele Pirro, in un’intervista rilasciata al quotidiano Repubblica, ha parlato del possibile ingaggio di Mick Schumacher da parte della Ferrari che di fatto lo