Horner: “Verstappen sarà un fattore in più nel 2017”

Il team principal Red Bull crede nel talento di Max: "Abbiamo tutti gli ingredienti per fare un buon anno"

Horner: “Verstappen sarà un fattore in più nel 2017”

Christian Horner si aspetta molto, ancora di più da Max Verstappen nel 2017. Il giovane pilota olandese è stato promosso dalla Toro Rosso alla Red Bull poco prima del Gran Premio di Spagna che Max è riuscito a vincere, diventando il pilota più giovane ad aver vinto un GP. Tanti sorpassi, più volte nominato “pilota dell’anno”, premiato nella cerimonia conclusiva a Vienna ed elogiato come il nuovo talento della Formula 1. Max Verstappen nel 2016 è stato questo e molto altro ancora, e questo “ancora”, secondo Horner, arriverà proprio nel 2017, quando il pilota olandese mostrerà davvero al 100% il suo talento.

“Credo che si impari ogni anno. Max, naturalmente, è un giovane ragazzo. E’ super competitivo, diventerà più forte e la sua esperienza crescerà. Se sarem oin grado di dargli una vettura competitiva il prossimo anno, sarà un fattore molto eccitante”, ha spiegato a F1i. “Abbiamo tutti gli ingredienti per fare un buon anno nel 2017”.

Il prossimo anno, con le nuove regole, sarà l’occasione giusta per porre fine al dominio di Mercedes: “Penso che un cambiamento delle regole rappresenta una grande opportunità per noi. Abbiamo una squadra forte, una coppia di piloti forti e abbiamo tutti gli ingredienti per fare una buona stagione il prossimo anno. Spero si possa chiudere questo gap con la Mercedes”, ha concluso Horner.

Fabiola Granier

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

5 commenti
  1. Aanto

    9 Dicembre 2016 at 15:08

    Sarà anche bravo, ma è indiscutibilmente pompato e sponsorizzato. Vorrei sapere quanto vale al netto delle scorrettezze, dei favoritismi e della macchina competitiva che guida.

  2. Daytona

    9 Dicembre 2016 at 19:02

    Concordo,Carlos molto meno montato.spinto e glorificato rispetto all’olandese andava come lui,pur essendo più corretto in pista e bersagliato da problemi alla macchina.

  3. voicelap

    9 Dicembre 2016 at 21:42

    Concordo con Cevola. In termini di velocità vale quanto Sainz. La velocità ce l’hai, è quella, non migliora col tempo. Una volta si esordiva a 22/24 anni e a 25/26 si mostrava il top (dopo aver capito la F1). Adesso si esrdisce prima ma nn credo proprio che Max possa continuare a crescere. Quello che vale l’ha fatto vedere. Ogni tanto piu veloce di Ricciardo ma in generale un filo dietro. Anche Massa alcune volte si è messo dietro Schumi/Raikkonen/Alonso. Questo per dire che, a mio modo di vedere, Max è di sicuro un ottimo pilota ma il nuovo Senna, come hanno voluto pomparlo, è piu un fatto di analogie create ad arte che di eventi reali

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati