Horner: “Verstappen sarà un fattore in più nel 2017”

Il team principal Red Bull crede nel talento di Max: "Abbiamo tutti gli ingredienti per fare un buon anno"

Horner: “Verstappen sarà un fattore in più nel 2017”

Christian Horner si aspetta molto, ancora di più da Max Verstappen nel 2017. Il giovane pilota olandese è stato promosso dalla Toro Rosso alla Red Bull poco prima del Gran Premio di Spagna che Max è riuscito a vincere, diventando il pilota più giovane ad aver vinto un GP. Tanti sorpassi, più volte nominato “pilota dell’anno”, premiato nella cerimonia conclusiva a Vienna ed elogiato come il nuovo talento della Formula 1. Max Verstappen nel 2016 è stato questo e molto altro ancora, e questo “ancora”, secondo Horner, arriverà proprio nel 2017, quando il pilota olandese mostrerà davvero al 100% il suo talento.

“Credo che si impari ogni anno. Max, naturalmente, è un giovane ragazzo. E’ super competitivo, diventerà più forte e la sua esperienza crescerà. Se sarem oin grado di dargli una vettura competitiva il prossimo anno, sarà un fattore molto eccitante”, ha spiegato a F1i. “Abbiamo tutti gli ingredienti per fare un buon anno nel 2017”.

Il prossimo anno, con le nuove regole, sarà l’occasione giusta per porre fine al dominio di Mercedes: “Penso che un cambiamento delle regole rappresenta una grande opportunità per noi. Abbiamo una squadra forte, una coppia di piloti forti e abbiamo tutti gli ingredienti per fare una buona stagione il prossimo anno. Spero si possa chiudere questo gap con la Mercedes, ha concluso Horner.

Fabiola Granier

Horner: “Verstappen sarà un fattore in più nel 2017”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

5 commenti
  1. Aanto

    9 dicembre 2016 at 15:08

    Sarà anche bravo, ma è indiscutibilmente pompato e sponsorizzato. Vorrei sapere quanto vale al netto delle scorrettezze, dei favoritismi e della macchina competitiva che guida.

  2. Daytona

    9 dicembre 2016 at 19:02

    Concordo,Carlos molto meno montato.spinto e glorificato rispetto all’olandese andava come lui,pur essendo più corretto in pista e bersagliato da problemi alla macchina.

  3. voicelap

    9 dicembre 2016 at 21:42

    Concordo con Cevola. In termini di velocità vale quanto Sainz. La velocità ce l’hai, è quella, non migliora col tempo. Una volta si esordiva a 22/24 anni e a 25/26 si mostrava il top (dopo aver capito la F1). Adesso si esrdisce prima ma nn credo proprio che Max possa continuare a crescere. Quello che vale l’ha fatto vedere. Ogni tanto piu veloce di Ricciardo ma in generale un filo dietro. Anche Massa alcune volte si è messo dietro Schumi/Raikkonen/Alonso. Questo per dire che, a mio modo di vedere, Max è di sicuro un ottimo pilota ma il nuovo Senna, come hanno voluto pomparlo, è piu un fatto di analogie create ad arte che di eventi reali

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati