Hamilton: ” A Silverstone voglio vincere”

Per riuscirci, secondo il pilota Mercedesm sono necessari altri miglioramenti

Hamilton: ” A Silverstone voglio vincere”

Il terzo posto nel GP del Canada non soddisfa ancora Lewis Hamilton che si dice convinto che la Mercedes abbia bisogno di migliorare ulteriormente in vista del Gran Premio di Gran Bretagna se vuol essere in grado di sfidare Red Bull e Ferrari.

Anche se il pilota britannico è ottimista circa i progressi della sua squadra nelle ultime due gare, ha avvertito i suoi tifosi di non esagerare con le aspettative in vista di Silverstone.

Il passo sul singolo giro è sempre soddisfacente, me è il degrado delle gomme in gara a preoccupare. Quanto dimostrato da Red Bull e Ferrari in Canada sono ulteriori prove del lavoro che ancora deve compiere la Mercedes.

“Non so cos’abbiano fatto Ferrari e Red Bull alla propria auto, ma erano davvero rapidi in Canada – ha dichiarato il pilota Mercedes -. Dobbiamo veramente capire come migliorare, ed è quello su cui ci accingiamo a lavorare”.

“Il degrado delle gomme sarà una sfida a Silverstone: ci sono un sacco di curve ad alta velocità, quindi è il posto perfetto per il surriscaldamento delle gomme e per il loro degrado – ha proseguito Hamilton -. Nelle ultime due gare abbiamo avuto un buon passo nei long run, non al livello della Red Bull, ma buono per noi. Spero che quando arriveremo in una pista ad alta velocità, saremo in grado di mantenere ciò che abbiamo ottenuto finora”.

“Voglio regalare ai tifosi un buon risultato. Andare a Silverstone è sempre qualcosa di speciale per me, e voglio vincere, mi piacerebbe arrivare il più in alto possibile sul podio. La pole position sarebbe incredibile, sarebbe come nel 2007. Ci proverò ed è quello per cui mi sto preparando”, ha concluso.

Lorenza Teti

Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

19 commenti
  1. Lollo.86

    12 giugno 2013 at 15:10

    Allo stato attuale la Mercedes non ti permette di poter competere nelle piste con curve veloci poiché accentua il degrado gomme. Con una vettura così un podio sarebbe già una vittoria.

  2. michele

    12 giugno 2013 at 15:20

    L’unica vettura che poteva vincere era la Mc Laren 2007 e 2008, poi per Hamilton c’è stato il vuoto.

    Brawn GP ed RBR ..fino ad oggi…hanno spadroneggiato.

    Purtroppo Lew, nella vita ci vuole fortuna e tu non sei molto fortunato,

    e soprattutto non sei amato come dovresti..

    se fossi nato 30/40 anni prima,

    il Drake ti avrebbe portato a Maranello..

    e ti avrebbe voluto bene..come voleva bene a Gilles…

    ma ora il Drake non c’è più..

    quel modo di correre è finito…

    ed i manager e DS rammolliti di oggi,

    non capiscono il tuo vero valore..

    perciò ti tocca fare l’autista di Bus…in fila indiana..

    che pena!!!

  3. mattia

    12 giugno 2013 at 15:35

    A Silverstone ce la puoi fare!
    Te la giocherai con Alonso, Vettel e Webber.
    Se pioverà però se la giocheranno solo Vettel e Alonso…
    Speriamo in una bella gara combattuta!!!
    😉

  4. W McLaren

    12 giugno 2013 at 16:18

    Visto che non si può vincere, te lo auguro di tutto cuore, caro Lewis, di vincere te. Te lo meriti proprio.

  5. Slauzy

    12 giugno 2013 at 16:25

    Infatti di solito non vuole, stavolta ha cambiato idea.

  6. pippo

    12 giugno 2013 at 16:32

    Dai altri 1000 km di test sottobanco e avrai una macchina superiore alle RB e Ferrari… anche se c’è Nico in mezzo i pedi, nn è un problema.. ci pensa il nonno…

  7. lor

    12 giugno 2013 at 21:51

    Se piove tutti se la devono vedere con tutti.
    Bottas ne è un esempio!

  8. Maxfunkel

    13 giugno 2013 at 09:31

    …Caro Lewis, dopo i famigerati 1.000km la cosa è fattibile!!!
    E non dire che in Canada si è visto che la Mercedes non ha guadagnato nulla in termine di miglioramenti sul degrado gomme al posteriore… sanno tutti che in Canada l’asfalto è poco abrasivo, vedremo in Gran Bretagna se i sospetti di tutti verranno avvalorati… spero per voi in primis e per la credibilità della Formula Uno che non sia così.

    La cosa che mi fa incazzare è che adesso ogni possibile vittoria di Hamilton o Rosberg, che personalmente stimo come piloti, verrà adombrata dal sospetto… PECCATO DAVVERO.

    • michele

      13 giugno 2013 at 11:34

      Chi è senza peccato…

      scagli la prima pietra!

      • maddalena

        13 giugno 2013 at 12:45

        @ Michele
        Concordo con te!

  9. Max

    13 giugno 2013 at 13:28

    E questa e’ la classica dimostrazione,
    puoi essere veloce
    forte
    quanto vuoi
    ma senza vettura
    non vai da nessuna parte
    anzi
    rischi di passare per un pilota
    che e’ stato supervalutato.

  10. Controaltare

    13 giugno 2013 at 13:41

    Non c’è dubbio che quei famigerati 1000 km di test hanno sortito un effetto positivo sulle Mercedes, che in Canada non sono state risucchiate indietro come era successo invece nelle gare precedenti, ma certamente quei test non sono stati neppure sufficienti per assicurare la vittoria alle Mercedes in Canada, quindi tutta la storia andrebbe un po’ ridimensionata perchè per vincere una corsa non bastano certo 1000 km di test aggiuntivi, ci vuole ben altro, come testimonia la Red Bull e pure la Ferrari…per cui al bando la caccia alle streghe!

  11. Ele (mclaren)

    13 giugno 2013 at 22:21

    …a lewis auguro solo il meglio…lo spero con tutto il cuore che possa trionfare in Inghilterra davanti al suo pubblico…

  12. michele

    14 giugno 2013 at 17:38

    L’unica macchina

    che potrebbe andare bene ad Hamilton è questa..

    la Mc Laren 1988 di Ayrton, ..con cui the Magic vinse il suo primo titolo..

    min 0,56…volume a 10..

    il ruggito del leone!!!!!!!!!!!

    http://www.youtube.com/watch?v=YbKgW-gX7SI

  13. Papayaman

    18 giugno 2013 at 11:56

    a

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

Coronavirus, Ferrari dona ambulanza all’AUSL Modena

"Siamo uniti nella lotta contro questa pandemia con l'intera comunità medica”, si legge nel tweet pubblicato da Maranello
La Ferrari, attraverso i propri canali social, ha ufficializzato la donazione di un’ambulanza all’azienda sanitaria locale di Modena. Un bellissimo