Formula 1 | Pirelli pronta a rinnovare il contratto

L'attuale accordo è per gli anni 2017, 2018 e 2019

Formula 1 | Pirelli pronta a rinnovare il contratto

Pirelli è disposta a continuare in Formula 1 oltre il 2019, ovvero data di scadenza del suo attuale contratto. Mario Isola è disposto a sedersi con i rappresentanti di FIA e di Liberty Media per discutere l’eventuale nuovo contratto. Il marchio italiano è arrivato nel 2011 e da allora ha negoziato con successo due estensioni del contratto. Il primo è stato firmato nel 2014, il secondo nel 2016. L’attuale accordo è per gli anni 2017, 2018 e 2019.

Isola pensa che il 2018 sarà cruciale per risolvere ciò che accadrà dopo il 2020 e discutere del rinnovo proprio già da questa stagione è fondamentale per arrivare in tempo con il lavoro fatto: “Penso che quest’anno avremo un processo di selezione, perché è normale averlo nell’anno prima della fine del contratto”, ha detto a Crash.net. “Vogliamo continuare e ne parleremo con la FIA, la Formula 1 e la Commissione di Formula 1”, ha continuato. Isola ritiene che la categoria regina sia una “buona piattaforma” per il marchio italiano e che grazie al lavoro fatto per la F1 Pirelli abbia migliorato molto le sue prestazioni e abbia contribuito, inoltre, alla crescita stessa del Circus sotto la gestione dei suoi nuovi proprietari.

Molti fan pensano addirittura che in Formula 1 torneranno le lotte tra pneumatici: “Penso che l’intenzione della FIA e della Formula 1 sia quella di continuare con un unico fornitore“, ha aggiunto. Questo perchè nel 2016 Michelin ha espresso interesse ad entrare nella categoria in sostituzione di Pirelli. A dicembre 2017, il direttore Michelin ha dichiarato che avrebbero valutato un loro ritorno solo se si avessero gomme più piccole di quelle attuali: “Non entreremo in una Formula 1 con ruote da 13 pollici e un enorme profilo dello pneumatico, nessuna vettura ha quelle gomme o quel profilo, per noi la Formula 1 è un banco di prova”, ha spiegato Pascal Couasnon in un’intervista a SoyMotor.com.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati