Ferrari nomina Ganassi e Penske come partner ideali per la terza vettura

Ferrari nomina Ganassi e Penske come partner ideali per la terza vettura

Luca di Montezemolo ha citato due famosi nomi dell’automobilismo americano come partner ideali per far correre una terza Ferrari in Formula 1.

Il presidente del team di Maranello è sempre stato critico nei confronti dei costruttori più piccoli, in continua lotta per sopravvivere, affermando in settimana che è “meglio avere una terza Ferrari con un team competitivo, rispetto a un team che non riuscirebbe nemmeno a correre in GP2”.
“Credo sia la volontà di tutti e che lo stesso Ecclestone sia d’accordo. Chi farebbe correre la terza Ferrari? Un team piccolo ma competitivo”, ha dichiarato alla stampa italiana.
Autosprint ha poi svelato maggiori dettagli sull’idea di Montezemolo, rivelando che la Ferrari vuole portare in pista la terza vettura nel 2013.
Il team boss Stefano Domenicali è in volo verso Londra per incontrare gli altri membri della FOTA.
“I team e la FIA stanno discutendo la possibilità di schierare la terza vettura fra tre anni”, continua l’articolo.
Montezemolo ha confermato: “Sarebbe bello vedere una terza Ferrari gestita magari da un team privato americano. Sto pensando a Ganassi o Penske. Siamo determinati su questo tema”.
“Se una squadra non ha i soldi per stare in Formula 1, può andare in GP2”, riferisce la stampa italiana, citando le parole del presidente.
“E’ sconfortante vedere uno come Trulli così staccato dai primi. Pensate a cosa potrebbe fare Jarno se il suo team gestisse una Ferrari”.
Jarno Trulli corre per il team Lotus di Tony Fernandes, che ha concluso decimo nel 2010, risultando il miglior team tra quelli esordienti.
In precedenza alcune squadre, specialmente la Williams, erano contrarie al progetto di una terza vettura.
Montezemolo ha concluso con una domanda retorica: “Ecclestone è d’accordo e anche Frank Williams, che prima si opponeva, ora è con noi. Non pensate che sarebbe bello vedere un team come Penske o Ganassi mettere in pista una Ferrari guidata da un pilota americano?”.

Filippo Ronchetti

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

33 commenti
  1. MikeCTF

    16 dicembre 2010 at 13:17

    Più che alla terza vettura io sinceramente sto ancora pensando a che rumore farà il primo Ferrari 1.6 turbo della storia. E non voglio crederci. Tanto valeva portare il diesel o il gpl in Formula 1 se proprio volevamo essere più ecologici!
    Poi i vari Ganassi e Penske non sono mica i primi arrivati nel mondo dell’automobilismo mondiale e forse farebbero una discreta figura al posto di certi team… Ma siamo nell’ambito delle ipotesi!

    Mike

  2. Tommyhommy

    16 dicembre 2010 at 13:24

    Ganassi è uno storico personaggio in Formula Indy tant’è che portò al successo il mitico Zanardi. Sarebbe bello vederlo alle prese con la formula1, Montezemolo mi sembra un pò fuori quota. Se vuole un terzo team e vorrebbe eliminare team che non correrebbero in Gp2 basterebbe diventare fornitore. A meno che non voglia fare qualcosa stile Motomondiale, poche case costruttici e team ufficiali e privati.

  3. Paolo

    16 dicembre 2010 at 13:56

    Ma come mai Montezemolo si ostina tanto a voler schierare tre Ferrari quando negli ultimi anni in gara ce n’è sempre stata una sola?

  4. frank_will

    16 dicembre 2010 at 14:05

    Ma rimango abbastanza perplesso, si continua a parlare di terza vettura, ma non sarebbe più semplice per loro, avere un secondo team tipo Red Bull e Toro Rosso?

  5. Davide

    16 dicembre 2010 at 14:34

    Invece che pensare alla terza macchina dovrebbero concentrarsi sullo sviluppo delle due che concretamente metteranno in pista, visto che l’anno scorso la F10 era tutt’altro che un fulmine di guerra …
    Inoltre l’idea dei team clienti è assolutamente patetica in quanto si saprebbe già in partenza che non gli verrebbero dati gli stessi mezzi del team ufficiale e che perciò sarebbe una semplice comparsa sullo schieramento.

  6. Alberto

    16 dicembre 2010 at 15:06

    @ MikeCTF

    Le Ferrari turbo sono già esistite negli anni 80…eppoi…però non ne sono sicuro…mi pare siano esistiti pure modelli stradali turbo…non ne sono sicuro…

  7. Mattia

    16 dicembre 2010 at 15:12

    Io preferisco l’idea di team satelliti (come una volta faceva la Ferrari con la Sauber o più pesantemente come faceva la Red Bull con la Toro Rosso), ma dovrebbe essere vietato dal regolamento visto che adesso alla Toro Rosso si devono progettare da soli la vettura.

  8. terminator

    16 dicembre 2010 at 15:28

    @Alberto

    Certamente… l’F40 era biturbo…

  9. Beppe

    16 dicembre 2010 at 16:19

    quoto Mattia
    comunque l’idea di Montezemolo non mi sembra malvagia piuttosto che vedere, ops non vedere le HRT in pista.

    Beppe
    Redbull

  10. FabioP

    16 dicembre 2010 at 16:58

    vedo anche io bene un concetto motomindiale o anche la possibilitá di combinare…il telaio di un team con il motore di un altro…in stile america..non si sa mai escano poi sorprese

  11. Lol

    16 dicembre 2010 at 17:11

    era ora che l’hai detto che jarno è un talento non sfruttato, allora perché non lo prendi? perché preferisci leccale il culo ai francesi

  12. Max

    16 dicembre 2010 at 19:01

    sicuramente meglio avere in pista dei top team con 3 macchine che avere 10 team nuovi che girano al rallentatore ostacolando fra l’altro la gara dei piloti che si giocano i punti o il mondiale.

  13. Francesco

    16 dicembre 2010 at 19:51

    Le Ferrari Turbo in F1 sono esistite dal 1981 al 1988 compresi: il rumore era diverso, più cupo in quanto i motori giravano tra i 10000giri/min ed i 12500giri/min, ma le prestazioni… spero solo che la FIA metta regole che consentano alla F1 di rimanere l’eccellenza dello sport motoristico mondiale.
    Per quanto riguarda una terza vettura, sono completamente d’accordo: un team dalle limitate possibilità potrebbe comprare un’auto competitiva e svilupparla (a patto che i regolamenti rimangano stabili negli anni), anziché tentare di progettarne una dal foglio bianco coi risultati della Virgin e/o della HRT.
    In ultimo, le Ferrari Turbo stradali sono esistite, eccome: tanto per citarne un paio, la 288 GTO del 1984 e la F40 del 1987.

  14. giorgio

    16 dicembre 2010 at 21:50

    e’ meglio che si concentrino a fabbricare una macchina vincente con il miglior motore(mai avuto…) la migliore aerodinamica(mai avuta dai tempi di Prost Mansell e Fiorio con la F189 di John barnard) e i migliori piloti(avuti solo con Niki, Prost, Schumi…)

  15. MikeCTF

    16 dicembre 2010 at 22:19

    @Alberto,

    Lo so benissimo che sono esistite le Ferrari turbo in Formula 1 e fanno parte dei motori più potenti della storia… ma erano 3.2 di cilindrata se non ricordo male! questi che stiamo per vedere saranno 1.6 e con architettura in linea!!! Quest’idea non mi piace neanche un po!

  16. osj

    16 dicembre 2010 at 23:09

    Montezemolo pensa alle 2 Ferrari che devono correre l’anno prossimo che con il muretto box che ti ritrovi mi sa tanto che anche il prossimo anno rimani a bocca asciutta…altro che terza Ferrari, poi magari gestita da uno bravo come Chip Ganassi corri il rischio che te la ritrovi davanti…Domenicali a casa!!!

  17. Aanto

    17 dicembre 2010 at 00:27

    …perchè non prendere Jarno Trulli nel team Ferrari invece di far passeggiare Massa ???

  18. Ingenuo

    17 dicembre 2010 at 02:29

    @Aanto
    E che ci risolvi con Trulli al posto di Massa quando il problema è Alonso e la sua sete di potere…??? Sicuro che poi anche lui non le porti a passeggiare come Fisichella e Badoer? A me poi non mi dispiace che un pilota faccia da leader e l’altro da gregario: teoricamente ci si vince sia i mondiali costruttori che quelli piloti… in teoria a volte nessuno dei due

  19. Samuele

    17 dicembre 2010 at 09:17

    @ Tommyhommy:

    Si esatto, in F1 sta succedendo (Honda e SuperAguri, Redbull e ToroRosso, Renault e Lotus) quello che avviene nella MotoGP (ci sono 4 moto.. gestite da tanti team)

    @ Alberto:
    I motori turbo erano dei V6 1500cc sovralimentati da 2 turbine.
    Nel 1987 furono intodotti i motori aspirati V8 3500cc.
    Nel biennio ’87-’88 queste due tipologie di motori sono coesistite per poi bandire i turbo e restre con gli aspirati nel 1989.

    Ti stai chiedendo un confronto?
    I turbo (in primis gli Honda) erano così potenti nel 1987 che l’anno dopo il regolamento decise di depotenziarli ma inutilmente perchè avevano stravinto ancora.

  20. Matteo

    17 dicembre 2010 at 13:48

    Con la terza macchina si rischi di perdere altre scuderie importanti. Pensate se quest’anno ci fossero state 3 RB 3 Mclaren e Ferrari… la Mercedes avrebbe corso per il nono posto e a fine anno avrebbe detto basta…
    Come di ce qualcuno le scuderie lente sono importanti per non far arrivare ultime le scuderie più quotate.
    Montezemolo fa paragoni col calcio…ma è un altro sport.
    Ganassi non corre per arrivare terzo…e cmq il pilota americano se lo possono tenere…
    Fra un po’ Montezemolo riparte con la storia di Rossi (quest’anno non ha detto nulla perchè è infortunato).

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati