Ferrari, Marchionne: “Abbiamo l’obbligo di raggiungere gli obiettivi prefissati”

Il Presidente della Rossa ha parlato dei cambiamenti all'interno della Scuderia

Ferrari, Marchionne: “Abbiamo l’obbligo di raggiungere gli obiettivi prefissati”

Nelle ultime settimane diversi cambiamenti hanno visto protagonista la Ferrari, alle prese con la riorganizzazione dello staff dopo la partenza la partenza di James Allison a fine luglio.

Per ricoprire il ruolo dell’ex direttore tecnico, la Ferrari ha deciso di promuovere Mattia Binotto, precedentemente a capo del reparto Power Unit. Il compito dell’ingegnere italiano sarà quello di coordinare tutte le attività tecniche all’interno della squadra, cercando far lavorare tutti i settori nella stessa direzione per progettare una vettura competitiva per il 2017.

Il Presidente della Rossa, Sergio Marchionne, ha parlato di questo aspetto nel corso di un intervento a Roma: “L’impatto dei cambiamenti che abbiamo fatto nella scuderia comincia a farsi sentire. Insomma chi non porta risultati va via. È una regola che vale per tutti, anche per me“.

I tanti cambiamenti in Ferrari, però, non possono essere una scusa: “Abbiamo l’obbligo di raggiungere gli obiettivi che ci eravamo prefissati” ha poi concluso Marchionne.

Gianluca D’Alessandro

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

4 commenti
  1. mcms

    29 Agosto 2016 at 15:41

    Sig. Marchionne per favore lasci stare la F1, a via di grattarmi ho già consumato troppi pantaloni.

  2. jijinho

    29 Agosto 2016 at 17:51

    Propongo un sondaggio per nuovo presidente Ferrari, questo tizio non lo digerisco affatto dice cose insensate.

  3. dany5sv

    29 Agosto 2016 at 21:16

    Io credo, ma magari mi sbaglio, che se la ferrari deve affrontare una riorganizzazione interna marchionne sia l’uomo giusto e quello che ha fatto con la fiat lo dimostra.

  4. oniram

    30 Agosto 2016 at 00:01

    “chi non porta risultati va via. È una regola che vale per tutti, anche per me“.

    Parole di speranza! 🙂

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati