F1 | Williams, Latifi: “Siamo più in difficoltà rispetto ai nostri rivali”

Russell: "Sarà difficile poter raggiungere la Q2"

F1 | Williams, Latifi: “Siamo più in difficoltà rispetto ai nostri rivali”

Giornata difficile per la Williams a Barcellona. Latifi e Russell hanno chiuso in penultima e ultima posizione dopo la seconda sessione di prove libere, con il canadese avanti di ben sette decimi rispetto al compagno di squadra, che ha potuto usufruire della sua FW43 soltanto nelle FP2, visto che in mattinata ha ceduto il posto a Roy Nissany. Il britannico non è sembrato a proprio agio con la vettura su questo tracciato, mentre i novanta minuti in più di Latifi sembra abbiano giovato al rookie del 2020 per prendere più confidenza rispetto a Russell.

“C’era molto caldo là fuori, le condizioni erano molto più umide rispetto a Silverstone – ha ammesso Latifi. E’ stata una giornata difficile, cercando di configurare al meglio la vettura nelle prestazioni. Rispetto ai round precedenti, quando facevamo meno fatica, oggi sembra che ci sia qualche difficoltà in più rispetto ai nostri rivali. Abbiamo molti compiti da fare stasera per cercare di raggiungere Haas e Alfa domani”.

“E’ stata molto dura – ha detto Russell. Credo che le temperature così elevate della pista abbiano fatto sì che le gomme faticassero per tutti, erano condizioni difficili. Non è stato piacevole, e credo che avremo un po’ di lavoro da fare in vista di domani. Non è stato facile avendo saltato le FP1, non mi ha aiutato di certo. Non siamo abituati a correre a Barcellona con queste condizioni, lo sapevamo, ma penso che dobbiamo fare un ulteriore passo in avanti. Per domani possiamo fare meglio, ma credo che raggiungere il Q2 possa essere piuttosto difficile da raggiungere questa volta”.

“La mia sessione è stata positiva, sono soddisfatto della mia prestazione – ha dichiarato Nissany. Perfetto il lavoro con la squadra, eravamo abbastanza vicini al ritmo giusto e penso che sia stata un’esperienza molto incoraggiante per la mia prima uscia. Ho imparato molto e penso di aver dato un buon feedback al team in termini di sviluppo della macchina. Sono contento e non vedo l’ora di tornare su questa vettura il più presto possibile”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati