F1 | Williams, George Russell: “Peccato terminare la gara così”

Il britannico è stato costretto al ritiro dopo un incidente con Raikkonen; Latifi termina in quattordicesima posizione

F1 | Williams, George Russell: “Peccato terminare la gara così”

Gara negativa in casa Williams, che termina il gran premio dell’Eifel con un ritiro e un quattordicesimo posto. Sorpasso dopo sorpasso, Nicholas Latifi è riuscito a tenere la quattordicesima posizione su Daniil Kvyat, pilota alla guida dell’AlphaTauri con cui ha battagliato nella ultima parte di gara. I due hanno comunque tagliato il traguardo per ultimi, visti i numerosi ritiri di oggi per via di guasti meccanici. Non è stato un cedimento della vettura, però, a decretare la fine della gara di George Russell: il pilota britannico era ingaggiato in una lotta con Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen quando proprio quest’ultimo lo ha toccato, provocando danni irreparabili: Russell ha lasciato la sua Williams a bordo pista, tornando ai box prima del previsto, mentre Kimi Raikkonen ha ricevuto 10s di penalità per l’incidente.

E’ davvero frustrante terminare così il gran premio dell’Eifel. La mia gara era contro Sebastian (Vettel) e Kimi (Raikkonen) era davvero molto vicino. Ho sorpassato Sebastian, ma poi ha preso il DRS per riprendersi la posizione. Kimi era vicino, era in lotta con noi, ma ha fatto un errore, ha perso il controllo e mi è venuto addosso, danneggiando la vettura e provocando anche una foratura – ha spiegato Russell – c’erano troppi danni per cercare di riportare la macchina ai box, per cui abbiamo dovuto ritirarci, ma anche questo fa parte della competizione. Fino a quel momento, comunque, la vettura era molto buona ed eravamo sul ritmo dei nostri avversari. La nostra strategia era leggermente diversa dalla loro, per cui avevamo qualche opportunità. Comunque è un peccato che la gara sia finita così“.

Nicholas Latifi, invece, ha raccontato una esperienza diversa da quella del compagno di squadra, sopratutto per quanto riguarda le performance della vettura.

E’ stata una gara complicata e ho spinto più che potevo. Non riesco a capire esattamente perché, ma non avevamo abbastanza ritmo, specialmente in confronto alle Alfa e le Haas. Dopo la Safety Car ci siamo ritrovati in una buona posizione, ma le vetture dietro di noi avevano gomme nuove. C’è stata qualche battaglia divertente con Daniil (Kvyat), credo che negli ultimi cinque o sei giri mi sono difeso in curva uno e poi fino alla tre, è stato diventante. Andremo avanti e analizzeremo i dati, soffermandoci sulla mancanza di ritmo durante questo weekend“.

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. Pingback: F1 | Russell sereno sul 2021: “Ho un contratto con la Williams”

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati