F1 | Mercedes, Valtteri Bottas: “Che sfortuna, non c’era altro da fare”

Il finlandese, partito dalla pole position, è stato costretto al ritiro per un problema alla Power Unit

F1 | Mercedes, Valtteri Bottas: “Che sfortuna, non c’era altro da fare”

Si è interrotta troppo presto quella che sembrava una corsa verso la vittoria. Ed invece, dopo uno sprint iniziale cattivissimo, agguerrito, sul rivale e compagno di squadra Lewis Hamilton, Valtteri Bottas ha dovuto cedere alla fragilità della W11, macchina generalmente indistruttibile, due spanne sopra tutte le altre, e che proprio oggi ha deciso di non farcela e interrompere la volata di Bottas. Tra i tanti ritiri del gran premio di Eifel, quello di Bottas è forse quello che fa più male, considerando la pole position e l’aggressività in partenza del finlandese.

E’ frustrante, è stata una bella gara, fino a quando non ho cominciato a perdere potenza durante la Virtual Safety Car – ha spiegato Valtteri – la partenza e la battaglia con Lewis durante le prime curve è stata bella, non gli avrei mai reso la vita facile. Ovviamente, ho avuto un bloccaggio in curva uno e ho perso la posizione, per cui mi sono dovuto fermare prima. Le nuove gomme erano davvero buone, speravo che il pit potesse trasformarsi in un potenziale undercut. I giochi erano ancora aperti. Ma poi abbiamo cominciato a perdere potenza, qualcosa non andava con la power unit. Dobbiamo investigare su quanto accaduto, che sfortuna. Ho cercato di andare avanti per un paio di giri, per provare a risolvere la cosa, ma non c’era nulla che potessimo fare“.

 

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

2 commenti

Articoli correlati