F1 | Toro Rosso, Kvyat e Gasly fiduciosi dopo le libere di Abu Dhabi

I due piloti classificati rispettivamente in nona e decima posizione

F1 | Toro Rosso, Kvyat e Gasly fiduciosi dopo le libere di Abu Dhabi

Giornata interessante per la Toro Rosso, che ad Abu Dhabi ha piazzato entrambi i piloti in top ten. Kvyat si è classificato nono davanti a Gasly, e i due sono soddisfatti del ritmo avuto dalla vettura sul circuito di Yas Island. Il francese in mattinata è stato inondato d’olio da Ricciardo, che ha rotto il suo motore proprio in faccia all’ex Red Bull, ma tralasciando questo inconveniente, sia lui che il russo sono riusciti a completare il programma di lavoro, accumulando parecchi dati utili in vista del prosieguo del weekend.

“E’ stata una giornata produttiva – ha ammesso Kvyat. Le FP1 non erano così importanti, in quanto le condizioni sono diverse rispetto a qualifica e gara, ma è utile per avere alcuni punti di riferimento e vedere come si comporta la macchina. La seconda sessione è stata importante, rappresenta al meglio ciò che avremo domenica, tutti le tornate hanno un loro significato, quindi è stato bello girare tanto durante quei 90 minuti. Stasera studieremo tutti i dati e vedremo cosa modificheremo sulla vettura per domani. Ero a mio agio con la macchina, ma questo non vuol dire che smetteremo di lavorarci o che lasceremo le cose così come sono, perché le cose cambiano durante il fine settimana”.

“La prima sessione è stata disordinata, tra bandiere rosse e il resto, quindi non è stata una FP ideale, non abbiamo fatto molti giri – ha dichiarato Gasly. Tra l’altro dovevamo ancora testare alcune cose in programma. In serata tutto è andato meglio, sia io che Daniil siamo riusciti a testare diverse cose, così avremo più dati per qualifiche e gara. Sono contento, il ritmo con carico di benzina era buono e penso che anche sul giro secco saremo forti. Finire in top ten oggi ci rende positivi”.

F1 | Toro Rosso, Kvyat e Gasly fiduciosi dopo le libere di Abu Dhabi
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati