F1 | Rosberg: “Per battere Hamilton, devi lavorare sodo”

"E' stato difficile cambiare personalità"

F1 | Rosberg: “Per battere Hamilton, devi lavorare sodo”

Questo è il punto di vista di Nico Rosberg, il quale è riuscito a battere Lewis Hamilton nel 2016, vincendo il titolo mondiale, salvo poi decidere di ritirarsi a fine stagione.

“Lewis ha un talento naturale, è il pilota più talentuoso della storia insieme ad Ayrton Senna, quindi l’unico modo per batterlo era lavorare tanto. Con Valtteri è la stessa cosa. Possiamo vedere che lavora sodo, è molto concentrato e questa è la sua forza. L’anno scorso ha avuto un momento difficile, ma quest’anno ha fatto grandi passi avanti, grazie a tutti i piccoli dettagli. Anche la sua barba che porta pubblicità è importante”.

Il tedesco inoltre ha aggiunto che ha dovuto indurire il suo carattere per avere l’attitudine giusta nel battere Hamilton:

“E’ stato difficile perché non faceva parte della mia personalità, sono un bravo ragazzo, come penso che lo sia Valtteri. Non è facile cambiare te stesso. Durante l’inverno facevo due ore di esercizi psicologici e filosofici a giorni alterni. Il carico di lavoro era enorme, sommato a tutto il resto. Ho fatto la stessa cosa per anni, ma nella mia ultima stagione, ho spinto di più”. 

F1 | Rosberg: “Per battere Hamilton, devi lavorare sodo”
4.3 (86.67%) 3 votes
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. Roberto

    Roberto

    18 luglio 2019 at 13:29

    Certo, certo… Ma tenendo condo che ti chiami Nico Rosberg e non Michael Shumacher, o Fernando Alonso, non credo sia necessario chissà quale grandissimo lavoro, ma semplicemente un pilota costante e che sappia far andare la Mercedes anche lottando contro qualche ordine di scuderia non proprio favorevole a te. Tenuto conto di tutto ciò, il tuo ex compagno di squadra non è un fuoriclasse ma un pilota veloce che guida un’astronave imbattibile.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati