F1 | Szafnauer sul caso Racing Point: “La protesta dei rivali mi ha infastidito”

"Ancora oggi recrimino sul fatto che siamo stati penalizzati senza aver fatto nulla di sbagliato", ha dichiarato il Team Principal

Racing Point ha perso il terzo posto nel costruttori anche a causa della penalità FIA
F1 | Szafnauer sul caso Racing Point: “La protesta dei rivali mi ha infastidito”

Intervistato dalla stampa britannica, Otmar Szafnauer è tornato a parlare del “Caso Racing Point” e della protesta avviata da Ferrari e Renault sui condotti dei freni della RP20, evidenziando come la squadra abbia “scontato” una penalità “ingiusta e priva di alcun fondamento”. Secondo il Team Principal della ex Racing Point (Aston Martin dal 2021), lo staff tecnico della squadra con base a Silverstone non ha copiato i condotti dei freni della Mercedes W10, aspetto che di fatto non ha mai portato la squadra a violare i regolamenti in vigore per il 2020.

A causa di questa protesta, ricordiamo, Racing Point è stata penalizzata con 15 punti nella classifica costruttori, fattore che non ha permesso al team di piazzarsi davanti alla McLaren al termine dell’ultimo Gran Premio della stagione ad Abu Dhabi. In termini economici parliamo di un danno stimabile in circa 5 milioni di euro.

“La vicenda di questa estate ci insegna molte cose, inclusa la spietatezza di alcuni dei nostri concorrenti”, ha dichiarato il Team Principal dell’Aston Martin. “Quello che abbiamo fatto ai condotti dei freni era completamente legale. E’ stato un anno di transizione da parti elencate a parti non elencate. Non abbiamo fatto niente di diverso e, in realtà, i nostri condotti dei freni erano molto più in linea con i regolamenti di altri”.

“Ciò ti insegna che anche se sei dalla parte giusta dei regolamenti o della legge, le persone possono comunque perseguirti. La protesta mi ha infastidito perché so che non abbiamo fatto assolutamente nulla di sbagliato”, ha proseguito. “Abbiamo informato la Federazione Internazionale durante l’inverno prima di iniziare a correre. Tutto andava bene e poi hanno cambiato idea. Questa è la cosa che mi irrita”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati