F1 | Mercedes, Toto Wolff: “Chi lo avrebbe mai detto, quando abbiamo cominciato insieme nel 2013?”

"Novantadue vittorie, un numero quasi surreale" ha commentato il team principal

F1 | Mercedes, Toto Wolff: “Chi lo avrebbe mai detto, quando abbiamo cominciato insieme nel 2013?”

Quando Lewis Hamilton decise di lasciare la McLaren, squadra che gli aveva dato tutto, dall’esordio al primo mondiale, per firmare con una Mercedes non proprio brillante, nessuno si sarebbe aspettato questi risultati, quella che è la Formula 1 odierna. Una categoria ormai dominata dalla scuderia tedesca e dalla supremazia di un pilota che continua a scrivere la storia, diventando il pilota più vincente della F1. Sono cinque i titoli mondiali che Lewis Hamilton e Toto Wolff hanno conquistato insieme, il sesto arriverà a breve, e sembra che niente e nessuno possa fermare questa scalata.

Novantadue vittorie, chi lo avrebbe mai detto quando abbiamo cominciato insieme questa avventura nel 2013? – ha commentato Toto Wolff, team principal della Mercedes – è un numero quasi surreale. Passione, energia, è questo che Lewis mette in questo sport. Il talento e l’abilità sono tangibili. Credo che ciò che abbiamo visto quest’anno per la prima volta con Lewis è che lui migliora ogni weekend. C’è tanta riflessione, comprensione, studio delle gomme per la gara, ed era tranquillo durante i primi giri, poi improvvisamente si è attivato e ha mostrato un passo incredibile. Credo che in un paio di occasione stesse mettendo pressione a Valtteri, peggiorando anche la condizione delle sue gomme, è un grande stratega.

I primi giri sono stati divertenti, è stato incredibile vedere le McLaren andare così forti con le soft già in temperatura. Abbiamo sentito il pubblico urlare quando Sainz ha preso la leadership, credo che sia ciò di cui lo sport ha bisogno – ha ammesso l’austriaco – sono felice che siamo riusciti a recuperare, ma mi è piaciuta questa prima parte. E’ stata una buona giornata, non so come festeggeremo, perché viviamo come eremiti ormai, ma volerò da mia moglie e mio figlio e credo che festeggeremo con una cena e qualche drink“.

 

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

Articoli correlati