F1 | Hamilton come Schumi: “Semplicemente inimmaginabile”

"Spero di far parte del futuro della Mercedes in Formula 1 ancora per un po'", ha detto il campione britannico

F1 | Hamilton come Schumi: “Semplicemente inimmaginabile”

Lewis Hamilton è diventato per la settima volta campione del mondo, e lo ha fatto probabilmente nel modo migliore possibile, ossia dopo una gara mostruosa e di gestione delle gomme intermedie nel finale da accademia pura. Il pilota della Mercedes ha così raggiunto Michael Schumacher in testa alla classifica dei titoli mondiali vinti nella storia della Formula 1. Unico momento di sofferenza oggi, dopo la buona partenza dal sesto posto, quando è stato dietro a Sebastian Vettel nella prima parte di gara.

“Segretamente, ho sognato per tutta la vita tutto questo momento – ha detto Hamilton. Ricordo che Michael vinceva i campionati, e noi piloti facevamo di tutto per conquistarne uno, due o tre, è già difficile così, quindi vincerne sette è semplicemente inimmaginabile. Quando lavori con un gruppo di persone di questo livello, fidandoti e comunicando con loro, non c’è qualcosa che possa fermare tutto ciò, me e la squadra insieme. Sono orgoglioso di ciò che abbiamo fatto. Quest’anno è stato difficile: non sono uscito di casa, non sono andato a cena fuori, sono rimasto nella mia bolla. Distanziamento ogni giorno, niente di veramente eccitante e questo perché avevo un campionato da disputare. E’ l’anno nel quale mi sono più sacrificato in tutta la mia vita”.

“Si stanno creando questi ricordi, voglio aspettare finché non riuscirò a festeggiare con la mia famiglia, stare con tutti i miei amici, perché io voglio condividere tutto questo con loro. Mi sento orgoglioso di quanto fatto oggi, pensavo a Cina 2007 quando ho perso il mondiale per la gomma usurata in pit lane, sono esperienze che mi hanno fatto crescere e che oggi sono riuscito a gestire. Allo stesso tempo, mi sento come se fossi solo all’inizio della mia carriera, è davvero strano. Fisicamente sono in ottima forma, mentre mentalmente sì, è stato un anno complicato, ma anche per milioni di persone. Con l’aiuto di grandi figure attorno a me, con l’aiuto della mia squadra, del team LH, sono riuscito a tenere la testa fuori dall’acqua e rimanere concentrato”.

“Spero in un anno migliore nel 2021 – conclude Hamilton. Mi piacerebbe restare, sento che abbiamo molto lavoro da fare qui, come responsabilizzare lo sport, non ignorare le questioni relative ai diritti umani, con i paesi nei quali andiamo e come possiamo impegnarci quando andiamo a fare delle gare in certi luoghi, come spingerli per cambiare davvero. Non bisogna farlo tra 10 o 20 anni, ma adesso. Voglio aiutare la Formula 1, voglio aiutare la Mercedes in quel viaggio verso la sostenibilità. Spero di farne parte, almeno nella fase iniziale, ancora per un po’”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati