F1 | GP Singapore, la Mercedes ammette di aver rallentato il ritmo per proteggersi dall’undercut

Vowles: "Lewis ha gestito le gomme andando volutamente lento"

F1 | GP Singapore, la Mercedes ammette di aver rallentato il ritmo per proteggersi dall’undercut

La Mercedes ha svelato questa mattina alcuni dettagli in merito alla gara vinta da Lewis Hamilton a Singapore. Il team anglo/tedesco aveva come strategia quella di avere un passo più lento del previsto per risparmiare gli pneumatici più morbidi. Non che ci volesse una conferma, perché il ritmo di Hamilton (e non solo) con gomme HyperSoft era sotto gli occhi di tutti, così come confermano le dichiarazioni di Mario Isola. A sciogliere ogni dubbio è stato James Vowles, responsabile delle strategie di casa Mercedes.

“La prima parte di gara è stata determinante per la vittoria – ha risposto Vowles su Twitter a un tifoso. Lewis ha gestito bene le gomme, facendo tempi che non hanno consentito al gruppo di sgranarsi, favorendo un rientro in pista degli inseguitori nel traffico. Così ci siamo protetti dal possibile undercut, abbiamo calcolato tutti i margini, e al tredicesimo giro, quando la finestra dei pit-stop si è aperta Lewis ha potuto spingere. Prima di entrare ai box è andato velocissimo, avrebbe fatto il giro più veloce della gara fino a quel momento. Tutto questo è servito per proteggerci sia da Vettel che da Verstappen, che nel frattempo era tornato davanti al tedesco”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

5 commenti
  1. undertaker

    20 Settembre 2018 at 18:22

    Questa F1 non mi piace più… Anni fa si andava a manetta dall’inizio alla fine, ora….risparmia le gomme, risparmia carbuarante, risparmia motori che devo fare 7 gare comprese prove ecc…. se poi ci si aggiunge che quasti tutti i nuovi circuiti sono cittadini dove è praticamente impossibile superare….beh.. spettacolo pari a ZERO.

  2. .. non è normale

    20 Settembre 2018 at 20:04

    io domenica ho definitivamente mandato a fanculo la formula 1 con la ma-fia, minkielli e gli aiutini alla mercedes. #fanculoFalsaF1 disdico sky e mi faccio netflix. andatevene a pigliarla nel culo !!! corrotti e falsi rovina f1.

  3. antonio6840

    21 Settembre 2018 at 09:53

    io non so più cosa pensare di questa squadra (MB): Bottas tempo addietro ha ammesso pubblicamente, come se fosse la cosa più banale del mondo, di essere rimasto in pista con gomme usurate per rallentare il pilota che lo seguiva, al fine di favorire il compagno in rimonta; poi, oggi, quest’altro signore spiega che il pilotone fenomeno (e lo è un fenomeno, quindi forse nemmeno avrebbe bisogno di ricorrere a certi mezzucci) ha viaggiato lento per costringere gli inseguitori a rientrare nel traffico
    : ma un minimo di pudore no? ma a voi sembra normale una condotta del genere? è sport questo? sono basito….

    • Francesco

      21 Settembre 2018 at 11:06

      Questo “sport” è finito da anni, ve ne siete accorti solo oggi???
      Perché, quando la RB vinceva con una vettura astronave da 3 sec. più veloce della seconda “delle altre”, che spesso era la Ferrari di Fernando Alonso, vi piaceva?
      Eppure su Fernando Alonso tanti, soprattutto ferraristi, hanno spalato tonnellate di merd@…
      Adesso è questa la F1 che abbiamo, anche se non colpevoli, accettato…
      Migliaia di persone non guardano più la F1 perché ormai tutto deciso a TAVOLINO…
      è la vita… 😉

  4. Magu

    21 Settembre 2018 at 12:49

    Si chiamano tattiche di gara…come fare passare il compagno oppure non superarlo per farlo vincere ( Raikkonen Vettel Ungheria ’17)..
    La F1 è sempre stata piena di storie di tattiche sul risparmio gomme soprattutto quando ancora non esistevano i pit stop tattici..Pronti via e poi fino al traguardo ognuno attuava la propria tattica..La formula consumo era in atto anche negli anni ’80…le furbate come le minigonne o finte minigonne, martinetti idraulici, doppi fondi, serbatoi acqua poi da riempire a fine gara, benzina congelata…e ce ne sarebbero da raccontare..ma alla fine il vero malcontento di chi sopra spara a zero sulla F1 è che la Ferrari rischia di non vincere nemmeno quest’anno…altrimenti certi commenti non sarebbero venuti fuori..e enmmeno titoli di questo genere x far sembrare le tattiche di gara come dei raggiri..

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati