F1 | GP Singapore, la Mercedes ammette di aver rallentato il ritmo per proteggersi dall’undercut

Vowles: "Lewis ha gestito le gomme andando volutamente lento"

F1 | GP Singapore, la Mercedes ammette di aver rallentato il ritmo per proteggersi dall’undercut

La Mercedes ha svelato questa mattina alcuni dettagli in merito alla gara vinta da Lewis Hamilton a Singapore. Il team anglo/tedesco aveva come strategia quella di avere un passo più lento del previsto per risparmiare gli pneumatici più morbidi. Non che ci volesse una conferma, perché il ritmo di Hamilton (e non solo) con gomme HyperSoft era sotto gli occhi di tutti, così come confermano le dichiarazioni di Mario Isola. A sciogliere ogni dubbio è stato James Vowles, responsabile delle strategie di casa Mercedes.

“La prima parte di gara è stata determinante per la vittoria – ha risposto Vowles su Twitter a un tifoso. Lewis ha gestito bene le gomme, facendo tempi che non hanno consentito al gruppo di sgranarsi, favorendo un rientro in pista degli inseguitori nel traffico. Così ci siamo protetti dal possibile undercut, abbiamo calcolato tutti i margini, e al tredicesimo giro, quando la finestra dei pit-stop si è aperta Lewis ha potuto spingere. Prima di entrare ai box è andato velocissimo, avrebbe fatto il giro più veloce della gara fino a quel momento. Tutto questo è servito per proteggerci sia da Vettel che da Verstappen, che nel frattempo era tornato davanti al tedesco”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

5 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati