F1 | Alpha Tauri AT01, Gasly: “Sono cresciuto, ho imparato tanto”

"Mi sento più preparato rispetto allo scorso anno", ha detto il francese

Per Pierre Gasly inizia la terza stagione da pilota ufficiale in Formula 1. Dopo un 2018 brillante, ma una prima parte di 2019 disastrosa in Red Bull, il francese è tornato alla Toro Rosso, riscoprendosi competitivo e conquistando un podio fantastico in Brasile, rispondendo così alle critiche ricevute nei primi mesi dell’annata scorsa. Con la rinnovata Alpha Tauri, Gasly vuole continuare a migliorarsi, nel team che ormai considera come una famiglia.

L’inizio della scorsa stagione è stato complicato per te, ma hai poi chiuso in grande stile. Ti senti più forte?
“Il 2019 è stato un anno interessante perché sono successe tante cose, sia a livello professionale che personale – ha ammesso Gasly. Sento di essere cresciuto e di aver imparato tanto. Aver conquistato quel secondo posto in Brasile, il secondo miglior risultato nei 14 anni della Toro Rosso in Formula 1, è stato il miglior modo di chiudere la stagione. Sono contento per come abbiamo lavorato e per come sono andate le cose. E adesso sono entusiasta per la nuova stagione, che vorrei iniziasse allo stesso modo in cui si è conclusa la scorsa”.

Credi che la squadra possa mantenere questo slancio?
“Sicuramente, dato il team è praticamente lo stesso di prima, tutti sono molto motivati e concentrati nel fare bene e lo si riesce a sentire in tutta la factory. Sono tutti molto entusiasti della vettura 2020 e si vuol fare anche meglio dell’anno passato”.

Lo scorso anno pare che il team sia riuscito a continuare lo sviluppo della vettura per l’intera stagione. È stato un fattore importante?
“Per me è un po’ difficile valutarlo, perché sono arrivato in squadra a metà stagione. Ma in generale è vero che, tra me e Daniil, abbiamo raccolto regolarmente punti nella seconda metà del campionato. Credo che il modo in cui la squadra sviluppi la vettura sia migliorato, così come i metodi di lavoro e l’approccio al weekend di gara. Per il 2020 siamo sulla buona strada, ma dobbiamo aspettare e vedere come andranno i test pre-stagionali. Detto questo, la dinamicità con cui abbiamo lavorato lo scorso anno ha influenzato positivamente le performance e credo che potremo continuare così”.

Parlando di te, sei cresciuto tanto? Hai ancora molto da imparare?
“C’è sempre qualcosa da imparare. Quella che sta per iniziare sarà solamente la mia terza stagione in Formula 1. Mi sento più preparato rispetto allo scorso anno, dato che ho un po’ più di esperienza. Sul finire della stagione, insieme al team abbiamo trovato il modo di capirci a vicenda e tirare fuori il massimo dal nostro pacchetto. Dobbiamo continuare a spingere e sarà importante essere costanti, cercare di segnare punti per tutta la stagione. Dobbiamo cogliere ogni opportunità, proprio come abbiamo fatto lo scorso anno”.

Dei quattro piloti della famiglia Red Bull, sei quello con maggiore esperienza con la Honda. Come è andato lo scorso anno e cosa ti aspetti da loro in questa stagione?
“Quello che ha fatto la Honda lo scorso anno è davvero impressionante, a cominciare dalla loro prima vittoria da quando sono tornati in F1 nel 2015. Tutto il loro duro lavoro svolto con impegno negli ultimi anni è stato premiato. Per me, conquistare quel podio è la dimostrazione che la Honda ha parecchio merito nell’averci aiutato a cogliere diverse opportunità. Hanno continuato a lavorare duro per darci ancora più potenza e questo è molto incoraggiante. Lavorare con loro è fantastico, condividiamo gli stessi obiettivi e tutti danno il massimo”.

Stiamo per affrontare la più lunga stagione nella storia della Formula 1. Cosa ne pensi?
“Adoro correre e mi rende felice, quindi sarà un anno entusiasmante. È vero, sarà una stagione molto impegnativa, ma ci vedo un’opportunità in più per fare bene. Adesso voglio solo iniziare. Sono impaziente!”.

Un parere sul nuovo nome della squadra?
“Una delle tante ragioni per cui ho deciso di trasferirmi a Milano è che mi piace molto la moda, quindi sono più che felice di collaborare con AlphaTauri. Non vedo l’ora di vedere e indossare il nuovo team kit, sono certo sarà un grande passo avanti in termini di qualità, vestibilità e comfort. Conosco il marchio e il suo approccio, quindi non posso che essere entusiasta. Per la squadra è l’inizio di una nuova storia ed è un piacere farne parte fin da subito. Il team rimane lo stesso, quindi sarà importante per AlphaTauri iniziare con il piede giusto. Ci aspetta qualcosa di entusiasmante!”.

F1 | Alpha Tauri AT01, Gasly: “Sono cresciuto, ho imparato tanto”
5 (100%) 2 votes
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati