F1 | Kobayashi: “Tsunoda è forte, ma ha bisogno di un buon manager”

L'ex pilota della Sauber si è espresso sulle doti del giovane connazionale

F1 | Kobayashi: “Tsunoda è forte, ma ha bisogno di un buon manager”

Nella prima gara stagionale in Bahrain, Tsunoda è diventato il 18° pilota giapponese a correre in Formula 1. Grazie al nono posto ottenuto è anche diventato il primo pilota nipponico ad andare a punti dall’ultima volta in cui a riuscirci fu Kamui Kobayashi (nono posto nel GP del Brasile del 2012 con la Sauber).

Proprio il connazionale si è espresso sul futuro che può avere il giovane Tsunoda: “Non sono preoccupato. Penso che possa continuare a esibirsi in F1 ma ha bisogno di avere un ottimo manager!”, ha detto durante il podcast della Formula 1 Beyond The Grid. 

“È ancora giovane (20 anni, ndr) e non ha esperienza nel motorsport. Ha bisogno di conoscere qualcuno che possa aiutarlo a gestire la sua fiducia in se stesso. Non c’è dubbio che con il tempo un giorno sarà bravo, ma è molto importante saper gestire le propria immagine con il team”, ha aggiunto.

Kobayashi ha esordito in F1 nel 2009 con la Toyota, correndo le ultime due gare in Brasile e Abu Dhabi (conquistando 3 punti). Dal 2010 al 2012 ha corso con la Sauber, piazzandosi sempre al 12° posto nella classifica piloti e conquistando uno storico podio arrivando terzo nella gara casalinga di Suzuka. Ha chiuso la sua carriera in F1 con la Caterham, senza riuscire ad andare a punti.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati