Domenicali: “Un Alonso da 10, una Ferrari da 7”

“Una stagione incredibile. Credo che Fernando meritasse davvero il titolo”

Domenicali: “Un Alonso da 10, una Ferrari da 7”

Era un appuntamento previsto da tempo quello di stamattina a Madrid ma la partecipazione di Stefano Domenicali al Forum dei quotidiani spagnoli Marca ed El Mundo è stata anche la primissima occasione per commentare a caldo la conclusione della vicenda del sorpasso di Vettel su Vergne che tanto polverone ha sollevato nei giorni immediatamente successivi al Gran Premio del Brasile.

“Era doveroso da parte nostra chiedere un chiarimento alla Federazione, visto tutto quello che stava circolando su Internet” – ha detto Domenicali – “Non avevamo nessuna intenzione di sminuire i meriti di chi ha vinto il titolo ma era giusto fare completa chiarezza: la FIA ci ha risposto, ne prendiamo atto e consideriamo chiuso questo capitolo.”

“E’ stata una stagione incredibile, in cui credo che Fernando meritasse davvero il titolo” – ha proseguito il Team Principal della Scuderia – “Non lo dico solo perché è un nostro pilota ma lo condividono la stragrande maggioranza dei suoi colleghi e degli osservatori. Cosa gli è mancato? Avere una macchina più veloce e un po’ di fortuna, considerato che praticamente ha corso due gare in meno del suo avversario principale. Sta invece a noi dare a lui e al suo compagno di squadra Felipe Massa, ottimo nella seconda parte della stagione non solo come risultati ma anche come uomo squadra, una monoposto più forte, soprattutto in qualifica. La stagione di Fernando è stata da 10: è un pilota fantastico, capace di associare il suo straordinario talento ad un gruppo come il nostro, proteggendolo nei momenti di necessità e spingendo nella giusta direzione quando le cose non vanno come dovrebbero. Per noi è un privilegio averlo in squadra. Certo, dopo due volte su tre che si arriva alla fine perdendo il titolo all’ultima gara è dura, è come un pugile che riceve un pugno nello stomaco ma noi reagiamo e vi posso dire che a Maranello c’è una gran voglia di rivincita: l’anno prossimo vogliamo vincere ed essere i migliori.”

“Per avere successo in uno sport complesso come la Formula 1 non basta soltanto avere una macchina veloce: ci vuole il miglior pilota e noi ce l’abbiamo ma anche affidabilità, strategia, lavoro ai pit-stop e un pizzico di fortuna. Credo che noi nel campionato appena concluso abbiamo sicuramente avuto il pilota più forte, la miglior affidabilità e un livello di eccellenza come lavoro al muretto e ai pit-stop. Ci è mancata la vettura, nonostante un recupero fatto dopo l’inizio molto complicato, e anche un po’ di quella fortuna, soprattutto negli episodi di Spa e Suzuka. Per questo il voto che darei alla Ferrari è 7 però ci tengo a dire che sono orgoglioso, così come lo è stato il Presidente Montezemolo, del lavoro che abbiamo fatto. Per l’anno prossimo dovremo cercare di migliorarci dove non siamo stati all’altezza dei migliori ma, nello stesso tempo, mantenere i nostri punti di forza.”

Domenicali ha voluto anche rispondere in maniera netta ad una domanda relativa alle tante polemiche, ultimissima quella sulle bandiere gialle e verdi, che hanno caratterizzato il campionato: “E’ sempre difficile capire in uno sport come la Formula 1 dove sia il limite, soprattutto negli aspetti tecnici. Però quello che è certo è che nello sport se non si ha fiducia negli arbitri, in questo caso nella FIA, allora è meglio fare qualcosa d’altro.”

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

98 commenti
  1. biagiofelipe

    1 Dicembre 2012 at 10:30

    se vettel deve ringraziare grosjean e raikkonen (anche se non vedo alcuna responsabilita di kimi a suzuka, incidente di gara e se proprio si deve cercare un colpevole è alonso visto ke raikkonen aveva 2 ruote nell’erba…) allora alonso deve ringraziare la marelli, 2 alternatori rotti a vettel, a valencia con la vittoria tra le mani e a monza dove sarebbe comunque finito 4/5. senza considerare che vettel ha comunque perso punti con gli incidenti con senna e karthikeyan. la f1 è così, ma la fortuna aiuta gli audaci e la redbull la sua fortuna se l’è creata costruendo la migliore macchina

    • mattia

      1 Dicembre 2012 at 11:16

      A Biagiofelipe:

      Lei ha scritto la PURA e SEMPLICE VERITA’: persino OVVIA e INCONTROVERTIBILE come solo la VERITA’ può essere.

      Concordo in pieno con Lei.
      Saluti

    • Federico Barone

      1 Dicembre 2012 at 13:14

      Se non sbaglio la Magneti Marelli fornisce anche altri motoristi, che però non hanno avuto problemi. Anche i problemi che ha avuto la Red Bull non si sono mostrati subito, ad inizio campionato, ma forse dopo modifiche ed evoluzioni della monoposto (e forse pure della Renault insieme a Red Bull su mappature e motore). Questa è responsabilità del team o del motorista, non della Magneti Marelli, se non ho capito male…

    • Vincenzo

      1 Dicembre 2012 at 16:53

      fortuna o truffe a cominciare dal motore renault, concessione magnanima da parte maFIA se non sanno fare i motori (poverini che imbroglioni) si ritirino dalla f1 .

  2. amico di frederick

    1 Dicembre 2012 at 11:01

    a costo di ripetermi per i sordi che non vogliono sentire (che sono poi probabilmente anche gli stessi che andranno ancora a votare quei porci alle elezioni politiche di marzo)…

    Domenicano: il tuo voto e’ sottozero! la tua bella laurea Cepu economia e commercio(chissa’ se hai preso anche qualche voto piu’ alto oltre il 18 poi…) ti serve solo per il tuo portafoglio e sei li’ SOLO ed ESCLUSIVAMENTE per la parentela illustre di tua moglie!E’ chiaro o no sto fatto???Che poi devi anche tremare perche’ la tua ora e’ giunta! penso che in ferrari nel 2013 arrivi un tecnico italiano che ti fara’ smammare a calci nel cu…ma siccome non e’ nel suo stile ti congedera’ come l’ultimo dei moicani! comunque troverai un posto in Fiat come dirigente a 20.000 euro al mese un po meno di quanto guadagni ora il suo nome e’ ……..CASANILLE….. non e’ il nome vero non posso postarlo ma e’ il suo anagramma

    • Federico Barone

      1 Dicembre 2012 at 13:23

      Da dove hai questa informazione?
      Io ho letto di un certo Lescanali, in un sito straniero addirittura si nominava come nuovo arrivo in Ferrari il famoso Lascianèl (quello dei profumi).

      • amico di frederick

        1 Dicembre 2012 at 19:17

        questa informazione e’ di dominio pubblico, basta parlare con qualche giornalista del settore e fare due piu’ due non e’ difficile: puo’ darsi che la cosa non si realizzi ma e’ molto probabile il suo ritorno in Ferrari

      • Federico Barone

        1 Dicembre 2012 at 21:32

        Sarebbe una buona cosa, ma credo che il problema in Ferrari sia chi gestisce i tecnici e la squadra. Non che si intrometta o intralci o peggiori il lavoro, ma secondo me non riesce a far rendere al massimo la squadra. Forse non è un buon motivatore, forse non è credibile, potrebbe mancargli un po’ di “energia” da trasmettere agli altri, che ne so…

        È solo una sensazione da appassionato.

        Il mio post precedente era un semplice esercizio d’anagrammi… 😉

        Tu scrivi: “Basta parlare con qualche giornalista del settore”… come se se ne incontrasse a iosa ogni giorno. 🙂

    • Vincenzo

      1 Dicembre 2012 at 16:55

      Ascanelli…boh ?

      • amico di frederick

        1 Dicembre 2012 at 19:14

        quotando Vincenzo: la persona dell’anagramma da me postato e’ proprio il cognome da te scritto e’ molto probabile il suo arrivo alla F.

      • quickest

        1 Dicembre 2012 at 21:13

        Bello, non lo puoi scrivere perche’ sei sotto nda. Ammettilo che cosi ci ridiamo un po’ sopra

  3. piedeamaro

    1 Dicembre 2012 at 12:24

    Se domenicali sparisse , sarebbe già un passo avanti.

    • Federico Barone

      1 Dicembre 2012 at 13:25

      Sostituto? Fate dei nomi, io non sono al corrente degli attuali (buoni o ottimi) team manager in circolazione, anche nelle formule minori, o in altre formule…

      • Federico Barone

        1 Dicembre 2012 at 13:26

        Per chiarire: non significa che voglia tenere Domenicali. Chiedevo solo un’informazione.

      • anonima tifosa vettel

        1 Dicembre 2012 at 17:35

        Perche’ogni volta ti giustifichi? Non farti condizionare e non farti paranoie,era chiaro quello che volevi dire,tanto se qualcuno ci vuole vedere del marcio,giustificazione o meno ce lo vede lo stesso. E’un consiglio il mio 😉

      • Federico Barone

        1 Dicembre 2012 at 18:09

        Non lo faccio sempre, ma solo quando penso di poter essere frainteso. In questo caso non ero sicuro della “comprensibilità” del messaggio. Io vivo in Germania dal 1993 e non frequento italiani, il mio italiano lo esercito qui, praticamente…

        Forse qualcuno avrebbe potuto pensare che io non dò responsabilità a Domenicali e lo difendo a prescindere…

        Non pensavo che la mia premura potesse dare noia a qualcuno…

      • anonima tifosa vettel

        1 Dicembre 2012 at 19:41

        Non dai noia,assolutamente.e non e’ una critica la mia,ma solamente un consiglio,scrivi tranquillamente quello che pensi e non farti problemi se qualcuno ti accusa o offende,non guardare mai i voti,l’importante e’ scrivere quello che si pensa e non quello che fa piacere agli altri.per quello che riguarda gli italiani anche se non li frequenti tranquillo non ti perdi nulla. 😛

      • Federico Barone

        1 Dicembre 2012 at 20:44

        Ti ringrazio per il consiglio. È quello che faccio, fra l’altro. I voti? 😀 Mi prendo un sacco di pollici versi sia dai RedBullisti, che dai Ferraristi. Gli altri non so, forse sono più gentili. Non sono mai stato un problema per me.

      • Frenk

        1 Dicembre 2012 at 23:07

        Vista così sembri anche umana…

  4. maury

    1 Dicembre 2012 at 12:26

    Ultimi 2 GP Alonso voto 5-

    • Federico Barone

      1 Dicembre 2012 at 13:29

      Sicuramente non 10, sopratutto in qualifica (che non è mai stata il so forte in assoluto, ma normalmente è davanti a Massa). Ma nemmeno 5-.

      Se per gran parte della stagione è stato da 10, alla fine era da 7 fino a 8,5, secondo me. Forse i miei voti sono generosi per qualcuno, me ne rendo conto. Io però credo di no. Secondo me nel 2012 la pressione gli ha fatto uno scherzo.

      • quickest

        1 Dicembre 2012 at 13:38

        Secondo me ha proprio profondamente perso fiducia nella squadra: ha visto che anche se in lizza per vincere la Ferrari non e’ disposta ad investire come vorrebbe lui – si e’ lamentato di non avere aggiornamenti, ad Ottobre di avere la stessa macchina che aveva a Maggio. E di conseguenza, quando non ci credi anche la prestazione si abbassa

  5. quickest

    1 Dicembre 2012 at 13:01

    Secondo me Nando quest’anno avrebbe vinto il mondiale se avesse avuto una Lotus o una Williams, senza parlare di RB o McLaren. Per cui alla Ferrari un 7 e’ generoso. Domenicali tira l’acqua al suo mulino. Poi parlare di sfortuna e’ fuori posto. Lewis lo avrebbe vinto lui il mondiale senza sfortuna.

  6. anonima tifosa vettel

    1 Dicembre 2012 at 15:20

    Ma dopo la dichiarazione di ieri,di Alonso cosa poteva dire Domenicali. Copia e incolla Alonso: In sei mesi non sono stati in grado di progettare un alettone posteriore

    La vettura 2013 è progettata dallo stesso team che ha messo in pista la F2012 e il rischio che restino gli stessi difetti, è elevato. Alonso senza giri di parola ha aggiunto che “in sei mesi non sono stati in grado di progettare un alettone posteriore che gli permettesse di ottenere la decima vittoria…. Ma come si fa a spuxxanare cosi’la scuderia,di dove per giunta si corre? Ci voleva Todt non solo non eri alla Ferrari,ma con lui parlavi poco.Con tutti i soldi che prendi non devi fiatare

    • Federico Barone

      1 Dicembre 2012 at 16:18

      Non tutti hanno la fortuna di guidare una vettura per la quale ogni modifica funziona alla perfezione (grazie al team che la progetta, naturalmente) e per cui non hanno ALCUN motivo di lamentarsi.

      Alonso avrebbe naturalmente agito meglio se avesse detto certe cose in privato, al team. Tu sei sicura che PRIMA di rendere pubbliche certe frasi, egli non abbia parlato con il team e che forse (forse) visto che la situazione non migliorava, non abbia perso la pazienza e forse anche le staffe? Potrebbe essere benissimo andata così…

      Se invece tu sai che Alonso non parla con i suoi tecnici e si rivolge solo all’uccellino del web o ai giornalisti e che i tecnici Ferrari “hanno sempre ragione”, allora postaci le prove (inconfutabili però).

      Del resto, anche nel 2008 (e 2009) in Ferrari vi era un pilota svogliato, che mangiava solo gelati e beveva vodka e che è stato (secondo i tecnici e dirigenti di Maranello) giustamente allontanato. Infatti è stato giustissimo e produttivo puntare sull’altro pilota… <– attenzione al sarcasmo!

      Ma forse anche tu pensi che a quel tempo il pilota avesse ragione ed ora invece la ragione ce l'hanno solo i dirigenti. Io dico che le responsabilità sono da ripartire (si vince tutti insieme) ma che la scuderia ha più responsabilità di Alonso per il mancato sviluppo.

      Ma lo so, la mia opinione non conta, perchè è di parte. La verità la conoscono tutti gli altri, tranne i ferraristi. (altra nota sarcastica).

      • anonima tifosa vettel

        1 Dicembre 2012 at 17:31

        Non hai capito..Che sia vero o meno non si dice alla stampa una cosa del genere.Per rispetto della scuderia,per il rispetto del nome che porta,per il rispetto delle persone che ci lavorano.capito ora?

      • Federico Barone

        1 Dicembre 2012 at 18:14

        L’ho capito anche prima di questo post. Ma noi non conosciamo i retroscena. Inoltre Alonso non mi sembra abbia mentito, perchè le stesse cose le ha confermate anche Fry (e Domenicali). Io accetto e comprendo che – in una situazione di tensione (si perde costantemente un vantaggio di decine di punti duramente costruito) – possano esserci frizioni, disaccordi e sbottamenti. Non è bello, ma non darei troppo valore a certi episodi.

  7. Ferraristi italioti

    1 Dicembre 2012 at 15:44

    FORZA KIMI, IL MIGLIOR PILOTA DEL 2012 è LUI, NON TOCCAVA MACCHINE DA F1 DA 2 ANNI E GUARDATE COS’HA FATTO.

  8. Ferraristi italioti

    1 Dicembre 2012 at 15:45

    FORZA KIMI, IL MIGLIOR PILOTA DEL 2012 è LUI!!!

  9. flapanteriore

    1 Dicembre 2012 at 17:39

    Caro Domenicali la Ferrari di quest’anno è da 4!!.Sai in uno sport motoristico come la F1 di oggi in particolar modo la vettura è l’elemento fondamentale il 90% per il successo il resto si suddivide nel rimanente 10 ove su tutti spicca l’affidabilità poi pilota e poi box/strategia.Purtroppo oggi la scuderia è ridotta in questo modo per colpa tua dovuta alla tua incapacità di gestire una scuderia top come la Ferrari.Spero ti mandino a casa il piu presto possibile altrimenti addio successi.Il tuo posto deve essere preso da Flavio Briatore se si vuole tornare a vincere e spero che il presidente se ne renda conto quanto prima

  10. f1erally

    2 Dicembre 2012 at 12:28

    Caro Domenicali, anche per il 7 che ti dai, devi ringraziare ad Alonso!!

  11. luciano

    2 Dicembre 2012 at 16:01

    ala ferrari è mancata continuità nello sviluppo, dopo le prime difficoltà(dvoute piu alla conoscenza dell’auto e delle gomme secondo me), ha avuto un buono sviluppo, e ad un certo puto era il team da battere, purtoppo li sono stati un po sfortunati.. vedi spa, monza(con il braccetto rotto da alonso in qualifica) poi lo sviluppo si è praticamente fermato a causa della galleria del vento… spero che l’ anno prossimo risolvano i problemi, e riescano a sviluppare meglio

  12. Max1979

    3 Dicembre 2012 at 09:34

    Ferrari da 7??? ma che film ha visto????

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati