Domenicali: “Regole più severe per i piloti fin dalle categorie inferiori”

"La buona notizia è che Fernando sta bene"

Domenicali: “Regole più severe per i piloti fin dalle categorie inferiori”

Stefano Domenicali, team principal della Ferrari, ha dichiarato che le regole di comportamento in pista dovrebbero essere fatte rispettare in maniera più rigida dopo il pericoloso incidente al via del GP Belgio causato da Romain Grosjean e che ha causato il ritiro di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sergio Perez, fortunatamente senza danni fisici per i piloti.

Il francese è stato poi squalificato per la gara di Monza.

“Prima di tutto la buona notizia: Fernando sta bene. Abbiamo vissuto tutti noi e, penso, tutti i ferraristi dei momenti di paura subito dopo l’incidente, anche perché non riuscivamo a comunicare con lui. Soltanto quando l’abbiamo visto uscire dall’abitacolo abbiamo potuto tirare un primo sospiro di sollievo e poi siamo tornati a respirare a pieni polmoni quando lo abbiamo riabbracciato nel box” ha dichiarato Domenicali.

“E’ ovvio che poi c’è la grande delusione per quello che è accaduto alla partenza, perché oggi avevamo le carte in regola per ottenere quel piazzamento sul podio che era il nostro obiettivo della vigilia. Oggi la F2012 aveva un buon passo, come ha dimostrato Felipe, che è stato protagonista di un’ottima prova. Siamo contenti per lui, perché un buon risultato era quello che ci voleva in questo momento della stagione” ha aggiunto Domenicali.

“Quanto all’incidente, posso soltanto dire che il giudizio spetta alla Federazione: quello che è certo è che sarebbe meglio che sin dalle categorie inferiori le regole di comportamento in pista fossero fatte rispettare in maniera inflessibile, così da avere piloti preparati nella maniera migliore per quella che è la massima espressione dell’automobilismo sportivo. Il mio compito come capo della squadra è quello di tenere tutti concentrati sul proprio lavoro, soprattutto nei momenti difficili: adesso quindi dobbiamo metterci subito alle spalle questa giornata e pensare al prossimo Gran Premio, quello di Monza, che si correrà su una pista a noi particolarmente cara” ha concluso Domenicali.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

19 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati