Anche la Caterham messa all’asta

Il materiale e la fabbrica verranno venduti l'11 marzo

Anche la Caterham messa all’asta

La casa d’aste Wyles Hardy & Co ha organizzato per il prossimo 11 marzo una vendita che avrà come protagonista la Caterham e tutti i suoi beni.

Telai, monoposto dimostrative, equipaggiamento per le gare, il simulatore e la stessa fabbrica verranno liquidati mettendo la parola fine alle chance di un ritorno all’ultimo minuto come invece con toni ottimistici aveva previsto l’amministratore dell’agenzia fallimentare Smith & Williamson Finbarr O’Connell speranzoso di trovare un acquirente dell’ex squadra di Tony Fernandes.

Intanto in queste ore lo Strategy Group si sta riunendo per decidere se dare il via libera alla Marussia di schierare sulla griglia 2015 le vecchie auto visto che nei giorni scorsi un investitore, che adesso si identifica con Justin King, CEO della catena di supermercati Sainsbury e padre del pilota GP2 Jordan, si è fatto vivo pagando le tasse d’iscrizione al nuovo campionato per il team anglo-russo.

Chiara Rainis

Anche la Caterham messa all’asta
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. amico di frederick

    5 febbraio 2015 at 18:39

    Come in tutti i casi del genere, gli speculatori hanno preferito spingere contando sui soliti appoggi burocratico/legali del tipo: abbiamo i migliori legali, facciamo fallire e compriamo poi tutto a nulla grazie agli amici degli amici che ci han garantito questa opportunita’, puntando sulla messa all’asta di un’intera scuderia aspettando il totale crack fnanziario, per poter cosi’ acquistare stabili, attrezzature, know how e molto altro ad un prezzo molto inferiore a quello di mercato anche se si chiama Caterham. Inoltre come da prassi si accolleranno i debiti che naturalmente come sempre accade, che dopo anni di vicende giudiziare da far passar la pazienza a Giobbe, verranno poi solo in parte saldati e stralciati per un valore che sara’ di oltre l’80 percento non piu’ pagati! Ma questo e’ un grande business che accade sempre e ovunque solo quelli che ci rimettono sono i creditori e le famiglie di quelli che ci lavorano alla Caterham. ed e’ tutto legalizzato.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati