Alonso: “Vettel sulla strada per il secondo titolo”

Alonso: “Vettel sulla strada per il secondo titolo”

Con cinque vittorie di Sebastian Vettel su sei gare, Fernando Alonso ha dichiarato che il tedesco è ben messo per conquistare il suo secondo titolo mondiale.

“C’è stata una sola occasione che un risultato del genere è avvenuto, un paio d’anni fa con Button, e sappiamo poi com’è andata”, ha detto il ferrarista riferendosi allo stellare inizio di campionato di Jenson con la Brawn GP nel 2009.
Alonso ha poi specificato: “Negli ultimi due anni abbiamo visto che vincendo cinque o sei gare quasi si vince il mondiale, per cui chi ne vince cinque sulle prime sei è davvero in un’ottima posizione”.
D’accordo Lewis Hamilton, che ha un distacco da Seb di 58 punti: “Non è troppo tardi per continuare a lottare per la vittoria finale, ma non siamo messi bene”.
Sul finale di gara Alonso ha commentato: “Ero pronto ad attaccare. Non avevo nulla da perdere. Non sono in testa al mondiale, quindi avrei provato a vincere la gara. E se avessimo avuto un incidente, avremmo avuto un incidente.”
Christian Horner, della Red Bull, ha spiegato che la strategia di Vettel prevedeva due soste, e che al primo pit sulla sua RB7 sono state montate le soft per errore: “Avevamo dei problemi con la radio. I meccanici non sapevano che gomme montare. Volevamo mettere le supersoft per consentire a Sebastian di difendersi da Button, ma alla fine ci siamo detti che non era un disastro, e che saremmo passati a una strategia con una sola sosta.”
Button, con le sue tre fermate, ha concluso terzo: “Se la gara non fosse stata interrotta, credo che la nostra strategia sarebbe stata la migliore. Ma ovviamente non lo sapremo mai”, ha dichiarato Martin Whitmarsh ad Auto Motor und Sport.

Filippo Ronchetti

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

46 commenti
  1. riccardo

    1 Giugno 2011 at 08:23

    qualcuno mi sa’ dire gli abiti delle ragazze di che stilist sono

  2. riccardo

    1 Giugno 2011 at 08:46

    CHARLOTTE CASIRAGHI di che stilista e’ l’abito

  3. faber

    1 Giugno 2011 at 13:58

    @fra93
    trovati qualcosa di meglio da fare che commentare qui. cerca di non usare più certe parole almeno. non ci fai una bella figura, và bè che sei giovane, ma parlare così denota solo ignoranza

  4. Motore Asincrono Trifase (Tifoso Mc Laren)

    1 Giugno 2011 at 16:14

    @jack
    credi che a quelli della fia gliene frega qualcosa del nazionalismo. Pensano solo ai soldi, e per loro la ferrari che vince e’ anche meglio perche’ ha piu’ tifosi. Ma se il mondiale non e’ combattuto fino all’ultima gara significa meno audience, quindi meno incassi. Cambiereebbero le regole anche se a vincere fosse il figlio di todt, almenocche’ non ci guadagnino ancora di piu’

  5. fra93

    1 Giugno 2011 at 17:56

    La saluto umilmente e pacatamente, signor maresciallo Faber! I miei omaggi più sentiti e sinceri! Ma non crede che ci siano luoghi molto più adatti a fare il carabiniere? e che magari ci siano argomenti molto più adatti ad un sito come questo? comunque mi permetta di tirare ad indovinare, la stupirò: lei tifa… alonso, giusto? Alonso merda! Se ne vada a fanculo lo spagnolo e Oviedo!
    Tu invece, Motore Battelapesca, secondo me ti sbagli: la fia in questi ultimi anni ha dimostrato e continua a dimostrare un ferreo spirito nazionalistico. non a caso l’inglesino lewis è soottoposto ad un trattamento speciale, che gli permette di essere scarrozzato dalle gru per rientrare in pista come al nurburgring nel 2007, o di superare la safety car come a valencia l’anno scorso, subendo un drive-through dopo 20 giri, troppo tardi per scivolare giù in classifica.
    Del resto chiedere realismo e obiettività ad un mclarenista è come credere di trovare la luna in un pozzo…
    Tanti saluti.

  6. fra93

    1 Giugno 2011 at 18:02

    Dimenticavo… come fa un italiano a tifare per la mclaren? questo sì che si chiama scarso nazionalismo,
    Ancora saluti.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati