Alonso: “Contento del terzo posto”

"Tutto liscio per Vettel e la Red Bull ma prima o poi qualcosa accadrà"

Alonso: “Contento del terzo posto”

In una gara difficile per la Ferrari, Fernando Alonso ha limitato i danni e anche se ha perso la testa del mondiale piloti al GP Corea ha conquistato il terzo posto alle spalle di Sebastian Vettel e Mark Webber. Il tedesco della Red Bull è ora al comando del mondiale con sei punti di vantaggio sul pilota della Ferrari a quattro gare dalla fine.

“Era una gara difficile e, alla fine di questo fine settimana, sono contento di come sono andate le cose” ha commentato Alonso.

“Partivo dal lato sporco della griglia, avevamo dei dubbi sulla durata degli pneumatici e su quello che sarebbe stato il ritmo di gara dei nostri avversario: con così tante preoccupazioni riuscire a salire sul podio è stato un bel sospiro di sollievo. Vero, qui le Red Bull sono state più veloci per tutto il fine settimana ma il nostro obiettivo era quello di essere immediatamente alle loro spalle e lo abbiamo centrato” ha spiegato.

“Vero, non sono più il leader del campionato ma i sei punti di ritardo vogliono dire ben poco così come volevano dire poco i quattro di vantaggio che avevo fino a questa gara. Inoltre, è molto significativo aver ripreso la seconda posizione nel campionato Costruttori: vuol dire che la squadra c’è e sarà questo il nostro punto di forza da qui alla fine della stagione. Essere in questa posizione pur avendo praticamente saltato due gare delle ultime quattro vuol dire molto. Ci sono cento punti in palio e tutto dipenderà da quanto riusciremo a migliorarci nelle prossime corse. Qui siamo stati molto più vicini rispetto alla vetta di quanto non lo fossimo stati a Singapore e più vicini rispetto a Suzuka: dobbiamo continuare in questa direzione. Vettel ha ottenuto tre vittorie consecutive? Beh, hanno avuto lui e la Red Bull tre weekend perfetti quindi complimenti a loro ma quando va tutto liscio per tanto tempo di seguito è inevitabile che, prima o poi, qualcosa accada. Noi siamo in piena lotta per il titolo con una macchina che non è mai stata la più veloce: vuol dire che qualcosa di buono sappiamo fare anche noi, non vi sembra?” ha concluso Alonso.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

120 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati