Vettel potrà lasciare la Red Bull se non sarà competitiva

Vettel potrà lasciare la Red Bull se non sarà competitiva

Dietrich Mateschitz ha invitato Sebastian Vettel a firmare un contratto a lungo termine, garantendogli una monoposto competitiva ogni stagione.
Il nuovo campione del mondo ha un contratto solo fino alla fine della prossima stagione, e la scorsa settimana ha definito Ferrari e Mercedes come “il passato, il presente e certamente il futuro della Formula Uno”.
“Ma questo passo è ancora molto lontano”, ha scritto in un articolo sul giornale Bild.
Il capo della Red Bull Mateschitz ritiene che la sua scuderia sarà al riparo da una fuga di Vettel fino a quando metterà nelle mani del giovane tedesco una vettura competitiva.
“Se non ne saremo in grado, lo lasceremmo andare via anche se avesse un contratto” ha detto al giornale Welt am Sonntag.
Sempre Mateschitz ha dichiarato al tabloid Express di Colonia: “Seb vorrà guidare per la Ferrari un giorno. Faremo in modo che questa decisione per lui sia il più difficile possibile”.
Helmut Marko era sul podio con Vettel ad Abu Dhabi, e anche lui afferma che il richiamo che la Ferrari esercita su un giovane pilota è forte.
Ma l’austriaco non crede che il team italiano voglio infastidire Fernando Alonso mettendogli nel box accanto Vettel, almeno non a breve termine.
“Tutti noi conosciamo la sensibilità politica della Ferrari. E lui (Vettel) ha visto che con noi si trova in una posizione confortevole. Ha bisogno di una squadra che non ti pugnala alle spalle alla prima avvisaglia di difficoltà” ha affermato Marko, consulente Red Bull per gli sport motoristici.
“Siamo chiari: non stiamo pensando a un contratto di dieci anni, perchè non siamo in grado di garantire che avremo una vettura competitiva tanto a lungo. E nemmeno Sebastian può garantire che si troverà sempre bene con noi. Ma a medio termine, cioè i prossimi tre o quattro anni, stiamo seriamente pianificando di restare con lui”, ha detto.

Filippo Ronchetti

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

21 commenti
  1. gianni

    23 Novembre 2010 at 23:01

    tutte case con una grande storia da raccontare a noi tifosi di f1

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati