Mercedes, Lauda: “Il team è con Hamilton”

Il presidente non esecutivo della Stella spegne prontamente qualsiasi tipo di retropensiero

Mercedes, Lauda: “Il team è con Hamilton”

Poteva essere la domenica del rilancio in ottica iridata per Lewis Hamilton e invece il Gran Premio della Malesia ha emesso un atroce verdetto nei confronti del campione del mondo in carica, costretto al ritiro nel corso del 41° giro per la rottura del motore andato a fuoco. Un problema sul quale Mercedes investigherà approfonditamente, come ha rivelato Niki Lauda.

“Analizzeremo con attenzione il guasto che ha portato al ritiro Hamilton. Domani volerò con lui in Giappone, spero di rincuorarlo – ha dichiarato Lauda ai microfoni di Sky Sports  –  Il campionato termina dopo l’ultima gara della stagione. Ora Lewis ha 23 punti di ritardo da Nico. È un distacco importante ma tutto può ancora accadere”.

Subito dopo il ritiro, Hamilton aveva esternato tutta la sua delusione con dichiarazioni chiare e nette: “Si rompono solamente i miei motori, qualcuno vuole che io non vinca il titolo quest’anno”. Parole che hanno dato spazio alle più svariate ipotesi complottistiche a riguardo.

Su quest’ultimo punto Lauda ha voluto spegnere sul nascere qualsiasi tipo di retropensiero:Voglio essere chiaro, non abbiamo nulla contro Hamilton. C’è un’equipe che lavora per lui, siamo tutti molto orgogliosi di Lewis”. 

Piero Ladisa 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

14 commenti
  1. _frank_

    2 Ottobre 2016 at 22:29

    Dai Luigino che ancora tutto può succedere… una gomma che non si trova durante il pit, oppure che si svita in pista o, perchè no, una bella nube d’olio anche per Nicolino… dai su…

  2. michele

    2 Ottobre 2016 at 23:27

    Sarà che ti voglio bene Niki. Tu non c’entri lo so.

    E bene che tu ne stia fuori. Io al tuo posto mi tirerei fuori.

    Ormai è chiaro che qualcuno vuole Rosberg campione. Dall’inizio del mondiale me ne sono accorto e tutti voi lo sapete.

    Stanne fuori Niki, farai bella figura …

  3. f1erally

    3 Ottobre 2016 at 00:56

    vogliono un tedesco campione con mercedes, lapalissiano…

  4. rossa27

    3 Ottobre 2016 at 08:04

    non sono per niente d’accordo … questa gara ha avuto “semplicemente” un problema al motore (e meno male così c’è spazio per altri) se c’è un pilota che ha sempre avuto molti “aiuti” quello è lui…per me ancora una volta ha dimostrato che sarà anche un bravo pilota ma dal punto di vista caratteriale … e in ultimo se non avesse sto siluro di macchina lotterebbe per posizioni molto meno importanti

  5. poverocecco

    3 Ottobre 2016 at 09:38

    ne vedremo delle belle nelle prox gare

  6. michele

    3 Ottobre 2016 at 10:34

    Dopo che Hamilton si aggiudicò il mondiale 2015, Rosberg fece 7 vittorie consecutive tra fine 2015 ed inizio mondiale 2016.

    Vi pare una coincidenza?

    Stranamente subito dopo che HAM vince il mondiale, non riesce a mettere a segno più una vittoria per un lingo periodo.

    Poi i quasi sulla macchina e le partenze sbagliate. Parecchie !! Anche a Monza.

    Mentre HAM a sempre ripetuto di aver fatto la procedura di partenza come sempre. Anche come quando aveva vinto!!!

    Basta far funzionare il cervello per capire certe cose.

    Non serve altro.

    • michele

      3 Ottobre 2016 at 10:35

      E scusate gli errori di ortografia, ma qui mi si cambiano le parole quando le scrivo.

    • Kaiser88

      4 Ottobre 2016 at 21:17

      Tu deliri pesantemente da sempre. Dall’astrologia alla F1, parli esclusivamente di fuffa. Fa’ il piacere di tacere, una volta tanto.
      Che in Mercedes abbiano favorito SPUDORATAMENTE l’inglesino è evidente come è evidente che di questo sport tu non conosca neanche le virgole.

  7. piciacia

    3 Ottobre 2016 at 12:04

    Assurdo pensare che “alcuni” dentro il team favoriscano questo o quel pilota. Non ci crederò mai. Purtroppo capita che si rompono i motori, allo stesso Vettel successe, mi pare a Suzuka o giu di li, quando era primo. Capita Luigino, è raro ma capita.

  8. cevola

    3 Ottobre 2016 at 12:27

    Non i puo’ parlare di complotti interni alla Mercedes… anno scorso era Rosberg che rompeva spesso, molto più di Hailton. Rosberg poi non ha neppure un commissario a favore quest’anno. Ogni volta che tenta un sorpasso “duro”, ma spettacolare si becca una penalità. Cosa che non succede a Verstappen… (per dirne uno a caso) Nella manovra di ieri su Kimi non c’era nulla da dire, eppure…
    Semplicemente la fortuna a un certo punto gira, come successe a Schumacher nel 2006 in Giappone quando era in testa alla gara e ruppe consentendo ad Alonso di vincere il Mondiale. Erano anni che la Ferrari lo portava al traguardo, quella volta no… Se Rosberg dovesse vincere il Mondiale sara’ pienamente meritato, cosi’ come sarà pienamente meritato se lo dovesse vincere Hamilton. Certo, con l’astronave Mercedes…

  9. michele

    3 Ottobre 2016 at 13:06

    Ho ragà !!!

    Ormai lo dice anche Luigino!!! Per dirlo anche lui, vuol dire che qualcosa c’è …no?

    Troppe caxxate e tutte sulla macchina di HAM !!

    E le partenze dalla pole?
    Luigino non sa più partire???

    Io non la bevo.

  10. _frank_

    3 Ottobre 2016 at 18:03

    Ok ok…aspettate un attimo… man non era lui che doveva scontare 55 posizioni in griglia?
    Dài Luigino che ti è andata bene

  11. fansebnewey

    3 Ottobre 2016 at 20:12

    Mondiale 2014 2015 Hamilton gli ha vinti no contro red bull o Ferrari ma contro un pilota Mercedes. Ma di cosa stiamo parlando

    • Kaiser88

      4 Ottobre 2016 at 21:18

      I mononeuroni che credono al complotto sarebbero da sterilizzare.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati