Massa: “Fondamentale preservare le gomme”

Il brasiliano in Bahrein chiude 12° nella FP2 e punta a fare bene in corsa

Secondo Pat Fry sarà dura per la Ferrari entrare in Q3 in qualifica e occorre puntare sul passo di gara, considerando che i pneumatici si rovineranno in fredda a causa del caldo sulla pista di Sakhir
Massa: “Fondamentale preservare le gomme”

Felipe Massa ha chiuso al 12° posto la prima giornata a Sakhir, dopo aver effettuato nella FP2 una simulazione di gp usando gomme morbide. Il paulista ha patito moltissimo il degrado dei pneumatici: “E’ stata una giornata molto calda, nella quale ci siamo concentrati principalmente nell’analisi del comportamento delle gomme Pirelli”, ha spiegato il brasiliano.

“Da quanto abbiamo potuto vedere oggi, il degrado è molto marcato con entrambe le mescole, più che in altre piste. E’ stato un compito importante, soprattutto guardando alla gara, ma anche per la sessione che deciderà le posizioni in griglia. Senza dubbio, abbiamo ancora molto lavoro da fare. La cosa fondamentale sarà quello di mettere insieme una macchina che è valida in termini di prestazioni ma che cerchi anche di rallentare il tasso di degrado delle gomme”, ha concluso il ferrarista.

Pat Fry, direttore tecnico del Cavallino, spiega tutti i limiti della F2012: “Solo la pista è cambiata, la macchina è rimasta praticamente identica alla Cina, quindi sarebbe difficile che la nostra posizione rispetto agli altri possa essere diversa: soprattutto, siamo in una pista dove la trazione e la velocità in rettilineo sono due fattori chiave per raggiungere una performance valida e, attualmente, la F2012 ha dimostrato di essere particolarmente carente proprio in queste due aree. Quindi perché dovremmo essere sorpresi dalla nostra posizione e dalla distanza dal più rapido? Possiamo aspettarci che in qualifica molto dura domani: non si può negare che avere entrambe le vetture nella Q3 sarà molto difficile”, ha spiegato un pessimista ma realista Fry.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

10 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati